Annuncio

Collapse
No announcement yet.

software separazioni colori serigrafia?

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • software separazioni colori serigrafia?

    Buongiorno a tutti,. Qualcuno conosce un vaildo software o una demo meglio, con cui posso creare lastre per serigrafia in " selezione colore"(cioè non separando le immagini semplicemente in CMYK ma in colori spot che si miscelino tra loro...come fa Quaglia per intenderci...)?Grazie a tutti i serigrafi, stampatori o semplicemente a tutti quelli che mi vorranno rispondere
    La nostra paura del peggio è più forte del nostro desiderio del meglio.

  • #2
    Ciao!

    Allora fondamentale capire... con che programma lavori tu e cosa vuoi ottenere in separazione!

    Ti spiego... se io preparo un file in freehand ad esempio... se uso colori di quadricromia all'interno per sviluppare il mio lavoro, quando vado in stampa e seleziono le separazioni, otterrò i colori CMYK di quadricromia, ma se alcune parti sono colorate con colori dichiarati (o Pantone) allora otterrò il disegno diviso in quadricromia più i colori dichiarati... se uso solo 2 colori dichiarati ottengo 2 separazioni nei 2 colori che ho scelto.

    Se poi ti serve di trasferire il risultato di queste separazioni come file, stampa in una stampante virtuale PDF e ottieni i file di separazione.

    Io per la mia Marilyn a S.Benedetto ho fatto una cosa del genere, per ottenere le separazioni con i caratteristici segni di crocino registro e taglio.

    Se non sono stato chiaro o ho capito male dimmi pure!
    In ogni attività la passione toglie gran parte della difficoltà. Erasmo da Rotterdam
    PS: letto sulla scrivania di un caro amico e collega...


    Galli Service RIMINI
    Servizi di Copisteria e Stampa Digitale

    www.galliservice.com

    ROLAND SP-540V

    Comment


    • #3
      Beh, a parte che ti dovrei far parlare con il mio grafico perchè io fisicamente non metto mano ai file, però, in teoria dovrei avere da un disegno tutti colori spot, senza quadricromia in mezzo, che intersecandosi fra loro creano le varie sfumature.Alcune serigrafia chiamano questo lavoro apputno separazione colori e hanno dei programmi che selezionano un numero x(ics...) di colori massimi ( es. scelgono di lavorare per una stampa con otto colori e il programma seleziona quei colori e calcola che con le sfumature ne crea degli altri...).Sto cercando questo programma, perchè le poche ditte che lo fanno in italia chiedono 50-60 € a colore...
      La nostra paura del peggio è più forte del nostro desiderio del meglio.

      Comment


      • #4
        Ho visto il software in America l'anno scorso. Adesso sono a Milano e non ho sottomano i quintali di depliant che mi porto indietro dopo ogni fiera. Appena rientro vedo di trovarli e te li comunico.

        Ho lavorato in serigrafia e conosco bene il problema....
        Sapere, Fare, Saper Fare, Far Sapere!
        Giovanni Re
        Community Manager
        ROLAND DG Mid Europe

        Comment


        • #5
          Grazie mille Giovanni...Non sapevo avessi alle spalle un passato di serigrafo.Aspetto con ansia tue preziose info.Ciao.
          La nostra paura del peggio è più forte del nostro desiderio del meglio.

          Comment


          • #6
            Ora mi è chiaro!

            Ricordo che per un file della Guinness (la birra insomma) avevo avuto un problema analogo, ma sono passati troppi anni per ricordarmi cosa avevo fatto!

            Spero che risolva Giovanni! Scusa dell'equivoco ma avevo capito una cosa diversa...
            In ogni attività la passione toglie gran parte della difficoltà. Erasmo da Rotterdam
            PS: letto sulla scrivania di un caro amico e collega...


            Galli Service RIMINI
            Servizi di Copisteria e Stampa Digitale

            www.galliservice.com

            ROLAND SP-540V

            Comment


            • #7
              Puoi provare Color Crunch e Fast Films, che permettono pure la selezione del bianco di fondo e del colore del tessuto di vari brand (es. Gildan etc). Almeno il secondo è un plugin per photoshop e non ricordo se si può anche utilizzare come stand-alone. C'è anche un programma di Wilflex, Easyart 2, che permette la suddivisione in colori pre-settati (un po' come convertire in gif ) a cui corrispondono delle formulazioni dei loro inchiostri plastisol (anche se a "scoprire" il colore più azzeccato non credo ci voglia poi molto). Non so se quest' ultimo sia in via di abbandono, almeno questo capii telefonando alla Wilflex l' anno scorso per informarmi.
              Purtroppo noi non facciamo mai separazione in colori spot, quindi ci provo ancor meno anche a causa di altre priorità. Comunque, potresti anche provare a realizzarlo a "mano". Gli occhi per osservare i colori li hai, la capacità di rilevare quelli predominanti pure, ed una volta questi programmi mica c' erano
              Dovrei provarci anche io.... alla fine è una "routine" di azioni, e se può farlo un programma posso farlo pure io.

              Comment


              • #8
                Originalmente inviato da marco Visualizza messaggio
                ....ed una volta questi programmi mica c' erano
                Questa è una grande verità e mi chiedo spesso quant'erano bravi una volta a ottenere certe cose... dalla loro avevano solo i tempi di realizzazione che non erano da pazzi come oggi.
                In ogni attività la passione toglie gran parte della difficoltà. Erasmo da Rotterdam
                PS: letto sulla scrivania di un caro amico e collega...


                Galli Service RIMINI
                Servizi di Copisteria e Stampa Digitale

                www.galliservice.com

                ROLAND SP-540V

                Comment


                • #9
                  Originalmente inviato da MarcoGalliService Visualizza messaggio
                  Questa è una grande verità e mi chiedo spesso quant'erano bravi una volta a ottenere certe cose... dalla loro avevano solo i tempi di realizzazione che non erano da pazzi come oggi.
                  Sottoscrivo per i tempi.Per un lavoro analogo un amico del nostro grafico ci ha messo due giorni e con le richieste dei nostri clienti una tempistica così è improbabile. Comunque proverò a scaricare i sample che mi avete consigliato.Vi farò sapere com'è andata.
                  La nostra paura del peggio è più forte del nostro desiderio del meglio.

                  Comment


                  • #10
                    Buondì a tutti. In attesa di sapere se c'è qualche software apposito per la separazione colori, devo dire che questo sistemino che allego mi ha ampliato non poco, in passato, le possibilità di ottenere una gamma cromatica più ampia con il minimo sforzo, anche con una Carousel a quattro colori; prima a mano con l'ausilio di reprocamera, poi con l'ausilio del mitico CorelDraw (meno male che la tecnologia è avanzata!). Sicuramente tanti serigrafi lo usano, lo allego per chi non è "dentro" la serigrafia: più armi si hanno a disposizione, meglio è!
                    Attached Files
                    ---------------------------------------------------

                    Enzo di Grafica Est - Roma York

                    Nulla è inutile in questo sporco mondo: anch'io sono un ottimo cattivo esempio

                    Comment


                    • #11
                      Originalmente inviato da VBucci_Grafica Est Visualizza messaggio
                      Buondì a tutti. In attesa di sapere se c'è qualche software apposito per la separazione colori, devo dire che questo sistemino che allego mi ha ampliato non poco, in passato, le possibilità di ottenere una gamma cromatica più ampia con il minimo sforzo, anche con una Carousel a quattro colori; prima a mano con l'ausilio di reprocamera, poi con l'ausilio del mitico CorelDraw (meno male che la tecnologia è avanzata!). Sicuramente tanti serigrafi lo usano, lo allego per chi non è "dentro" la serigrafia: più armi si hanno a disposizione, meglio è!
                      Questo è in realtà il metodo standard per la classica quadricomia (o anche tricromia + bianco), valido sempre e fondamento di qualsiasi stampa in sovrapposizione di colori.
                      A dire il vero, qualunque software grafico e qualunque rip in commercio sono in grado di effettuare una selezione in quadricromia, ed anche in qualsivoglia numero di colori spot, a patto che il file sia costruito in tal senso.
                      Credo che il problema posto qui sia ben più complesso, cioè se non ho frainteso il quesito è: come ottenere in automatico ad esempio 8 pellicole serigrafiche che mi consentano di ottenere una stampa che si potrebbe anche fare in quadricromia, ma magari voglio stamparla su maglia nera con due bianchi (uno di fondo, uno per le sfumature) e un rosso pantone (i rossi e i derivati sono sempre delle bestie grame) oltre ai classici cmyk.
                      Questo è quello che fa Quaglia, facendoselo ben pagare, ed è quello che vorrebbe potersi fare in casa qualunque serigrafo dotato di una giostra ad 8 colori.
                      Che io sappia, soluzioni di basso costo non ce n'è.
                      FastFilm è un plugin di Photoshop piuttosto costoso e criptico da usare (almeno per me) che fa più o meno questo lavoro.
                      Altri programmi che possano fare in modo più o meno automatico un'operazione del genere non ne conosco, anche perché in realtà ogni stampa è un caso a se, e trovare una regola valida sempre è poco realistico, anche se è il sogno proibito di qualsiasi stampatore.
                      Anche nelle tradizionali quadricromie, io preferisco sempre fare tutta la correzione cromatica in fase di prestampa, perché i profili di calibrazione non sono mai universalmente adeguati.
                      Un consiglio quindi è quello di imparare a costruirsi la selezione ogni volta, mirata al caso in esame, sbagliando e provando quando basta, che sia a quattro, a sei, a otto colori.
                      E soprattutto, usare il retino stocastico, che evita il moirè e dà una gamma tonale più morbida ed equilibrata.
                      Io lo uso già da parecchi anni, anche se c'è chi lo spaccia per un'innovazione esclusiva.
                      Andrea - Seridea s.a.s. - Torino - www.seridea.it
                      Serigrafia - Ricamo - Stampa digitale a ecosolvente e UV - Applicazione a caldo di vinile, borchie, strass
                      STAMPA DIGITALE DIRETTA SU ABBIGLIAMENTO

                      "Non soffro mai per le mie scelte, in genere sono le sofferenze a portarmi a compiere scelte importanti che devono portarmi ad un miglioramento" Fabio Mex

                      Comment


                      • #12
                        Originalmente inviato da Deyo Visualizza messaggio
                        ...se non ho frainteso il quesito è: come ottenere in automatico ad esempio 8 pellicole serigrafiche che mi consentano di ottenere una stampa che si potrebbe anche fare in quadricromia, ma magari voglio stamparla su maglia nera con due bianchi (uno di fondo, uno per le sfumature) e un rosso pantone (i rossi e i derivati sono sempre delle bestie grame) oltre ai classici cmyk.
                        Ciao Deyo. In realtà non hai frainteso. Sono anch'io curioso di sapere se c'è un software in grado di automatizzare le separazioni in colori spot (non in raster).
                        Sono convinto anch'io che la selezione va costruita volta per volta, data la varietà di lavori finali che si presentano...
                        Come ho scritto, il mio post era più rivolto a chi non è molto "dentro" la serigrafia: magari sono andato un pochino fuori OT...
                        Penso anche a tutti quegli artisti che usano la serigrafia come arte e tirano fuori quadri con centinaia di colori in sovrapposizione, un software del genere potrebbe far risparmiare loro mesi di esperimenti. Ma in quel caso, chissà, verrebbe meno il "tocco" umano che mi ha fatto tanto amare questa tecnica di stampa anche nei piccoli lavori quotidiani. In attesa di sapere se esiste questo software, quattro chiacchiere non fanno poi male!
                        Ciao e buon lavoro.
                        ---------------------------------------------------

                        Enzo di Grafica Est - Roma York

                        Nulla è inutile in questo sporco mondo: anch'io sono un ottimo cattivo esempio

                        Comment


                        • #13
                          Molto sinceramente, quello che mi spaventa di un lavoro a otto colori (che ora non faccio, perché arrivo a 5 e mi bastano e avanzano) non è tanto la prestampa e la selezione colori, è la messa in macchina.
                          Io ho visto personalmente lo staff di Quaglia metterci un giorno e mezzo, notte compresa, a montare in fiera una stampa a 8 colori.
                          Certo che il risultato era spettacolare, ma io quanto dovrei far pagare l'avviamento?
                          Andrea - Seridea s.a.s. - Torino - www.seridea.it
                          Serigrafia - Ricamo - Stampa digitale a ecosolvente e UV - Applicazione a caldo di vinile, borchie, strass
                          STAMPA DIGITALE DIRETTA SU ABBIGLIAMENTO

                          "Non soffro mai per le mie scelte, in genere sono le sofferenze a portarmi a compiere scelte importanti che devono portarmi ad un miglioramento" Fabio Mex

                          Comment


                          • #14
                            Beh sicuramente per ordini importanti l'avviamento si spalma sul prezzo totale. Logico che sulle 100 t.shirt il cliente fa un collasso, se il quantitativo sale a 1000/2000 come mi è appena capitato, allora il discorso è diverso. Sinceramente però un giorno e mezzo per mettere a registro 8 colori mi sembra eccessivo...Io per una quadricromia non perdo più di un'ora.A proposito, sento sempre più spesso parlare di questo retino stocastico, mi sapresti spiegare cos'è e come fare per usarlo.Grazie
                            La nostra paura del peggio è più forte del nostro desiderio del meglio.

                            Comment


                            • #15
                              Originalmente inviato da leo76 Visualizza messaggio
                              Sinceramente però un giorno e mezzo per mettere a registro 8 colori mi sembra eccessivo...Io per una quadricromia non perdo più di un'ora.
                              Anche io ci metto più o meno quel tempo per la classica quadricromia.
                              Ma con otto telai, per mettere a registro e tarare tutti gli spot intermedi in modo che la maglia (che era nera) non bruciasse o si muovesse, hanno penato come dannati.

                              Originalmente inviato da leo76 Visualizza messaggio
                              A proposito, sento sempre più spesso parlare di questo retino stocastico, mi sapresti spiegare cos'è e come fare per usarlo.Grazie
                              A grandi linee il retino stocastico si può paragonare a quello usato nei plotter.
                              A differenza del tradizionale retino usato in serigrafia, in cui i punti sono più o meno grandi a secondo della densità di colore voluta, e con una data frequenza per ciascun colore (con tutti i problemi che questo comporta in termini di interferenza tra i colori e perdita di gamma nei molto chiari e molto scuri), il retino stocastico presenta invece un punto che ha dimensioni fisse (e scelte da te in base al telaio che devi usare), e ciò che varia è la sua distribuzione spaziale.
                              In parole povere, hai molti punti dove c'è tanto colore e pochi dove ce n'è poco. Ma una volta trovata la dimensione del punto che fa per te, sarai sempre sicuro che i punti vengano incisi TUTTI.
                              I punti inoltre, essendo disposti in modo stocastico, casuale, evitano l'interferenza che genera il moirè.
                              Come puoi immaginare, i vantaggi sono enormi.
                              Per usarlo, devi avere un RIP che ne disponga e stamparti le pellicole in casa, oppure fornirti di un fotolitista che sappia quello che vuoi.
                              Ma una volta che lo provi, ti garantisco che non lo abbandonerai più.
                              Andrea - Seridea s.a.s. - Torino - www.seridea.it
                              Serigrafia - Ricamo - Stampa digitale a ecosolvente e UV - Applicazione a caldo di vinile, borchie, strass
                              STAMPA DIGITALE DIRETTA SU ABBIGLIAMENTO

                              "Non soffro mai per le mie scelte, in genere sono le sofferenze a portarmi a compiere scelte importanti che devono portarmi ad un miglioramento" Fabio Mex

                              Comment

                              Working...
                              X