Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Breve storia del decoratore analogico che diventò artigiano tecnologico

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Breve storia del decoratore analogico che diventò artigiano tecnologico

    Insieme ai miei colleghi ieri sera ho festeggiato uno dei tanti successi professionali, da aggiungere al taccuino dei più importanti per il mio futuro. Oggi, invece, ho celebrato la scomparsa prematura del mio mentore o, meglio, talent-scout, colui che mi chiamò all'interno dello splendido e variopinto mondo della mia attuale professione, Claudio Galli, fondatore, insieme ad Angelo Dottori eCinzia Brozzi, di Asterisco Pubblicità s.n.c.
    Correva l'anno 1993 (l'azienda nacque nel 1992) e, mentre io ero impegnato nella faticosa arte di decoratore analogico, lui casualmente passò davanti alla vetrina che stavo decorando a forza di pistola sabbiatrice; si fermò con l'auto e cominciò a chiedermi informazioni su quello che stavo facendo. Poi entrò nel locale e volle vedere le illustrazioni che avevo affrescato sui muri nel suo interno. Lui non ebbe dubbi e mi invitò a fare una prova presso la neonata Asterisco Pubblicità.
    Io di dubbi ne avevo tanti, così andai a completare quella strana dualità che fa attrarre e infine incontrare gli opposti. Il prossimo anno saranno 25 anni di questa splendida realtà e oggi, mentre ascoltavo il prete parlare di tutti i santi e le madonne fuorché di Claudio, invece di piangere mi veniva da sorridere; lui era pure ateo, perciò me lo immaginavo seduto sulla sua bara a scrollare la testa e controllare la qualità e il lettering della targhetta incisa col suo nome e se la data di nascita e morte fossero giuste e allineate in maniera corretta.
    Sei stato sempre un testone e hai finalmente coronato il tuo sogno di essere libero, perseguendolo in vita fino ad oggi, però una cosa me la devi passare, anzi due: la prima è il rimproverarti di aver scelto di vivere da solo, poiché una delle cose più importanti della vita che ho imparato è che da soli si percorre molta meno strada e molto più faticosamente, poiché l'uomo non viene creato in questo mondo per restare da solo, ma per aiutare gli altri a comprendere la vita ed essere aiutato a sua volta a comprenderla più a fondo; la seconda è che una volta mi chiamavi "il muto", poiché parlavo pochissimo, mentre ora a volte rasento il logorroico, perciò tié.
    La terza non è uno sberleffo ma un ringraziamento; grazie Claudio per aver creduto in me quello strano giorno in cui mi hai fatto imbarcare in questa splendida avventura tra arte, grafica, plotter da stampa, seminari, artigiani tecnologici, mostre, Digital Fresco e chissà quali altre bellissime sorprese future. Grazie Claudio Galli, anche a nome di tutti quelli che orbitano intorno al pianeta Asterisco Pubblicità e dal quale traggono soddisfazione ed ispirazione.
    Fai buon viaggio, fratello.

    Max Petrignani - Asterisco Pubblicità
    Il coraggio senza la paura è solamente incoscienza.

  • #2
    Ciao, bellissime parole, non vi consosco ma sentro affinità in entrambe le vostre storie, mi ha colpito una cosa cliccando per caso sul suo nome, licenza di terza media, prova ancora una volta se ce ne fosse bisogno, che questo è un mestiere dove lo studio serve fino ad un certo punto, ciò che conta è la passione e credo che ce ne fosse parecchia, buon viaggio anche da parte mia.

    Diego

    Comment


    • #3
      Questi personaggi che si mettevano in gioco e riuscivano ad attrarre a se talenti oggi sono sempre più rari. Se parliamo di aziende o startup prima di sporcarti le mani ti fanno stilare pagine e pagine di business plan con pianificazione a 10 anni.

      Bisogna metterci il cuore, o meglio, bisogna metterci l'amore che metti in quello che fai, la capacità di tenere la mano dove tieni la testa e di tenere la testa dove tieni il cuore.

      Claudio, Max, Cinzia, Marcello e tantissimi di voi hanno semplicemente adottato questo ciclo di connessioni tra questi tre elementi. Elementi che ci distinguono e che ci fanno apparire più belli alla vista della gente, nella nostra vita e nel nostro lavoro.
      Sapere, Fare, Saper Fare, Far Sapere!
      Giovanni Re
      Community Manager
      ROLAND DG Mid Europe

      Comment

      Working...
      X