Annuncio

Collapse
No announcement yet.

E' tutto permesso agli altri?

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • E' tutto permesso agli altri?

    Magari non è la rubrica giusta, magari....traslocatemi, ma ho una domanda polemizzante...

    Nel mio codice attività è specificato che posso fare questo e quello ma non quest'altro e quell'altro.

    Nel codice attività delle onoranze funebri è specificato che si può fare quello che è ovvio ma anche il fioraio il corniciaio e le arti grafiche.

    scusa? arti grafiche? ma mi spiegate che c'entra la stampa di biglietti, striscioni e cartelli con il sotterrare persone?

    Al di là che purtroppo quello è un lavoro che crisi o non crisi "vive" e "sopravvive", ma se quelli degli "studi di settore" mi dicono che devo fatturare tot. alla fine dell'anno perchè così deve essere e poi fanno fare il mio mestiere anche a casi inverosimili come questo dove stà l' "incongruenza"?

    Scusate lo sfogo e la domanda, ma è sabato mattina e se penso che invece di stare a giocare con le costruzioni di mio figlio sono alle prese con la montagna di cartaccia che c'è nel mio laboratorio per districarmi tra fatture, banca e conti vari che poi qualcuno giudicherà secondo i suoi parametri studiati mi monta, ma mi monta.

  • #2
    ciao...

    Originalmente inviato da cicry Visualizza messaggio
    Magari non è la rubrica giusta, magari....traslocatemi, ma ho una domanda polemizzante...

    Nel mio codice attività è specificato che posso fare questo e quello ma non quest'altro e quell'altro.

    Nel codice attività delle onoranze funebri è specificato che si può fare quello che è ovvio ma anche il fioraio il corniciaio e le arti grafiche.

    scusa? arti grafiche? ma mi spiegate che c'entra la stampa di biglietti, striscioni e cartelli con il sotterrare persone?

    Al di là che purtroppo quello è un lavoro che crisi o non crisi "vive" e "sopravvive", ma se quelli degli "studi di settore" mi dicono che devo fatturare tot. alla fine dell'anno perchè così deve essere e poi fanno fare il mio mestiere anche a casi inverosimili come questo dove stà l' "incongruenza"?
    .
    credo che il tuo sia un "polemizzare costruttivo" ossia una discussione concettuale che approvo...
    quelli degli studi di settore sono burocrati...non sanno nemmeno cosa significa realmente impresa con tutte le cause connesse...loro fanno 2+2 pensando che fa 4...ma nella vita come nel lavoro non fa mai 4...poichè le varianti oltre al 2+2 sono tantissime...ma vallo a spiegare...

    credo che nelle oneranze funebri sia conteplato arti grafiche in stretta misura ..ossia inerente solo a quegli stampati che riguardano biglietti di ringraziamento lutto...manifesti lutto...strisce per corone ecc....
    non riguarda la stampa delle arti grafiche in genere...insomma teoricamente non potrebbero stampare una brochure per l'azienda turistica locale...cosa che puoi fare tu...
    pero' io ricordo sempre che tutti noi ...tanto per far capire in che stato ci troviamo (italiota) ...abbiamo l'obbligo di denunciare ai carabinieri ogni stampato che realizziamo ivi compreso un biglietto da visita alla casalinga...ossia portare una copia del biglieto da visita ai carabinieri...ora per consuetudo...questo non avviene mai...nessuno di noi quando fa un lavoro...una copia la porta alla stazione dei carabinieri.,..
    quindi...alle volte...nemmeno noi prendiamo alla lettera certi obblighi assurdi, ...demenziale ..
    menomale....
    mik

    Comment


    • #3
      Aiutooooo! Non è una barzelletta sui carabinieri la tua?! Ma allora sono una fuorilegge? Veramente non lo sapevo, devo tenerne conto o come dici tu la consuetudine è un'altra? Ma poi a che pro denunciare un biglietto da visita?

      Per la questione che loro dovrebbero stampare solo le cose inerenti alle onoranze devo smentirti a gran voce perchè mi è successo di un cliente che ha aperto tre agenzie mi ha chiesto la realizzazione delle insegne e di varie altre cose, fin qui tutto ok. Poi un giorno mi telefona e mi dice che su un'agenzia, dato che il locale è troppo grosso, ha deciso di aprire un'attività grafica (sdoppianto il locale) con altro nome (ma se fatturerà comparirà quello dell'onoranze) sai per guadagnare quei 400 che gli permettano di pagarsi le spese tanto lui non ha bisogno d'altro, vive del resto. Ovviamente non si attrezzerà e farà tutto ciò che ho menzionato prima, rivendendo i lavori dato che come dice "non è il mio mestiere e non saprei farlo, ma ho le conoscenze" ma alloooooora!!!!

      Comment


      • #4
        Originalmente inviato da cicry Visualizza messaggio
        Aiutooooo! Non è una barzelletta sui carabinieri la tua?!
        No, non è una barzelletta, è una legge in vigore dai tempi del Re che i nostri impegnatissimi politicanti non hanno ancora adeguato alle esigenze odierne, in caso di malaugurate controversie devi rimetterti al buon senso del Giudice come per fortuna capitò a me, in ogni caso ricorda sempre che devi firmare gli stampati con il nome dell'azienda e indirizzo rintracciabile o telefono fisso.
        Ciao
        PUBBLISTAMPA
        Assemini (Ca)

        Non perdere tempo seduto sulla riva del fiume, il cadavere del nemico non passerà mai e i pesci sono scappati!
        https://www.facebook.com/manolo.gallus?fref=ts

        Comment


        • #5
          Originalmente inviato da cicry Visualizza messaggio
          Aiutooooo! Non è una barzelletta sui carabinieri la tua?! Ma allora sono una fuorilegge? Veramente non lo sapevo, devo tenerne conto o come dici tu la consuetudine è un'altra? Ma poi a che pro denunciare un biglietto da visita?

          Per la questione che loro dovrebbero stampare solo le cose inerenti alle onoranze devo smentirti a gran voce perchè mi è successo di un cliente che ha aperto tre agenzie mi ha chiesto la realizzazione delle insegne e di varie altre cose, fin qui tutto ok. Poi un giorno mi telefona e mi dice che su un'agenzia, dato che il locale è troppo grosso, ha deciso di aprire un'attività grafica (sdoppianto il locale) con altro nome (ma se fatturerà comparirà quello dell'onoranze) sai per guadagnare quei 400 che gli permettano di pagarsi le spese tanto lui non ha bisogno d'altro, vive del resto. Ovviamente non si attrezzerà e farà tutto ciò che ho menzionato prima, rivendendo i lavori dato che come dice "non è il mio mestiere e non saprei farlo, ma ho le conoscenze" ma alloooooora!!!!
          va be'....poi ognuno puo' fare cio' che vuole...in caso di controlli non credo che dormiranno tranquilli...parlo di controlli seri....
          io posso anche fare lavori di falegnameria e fatturare con la tipografia...cmq sono artigiano ...solo che in caso di controlli...seri...penso che mi ricorderei per un bel po il giorno del controllo.
          una cosa è quello che uno fa...un'altra e cio' che realmente la legge gli impone....ne pagherà le eventuali conseguenze...

          per la copia ai carabinieri è vero...non scherzo mica lo prevede la legge sulla comunicazione e stampa e noi stampiamo...
          esempio:
          un giornale deve avere l'autorizzazione del tribunale x stampare e pubbloicare i giornali..ma alcune copie devono andare ai carabinieri ad ogni uscita del giornale...ora noi non stampiamo notizie/cronaca ecc. e quindi non abbiamo bisogno di autorizzazioni del tribunale...ma la copia ai carabinieri in teoria dovremmo darla.....
          lo stampato non è altro che una denuncia pubblica anche se è una locandina per una manifestazione di sagra ecc..quindi teoricamente siamo costretti a depositare una copia ai carabinieri...ma come ripeto la consuetudo è ben diversa...
          se domani mattina un pretore si alza storta e vuole rompere i maroni ...lo puo' fare anche se la cosa rientrerebbe...visto che la massa non ha mai ottemperato a questo obbligo...
          insomma anche se le leggi alle volte sono chiare...si possono derogare o non rispettare ...certo ci si assumono delle responsabilità...
          come quello delle onoranze funebri e come noi con gli stampati non denunciati...
          mik

          Comment


          • #6
            E' tutto permesso agli altri?
            A volte si ..... ma anche no !!!!!!!!!!!!
            Faccio un riassunto di quello che mi sta accadendo.
            Mi viene bocciato un progetto per installare degli impianti pubblicitari nel mio comune.
            Il dirigente malgrado tutti i pareri positivi acquisiti boccia il tutto trovando un cavillo con un'interpretazione ambigua e volutamente ostativa.
            Il colmo si raggiunge quando scopro che stava per rilasciare un'autorizzazione ad una ditta ( i dettagli dopo).
            A tale ditta viene preparato il bollettino di 516 euro che però non viene pagato e di conseguenza l'autorizzazione non viene rilasciata (ma sono in possesso dei documenti in cui si rilascia parere positivo e si invita la ditta a pagare per ottenere il rilascio).
            Addirittura la ditta in oggetto mi contatta per ottenere la mia collaborazione per portare avanti il suo progetto.
            In pratica il tizio della ditta metteva l'autorizzazione, voleva metà dei soldi che diceva di aver speso ( ma non aveva 516 euro per pagare il bollettino) ed io mi dovevo occupare della ricerca dei clienti, della grafica, dell'installazione e di tutto il resto. Lui sosteneva che in questa maniera diventavamo soci alla pari io sostengo invece che cercava un pollo.
            Dove sta l'inghippo vi chiederete?
            Nel regolamento comunale è scritto a chiare lettere cubitali che le autorizzazione per l'installazione di impianti pubblicitari vengono rilasciate esclusivamente ad "OPERATORI DEL SETTORE PUBBLICITARIO", requisito che io possiedo e l'altra ditta no.
            Infatti da una ricerca su questo sito, ne approfitto per segnalarlo,:
            www.infoimprese.it
            scopro senza violare nessuna privacy che la ditta individuale in oggetto può in teoria fare tutto ciò che è pertinente ad un'impresa edile , spaziando dagli scavi, a tutto ciò che permette di aggiudicarsi un appalto comunale per finire con la produzione di impianti eolici e centrali termonucleari (chissà con quali certificazioni).
            Ma nelle circa 100 voci della visura camerale non vi è traccia di nessuna parola che somigli a grafica e pubblicità.
            Sto valutando con un legale di denunciare il dirigente che tra parentesi da 10 giorni è stato dimesso dal suo incarico ( anche grazie alle mie gentili lamentele).
            Forse è la volta buona che guadagnerò senza lavorare.
            Occhio quindi nella vita, ogni tanto addormentate la pecora ( alias quieto vivere) che sta in noi e risvegliate per qualche giorno l'atavico lupo cacciatore (alias istinto di sopravvivenza) che risiede nel nostro inconscio.
            Scusate lo sfogo, spero di non avervi annoiato.
            Buon lavoro a tutti.
            www.multigrafic.it
            La differenza tra un uomo ed un bambino è nel prezzo dei loro giocattoli
            .

            Comment


            • #7
              in trentanni di lavoro mi sono scontrato centinaia di volte in problemi simili.
              Ottenere un autorizzazione per l'installazione di un insegna, cosa in teoria semplice, diventava un ostacolo insormontabile, a meno che la domanda o la DIA non fosse firmata da "un certo Geometra o Architetto".
              Io che ho un certo caratterino mi sono lievemente inc....to, e qualche anno fà ho incaricato quel famoso Geometra per farmi la domanda in Comune, risultato dopo 20/30 giorni ho avuto il permesso, con le stesse bozze e le stesse foto ho fatto la domanda a nome del cliente, dopo 20 giorni la risposta del comune fu: " La richiesta NON può essere accettata perchè NON conforme ai criteri adottati da questa Amministrazione" il giorno dopo con le due differenti risposte sono andato a colloquio con il sindaco, che dopo aver convocato il responsabile dell'ufficio tecnico, l'assessore, il segretario comunale e l'avvocato del comune, all'unisono mi hanno chiesto cortesemente di non sollevare un polverone inutile, e io senza nessun avvocato presente ho semplicemente detto che avrei sperato in una trasparenza per il futuro e che si dotassero di un regolamento per le richieste dei cittadini che non dovessero passare attraverso un Tecnico Privato con un risparmio di almeno 300 euro.
              Dopo 15 giorni con una delibera di giunta è stato fatto. ........Poi è cambiata l'amministrazione e siamo tornati come e peggio di prima.

              Comment


              • #8
                ho lavorato molto tempo in settori diversi.... e tutti i salmi finiscono in gloria!
                dopo "Mani pulite" è cambiata una cosa sola: le tariffe delle tangenti ai corrotti "perché adesso è più pericoloso" (assistenza macchine per ufficio roma)
                quando facevo impianti automatici per l'industria, l'ufficio acquisti di una nota ditta informatica di carsoli ci disse:
                "tra la vostra offerta e quella più vicina c'è la differenza di una villa in montagna!"
                il titolare di allora fece finta di non capire....
                noi perdemmo l'appalto, ma il capo ufficio acquisti ebbe la sua villa in montagna
                "nihil novi sub sole" (niente di nuovo sotto il sole)
                W..aleria...la clava!

                Comment


                • #9
                  Cari A.T.sò che queste questioni ci infiammano e più volte abbiamo affrontato queste problematiche,però volevo ricordare che sarebbe opportuno non dare informazioni poco precise sù normative dove intervengono leggi ben specifiche e tutte normate da leggi nazionali e locali.
                  1° il Regio decreto del 39 è stato abrograto e la norma è ben differente oggi,questa norma in più passaggi e continue sollecitazioni da parte delle ass.di categoria e in diverse legislature,finalmente tutti d'accordo alcuni anni fà venne definita,quindi non è più obbligatorio consegnare copia di tutto e quanto meno ai Carabinieri ma quando erà necessario farlo venivano consegnati al Commissariato, invece apporre il nominativo dello stampatore è ancora necessario apporlo,comunque di seguito allego un documento che può essere utile anche se dovrebbero esserci già alcune modifiche.
                  2° Sul fatto che un 'impresa di Onoranze Funebre possa fare stampe purtroppo lo può fare,in virtù del fatto se appunto è "impresa" può fare cose inerenti la propia attività ma in modo non prevalente e comunque sempre riguardante la sua attività,problemi li avrebbe avuti anni fà quando per l'esercizio della stampa dovevi avere l'autorizzazione da parte del Comune e dalla Prefettura,oggi con l'avvento del digitale hanno anche meno problemi con i rifiuti tossico/nocivi, ma dovrebbero comunque avere il carico e lo scarico dei rifiuti(toner.cartucce,ecc.ecc.
                  3°Per ciò che riguarda i famosi Studi di Settore è una continua guerra ma vi garantisco che l'ultime modifiche sono indirizzate a risolvere molti problemi il brutto è che purtroppo molti studi arrivano errati al ministero(quasi il 40%) falsando in maniera enorme le statistiche...i Studi di Settore bisogna compilarli insieme al commercialista e non farlo fare a lui senza controlare ciò che invia..credetemi.,poi l'accertamenti non sono automatici se non congrui ma l'Agenzia delle entrate lo deve concordare e comunque è lei che deve dimostarre che le dichiarazioni non sono esatte, cosa ben diversa se decadono gli Studi e si ritorna al vecchio metodo(ricavometro) e guardate che cè qualcuno che ci stà riprovando!!!!!
                  4°Le concessioni per le pubbliche affissioni è cosa ancora più ingarbugliata ma un paio di cose sono certe,per la gestione dei spazi pubblicitari bisogna comunque essere inscritta (anche) come attività di intermediazione e quindi vi consiglio chi lo vuole fare di ampliare la propia attività ci sono da sbrigare un paio di pratiche in Comune e la comunicazione alla Camera di Commercio e avere un registro apposito...però attenzione a non farvi cambiare il Vs. codice di attività ma solo integrare, altrimenti si complicano altre cose anche legate ai codici Ateco(tra l'altro nuovi) e il Codice dello Studio di Settore.
                  Poi la riflessione di Francesco purtoppo a volte accade ma non è,come spesso si rimarca perchè siamo in Italia, ma vi posso dire che succede spesso anche in altri paesi,però là dove i regolamenti lasciano all'interpretazione e non al diritto....Forse ho scritto troppo ma spero di avervi dato alcune dritte,vi ricordo comunque che sono state pubblicate le nuove norme sulle copisterie e quindi i nuovi costi per la gestione delle copie per i diritti di autori..informatevi Regolamento_deposito_legale.pdf Mi ero dimenticato di allegare l'articolo sul deposito legale
                  Last edited by renzoanselmi; 28-02-2009, 20:27:44.
                  Renzo Anselmi -Publiscreen-Orvieto

                  Comment


                  • #10
                    Grazie mille Renzo!

                    Come diceva Cartesio nel suo primo punto delle quattro regole cartesiane:

                    Non prendere nulla per vero.

                    Renzo, in questo caso è l'esperto di settore. Segue da anni per conto di diversi enti, associazioni ed altro tutto ciò che gravita attorno la vostra professione. Ha spesso informazioni di prima mano molto utili per capire, come ha affermato lui stesso, insieme al vostro commercialista le strade da intraprendere per ottimizzare la gestione delle pratiche burocratiche aziendali.

                    Quindi alla frase di Cartesio aggiungo:
                    Non prendere nulla per vero ma per quanto riguarda le normative, fidati di Renzo!

                    ed aggiungo inoltre: guarda il futuro con ottimismo!
                    Sapere, Fare, Saper Fare, Far Sapere!
                    Giovanni Re
                    Community Manager
                    ROLAND DG Mid Europe

                    Comment


                    • #11
                      oltre a lodare Renzo per questo post, colgo l'occasione per fargli i complimenti alla sua risposta sulle preinsegne!
                      tutti e due estremamente chiari e precisi
                      se non ci fosse Renzo bisognerebbe inventarlo!
                      W..aleria...la clava!

                      Comment


                      • #12
                        Originalmente inviato da giovannire Visualizza messaggio
                        Renzo, in questo caso è l'esperto di settore. Segue da anni per conto di diversi enti, associazioni ed altro tutto ciò che gravita attorno la vostra professione. Ha spesso informazioni di prima mano molto utili per capire, come ha affermato lui stesso, insieme al vostro commercialista le strade da intraprendere per ottimizzare la gestione delle pratiche burocratiche aziendali.
                        Ho l'impressione che Renzo sia molto più preparato e aggiornato di molti commercialisti, legulei e burocrati vari.
                        Ho dato un occhiata sommaria al pdf allegato e ho visto che è molto recente, grazie Renzo.
                        PUBBLISTAMPA
                        Assemini (Ca)

                        Non perdere tempo seduto sulla riva del fiume, il cadavere del nemico non passerà mai e i pesci sono scappati!
                        https://www.facebook.com/manolo.gallus?fref=ts

                        Comment


                        • #13
                          ciao

                          secondo il mio modesto parere....
                          si puo' elencare ogni normativa che si vuole chiara e meno chiara...
                          ma quando arrivano dei controlli...essi sono interpretati in maniera soggettiva...insomma dipende da chi ti controlla...
                          se poi fai ricorso...be' ...che dio te la mandi buona...anche li' dipende da chi ti giudica e da come la vede...(e già tanto che ti puoi fidare del tuo avvocato...e se la somma in ballo è alta...allora bisogna star attenti anche da lui...che non si venda..)
                          l'unica cosa che io farei...
                          e che bisogna guardare nel proprio orticello senza curarsi degli altri...
                          a parte qualche eccezione...ossia, quando dopo averti pestato l'insalata...ci fanno di tutto sopra e allora devi reaggire...
                          sempre nella speranza di trovare un giudice super partes..
                          mik

                          Comment

                          Working...
                          X