Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Dimensione preinsegne

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Dimensione preinsegne

    Qualcuno conosce le dimensioni standard delle pre-insegne?
    Per chi non lo sapesse, le pre-insegne sono quei cartelli - solitamente giallo/marroni - che si trovano lungo le strade e che indicano la direzione e il nome dell'attivita' commerciale pubblicizzata

    Ciao
    Fabio
    Fabio

    -----
    Art&Graph, Genova

  • #2
    non giallo marroni, la preinsegna può essere un preavviso di Bar, Ristorante o Camping o anche Pompa di distribuzione carburante ecc.
    le misure variano a seconda della strada su cui vengono installate
    partono dalla piccola 40x60, 60x90, 90x135 queste sono le misure secondo codice della strada.
    Nella preinsegna và inserito il pittogramma del tipo di attività, ( forchetta e cucchiaio per il ristorante) ( chiave inglese per officine ) ecc. e sotto il nome, la freccia indicativa e il kilometraggio.
    Buffetti pubblica il codice della strada a circa 25 euri completo di tavole grafiche per la realizzazione dei cartelli.

    Esiste anche la segnaletica prevista dal codice in formato eps e cdr che io ho comprato con i font, ma costa una fortuna.

    Comment


    • #3
      ma scusa i cartelli semplici tipo questi !?

      http://www.provincia.torino.it/viabi...einsegne_g.jpg

      cercando un po' in rete ho trovato questo (art. 23 codice della strada)
      Si definisce "preinsegna" la scritta in caratteri alfanumerici, completata da freccia di orientamento, ed eventualmente da simboli e marchi, realizzata su manufatto bifacciale e bidimensionale, utilizzabile su una sola o su entrambe le facce, supportato da una idonea struttura di sostegno, finalizzata alla pubblicizzazione direzionale della sede dove si esercita una determinata attivita' ed installata in modo da facilitare il reperimento della sede stessa e comunque nel raggio di 5 km. Non puo' essere luminosa, ne' per propria luce, ne' per luce indiretta.
      e da quello che ho capito, non e' necessario la presenza del pittogramma, anzi, potrei inserire anche il marchio del cliente. O sbaglio!?
      Giusto per capire meglio
      Fabio

      -----
      Art&Graph, Genova

      Comment


      • #4
        Originalmente inviato da camfab Visualizza messaggio
        ma scusa i cartelli semplici tipo questi !?

        http://www.provincia.torino.it/viabi...einsegne_g.jpg

        cercando un po' in rete ho trovato questo (art. 23 codice della strada)


        e da quello che ho capito, non e' necessario la presenza del pittogramma, anzi, potrei inserire anche il marchio del cliente. O sbaglio!?
        Giusto per capire meglio
        quello che hai citato è il codice della strada, quello che affermi non è legge nazionale, in ogni comune il sindaco è "Padrone" e all'interno del proprio comune può cambiare le regole, quindi se ti permette di inserire un logo su una preinsegna in una strada comunale vai tranquillo.
        Sicuramente sarai autorizzato dal primo cittadino.
        ciao
        checco

        Comment


        • #5
          Originalmente inviato da tratto Visualizza messaggio
          in ogni comune il sindaco è "Padrone" e all'interno del proprio comune può cambiare le regole
          Un po' come uno "sceriffo"

          Grazie comunque, mi informo presso il mio comune
          Fabio

          -----
          Art&Graph, Genova

          Comment


          • #6
            Tanto per riaprire la discussione...ma le pellicole che si usano in questi casi non devono avere omologazioni particolari e tu ditta che eventualemtne le realizzi delle autorizzazioni ministeriali?

            Chiedo xchè per esempio nel mio comune è stato affidato l'incarico di queste pubblicità ad un'azienda che tratta solo questo settore (segnaletica stradale) con tutti i crismi scritti sopra.

            Tanto x avere un'informazione in più anche se non mi è mai capitato un lavoro simile.

            Grazie

            Comment


            • #7
              effettivamente ci vuole un autorizzazione Ministeriale, ma normalmente questo tipo di segnali li compriamo già pronti dalle ditte di segnaletica stradale, è conveniente farlo, altrimenti dobbiamo metterci in magazzino quantità di rifrangente classe 1 o adirittura classe 2 che vanno a costare dai 18 ai 28 euri al mq.
              Si compra il segnale già fatto, con dietro l'etichetta della ditta produttrice si affianca la ns. etichetta e possiamo fornirlo come installatori.
              (io realizzo segnali per una ditta di segnaletica, uso i loro materiali e mi attengo al Codice della strada, loro li etichettano e li forniscono ai Comuni, allle Province ed all' Anas)

              Comment


              • #8
                Le regole sulle "sulle preinsegne di esercizio" oltre alle misure dette da Francesco sono le classiche rettangolari 80x20-100x20-125x25.e normalmente per le attività industriali sono fondo nero e scritte gialle rifrangente, di colore fondo marrone e scritte bianche invece per Agriturismi(non B%B) interesse Storico Artistico e Monumentale(anche se possono essere anche fondo Giallo e scritte nere) e la freccia inserita nel rettangolo e non il metallo a freccia,che invece sono per le Località,giusto è magari farsi fornire le tabbelle da chi ha l'autorizzazione a produrle ma non è la sola soluzione,importante è utilizzare materialli conformi ed omologati(..nella legge è prevista questa opportunità).Poi che i Comuni possano adottare i propi regolamenti è vero ma non possono sconvolgere le norme Nazionali,possono sicuramente dare in appalto le gestioni.
                P.s.volevo allegarvi un link che può essere utile http://www.patente.it/codice/reg23.htm . riguardano le ultime norme sul codice della strada che comunque governa queste cose.
                Last edited by renzoanselmi; 28-02-2009, 17:55:20.
                Renzo Anselmi -Publiscreen-Orvieto

                Comment

                Working...
                X