Annuncio

Collapse
No announcement yet.

files da illustrator & corel ecc.

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • files da illustrator & corel ecc.

    Non riesco a capire una cosa, perchè quando si realizza un semplice file in Illustrator, Corel o anche con altri programmi, parlo di semplici files vettoriali, nessuno si preoccupa di salvarli convertento i font in tracciati e nelle versioni precedenti al programma che si sta usando. Trovo assurdo dover aggiornare tutto all'ultima versione, o dobbiamo fare il gioco di chi li vende?
    Impariamo a salvare (quando si può) nella versione "vecchia" (che poi tanto vecchia non è) un bambino di un anno è giovanissimo, ma un programma è "obsoleto". Facendo quanto dico, spesso eviterei di aprire un file su CS salvarlo per la versione 8 e aprirlo in corel 10/12, in fondo basta poco, 2 click non mettere immagini collegate e confertire in tracciati.
    Chiedo troppo?

  • #2
    Condivido pienamente l'idea di Francesco. Da oggi mi faccio promotore dell'iniziativa "il vecchio si fa capire meglio del giovane" domani al corso vedrò la reazione dei partecipanti e vi farò sapere.

    I vecchi amano dare buoni consigli per consolarsi di non poter più dare cattivi esempi.
    Sapere, Fare, Saper Fare, Far Sapere!
    Giovanni Re
    Community Manager
    ROLAND DG Mid Europe

    Comment


    • #3
      sono daccordo con Francesco anche io.E'un continuo aggiornamento...ma no perchè siamo vecchi caro Giò!!!!!
      Renzo Anselmi -Publiscreen-Orvieto

      Comment


      • #4
        non posso che quotare in pieno ciò che ha detto Francesco....purtroppo non tutti capiscono "come salvare i file" e....pensano invece ad avere solo "L'ultima versione"...(che poi a cosa serve).........
        Non si tratta tanto di pensare di più, quanto di pensare diversamente. (Jean Maria Domenach)

        "Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualunque ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo"
        Ernesto Che Guevara


        www.seriartrg.com

        Comment


        • #5
          D'accordissimo, fanno diventare matti queste cose, e alla fine chi lo fa al 90% dei casi ha l'ultima versione di un software perche non l'ha pagato
          Sc540 ColorRip

          Comment


          • #6
            Non posso che essere daccordo con Francesco, reputando tutto il discorso alquanto banale per chi fa grafica da un certo numero di anni ed in maniera professionale. Purtroppo la piazza della grafica è sempre di più "assalita" dalla ridda di grafici in erba o alle prime esperienze o provenienti da ambienti poco professionali, dove questi principi, seppure assolutamente fondamentali, sono facinorosamente ignorati.
            Però la colpa non è solo di questa tipologia di "grafici d'assalto". L'esasperata commercializzazione dei prodotti e delle case produttrici di software grafici, mette il bastone tra le ruote al settore professionale. Per me, grafico, è inutile rendere incompatibili le versioni dello stesso software, tanto che ogni volta sono tentato di cambiare, ma che mi vede costretto a non farlo per motivi pratici. Ma le case produttrici questo lo sanno e puntano esclusivamente su questo e sulla forzatura all'acquisto dell'ultimo prodotto esistente. Photoshop, in questo, ha una filosofia diversa; le ultime versioni sono compatibili con le vecchie (sinceramente non so per le ultimissime versioni CS), lasciando solo l'incompatibilità dei nuovi effetti o filtri che le nuove versioni implementano rispetto alle precedenti; ma il file si apre in qualsiasi versione.
            Ecco, se fosse possibile questo da parte delle case produttrici di software, sarebbe un passo avanti nella "democrazia" professionale, nonchè nell'indirizzamento ad una giusta scelta del prodotto da utilizzare, rendendo a tutti una "vita lavorativa" più facile ed accessibile, senza estremizzate speculazioni (anche se è capibile, ma opinabile, che ci siano) di alcun genere.
            Un saluto.
            Last edited by maxpetrignani; 29-04-2009, 13:40:18.
            Il coraggio senza la paura è solamente incoscienza.

            Comment


            • #7
              Originalmente inviato da Akume Visualizza messaggio
              non posso che quotare in pieno ciò che ha detto Francesco....purtroppo non tutti capiscono "come salvare i file" e....pensano invece ad avere solo "L'ultima versione"...(che poi a cosa serve).........
              D'accordo per la compatibilità tra i formati, sarebbe utile percorrere una strada similare a quella che si sta delineando con gli open source nel campo degli editor di testo (vedi .odt vs .doc) anche a livello di amministrazioni pubbliche.

              Ma dare la colpa agli sviluppatori per le migliorie delle ultime versioni dei software mi sembra eccessivo.
              Tolto il caso di XPress (veramente poco retrocompatibile!) nel caso di Adobe mi sembra che abbiano fatto un grande sforzo nel rendere compatibili le varie versioni (InDesign ha pure un formato di interscambio) è la linea dei file pdf in tal senso si sta definendo con molta chiarezza.

              La colpa è solo dell'utente, quindi nostra, se non veniamo in contro alle esigenze comuni.
              Massimo Deidda

              Intergraphica s.r.l.
              [email protected]
              Skype: Intergraphicasrl
              Via Macallé 35 - 12045 Fossano CN

              --
              "Il vostro lavoro riempirà una grande parte della vostra vita e l’unico modo per essere davvero soddisfatti è fare quello che credete sia un bel lavoro... L’unico modo per fare un bel lavoro è amare ciò che fate".

              Steve Jobs

              Comment


              • #8
                pienamente d'accordo....mi affascina l'voluzione....mi piace stare al passo e sono colpevole...

                Comment


                • #9
                  ogni giorno combattiamo la stessa battaglia

                  Purtroppo ogni giorno una miriade di utenti ci portano file salvati nelle ultimissime versioni dei vari software, bene questo è il campanello che ci risuono in testa e ci fa rendere conto che probabilmente hanno scaricato free o copiato o craccato da qualcuno.
                  Se tutti acquistassero, come noi aziende esposte al pubblico ludibrio e alle fauci delle ispezioni, siamo costretti a fare, tutto ciò non accadrebbe.

                  Ogni giorno ci troviamo a dire al cliente di riandare a casa, riaprire il file, salvarlo nella versione precedente (logicamente spiegando tutta la procedura con carta e penna) e tornare per stampare o visionare il contenuto.

                  Alcune case danno la possibilità di scaricare il converitore con l'unico neo che nel 90% dei casi tutta l'impaginazione salta come pure molti degli effetti grafici contenuti in default.

                  Conclusione: le aziende passano per tirchie e spilorcie e gli utenti si sentono dei padreterni solo fino a quando non gli si mostra che una ferrari con il motore della 500 più di tanto non rende
                  ---------
                  tecla- atos-greenfax-
                  via f.lli grimm 40 -matera-0835386019-
                  www.greenfax.it - [email protected]

                  grafica - stampa grandi formati - allestimenti fieristici

                  Comment


                  • #10
                    100% d'accordo!
                    W..aleria...la clava!

                    Comment

                    Working...
                    X