Annuncio

Collapse
No announcement yet.

esenzione insegne e targhe

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • esenzione insegne e targhe

    Salve, oggi mi è arrivata la tassa pubblicitaria per le targhe che ho fuori al mio ufficio, sono tre realizzate in polipropilene alveolare, due sono da 50 x 180 e una da 120 x 147. Loro mi hanno addebitato in tutto 3 mq. con una spesa annua di 74.oo euro. Io ricordo che c'è una legge che esenziona fino a 5 mq, anche accomulativi. Voi sapete qualcosa in proposito, se qualcuno ha in mano questa legge, me la può inviare via e-mail.
    Grazie per l'aiuto
    Germano
    SOLUZIONI GRAFICHE DIGITALI
    PUBBLICITA' - COMMERCIO - INDUSTRIA - TRASPORTI - NAUTICA - ARREDO

    Le ali alla comunicazione
    Taranto -Andria ( Bari )
    www.vetrofanitalia.com
    Roland SP540V - JaguarII

  • #2
    Per quel poco che sono riuscito a capirci dopo aver letto e riletto la legge,
    Fino a 5Mq non paghi le tasse se:
    -L'insegna non è retro illuminata
    -Al suo interno si trovano come diciture solo quelle presenti nell'intestazione della ditta, ragione sociale, indirizzo, telefono e partita iva

    Nel momento in cui scrivi Vetrofanie, Stampe, Decorazioni ecc... devi pagare per forza.

    Spero che il 3d e chi ne sà di più ci possa chiarire le idee...

    Ciao.
    Wrappatori sull'orlo di una crisi di nervi...

    Comment


    • #3
      Ciao,

      la tua metratura è di mq.3,56 è sei esentato da pagare la tassa perchè come dicevi fino ai 5mq. non si paga niente, si paga solo la domandina al momento dell'installazione.
      Prova a sentire l'ufficio della polizia municipale se nel tuo comune è lei ad interessarsi della tassa pubblicitaria.

      Ti posto anhe un documento che ho scaricato un pò di tempo fa.

      Saluti
      Casmic
      Attached Files
      Casillo Pubblicità - Sala Consilina (SA) - 0975.520320 - www.spilla.org
      Summagraphics S1600T-Mimaki CG 160 FX-Mimaki JV3 160SP-Epson Stylus PRO 9400
      Ariane Filo Caldo 300x60x120-Flexicam Stealth 2030-GBD Tuscan PRO160

      Comment


      • #4
        Quoto con CASMIC... non devi pagare nulla fino a 5 metriquadri... e ti dico di più PUOI SCRIVERE QUELLO CHE TI PARE!!

        Ciao
        Gianfranco EMMEDI
        PER DIVENTARE GRANDI BISOGNA PENSARE PRIMA DA PICCOLI!! (Gianfranco)

        UNA ROLAND SP540v (sicura) e poi... dalla più piccola delle etichette, passando dal volantino per finire alle insegne luminose e alla più gigante delle stampe!!!

        CENTRO STAMPA DIGITALE EMMEDI - Cerignola (Fg) - 0885.423653 - [email protected]

        Comment


        • #5
          Ciao Germano, la memoria non ti inganna, infatti L’articolo 10 della legge n.448/2001 (legge finanziaria per il 2002) ha introdotto il comma 1-bis all’art.17 del D.Lgs. n.507/1993, che prevede una disciplina di favore per le insegne le cui dimensioni non superino i cinque metri quadrati, escludendo per le medesime il pagamento dell’imposta sulla pubblicità. Inoltre inizialmente la legge prevedeva una franchigia:cioè chi aveva insegne che superavano i 5 mq avrebbe dovuto pagare la tassa solo in ragione della differenza oltre i 5 mq.Poi mancando la copertura finanziaria ,il ministero tolse la franchigia e si limitò alla esenzione per le sole insegne fino ai fatidici 5 mq di superficie impositiva.Però alcuni comuni in nome della loro autonomia impositiva e tributaria , in materia di tributi locali, hanno provato ad aggirare tale norma ma la loro autonomia non è esente da limiti: il Comune non può in ogni caso legiferare in contrasto con la normativa statale, e ciò nel rispetto dei principi generali dell’ordinamento giuridico. Oltre che per volontà dello stesso legislatore, il quale all’art.52 del D.Lgs. n.446/1997 pone come limite all’esercizio della potestà regolamentare degli enti locali l’individuazione delle fattispecie imponibili e dei soggetti passivi, che devono essere espressamente determinati dalla legge statale. Ora morale della favola è che nel tuo caso se risultano essere solo 3 i mq delle targhe tu sei esentato dal pagamento della tassa. Ma ti conviene chiedere immediatamente all'ufficio comunale competente controllando anche che nella tua zona il servizio di riscossione non sia affidato a privati. In tal caso non pagare e fai subito ricorso, la cosa mi puzzerebbe....Potrebbero starci a provare!!!!

          Ciao
          Campit
          Last edited by campit; 20-01-2009, 13:57:01.
          Camarda Neon - Salerno -ITALY-EU

          Comment


          • #6
            Originalmente inviato da tipoemmedi Visualizza messaggio
            e ti dico di più PUOI SCRIVERE QUELLO CHE TI PARE!!
            Qui da noi assolutamente no...
            Fioccano multe a tutto andare!

            L'idea giusta sarebbe andare dall'ente preposto...solo che spesso e volentieri ti rimbalzano da l'ufficio tecnico del comune al comendo dei vigili e all'addetto dell'azienda di riscossione...

            W l'italia!
            Last edited by Pubblig; 20-01-2009, 13:56:47.
            Wrappatori sull'orlo di una crisi di nervi...

            Comment


            • #7
              Originalmente inviato da campit Visualizza messaggio
              ................ il servizio di riscossione non sia affidato a privati. In tal caso non pagare e fai subito ricorso, la cosa mi puzzerebbe....Potrebbero starci a provare!!!!
              A me capita spesso che malgrado pago le tasse sui miei cartelloni a noleggio qualche impiegato troppo solerte manda le notifiche con mora anche alle ditte pubblicizzate.
              La ditta ci telefona un po seccata, viaggio all'agenzia di riscossioni per far fare l'annullamento del loro errore e viaggio dal cliente per la consegna del documento.
              Occhio quindi le ditte private che hanno vinto un appalto hanno un solo chiaro ed evidente scopo.
              Ciao
              www.multigrafic.it
              La differenza tra un uomo ed un bambino è nel prezzo dei loro giocattoli
              .

              Comment


              • #8
                l'ufficio e di un'avvocato usuraio che per giunta era proprietario di tutti i mezzi della polizia municipale, al momento della catastrofe del mio comune, il tale signore , ha tolto i mezzi e gli ha venduti a privati, ultimamente ha venduto tutte le moto, lasciando i poliziotti a piedi. Aprire una causa con un elemento del genere che presta soldi a tutte le istituzioni, sarà un'impresa ARDUA,
                SOLUZIONI GRAFICHE DIGITALI
                PUBBLICITA' - COMMERCIO - INDUSTRIA - TRASPORTI - NAUTICA - ARREDO

                Le ali alla comunicazione
                Taranto -Andria ( Bari )
                www.vetrofanitalia.com
                Roland SP540V - JaguarII

                Comment


                • #9
                  Originalmente inviato da Pubblig Visualizza messaggio
                  Qui da noi assolutamente no...
                  Fioccano multe a tutto andare!

                  L'idea giusta sarebbe andare dall'ente preposto...all'addetto dell'azienda di riscossione...

                  W l'italia!
                  Mi dispiace per voi...ma la legge è chiara e non liberamente interpretabile.Non parla di tipologie di insegne(targhe, cartelli, luminosa,non luminosa o comunque sia) ma solo di insegne di esercizio,per cui se voi pagate le multe senza fare ricorso siete solo degli allocchi , e scusatemi per il termine.

                  Ciao
                  Campit
                  Camarda Neon - Salerno -ITALY-EU

                  Comment


                  • #10
                    Sulla normativa delle insegne di esercizio

                    Ho appena fatto delle ricerche sulle normative in questione in questa discussione ( appena le ritrovo le posto) e quanto ho potuto desumere
                    e posso dire in risposta alle questioni sollevate è questo.

                    Il limite dei 5 m ( per altro alle volte variamente interpretati come perimetro della parte dell'isegna con le grafiche, altre come somma delle dimensioni o addirittura dei lati dell'insegna) riguarda le sole insegne di esercizio: vale a dire quelle che in altri ambiti la legge indica tra gli elmenti distintivi dell'azienda: ditta ( ovvero ragione sociale), insegna ( con funzione di identificazione del luogo in cui la dittaa sede), e marchio ( non c'è bisogno di spiegare)....
                    Non è specifcato dalla legge se l'insegna puo/deve trovarsi nella sede legale o operativa o entrambe.

                    Tutto quello che eccede tali misure, o quanto non espressamente riconducibile all'oggetto sociale, eccede il puro valore " identificativo dell'azienda" ( quello che ha per un cittadino comune la carta di identità..) ,può essere considerato come pubblicità, e quindi essere soggetto alla relativa tassazione.

                    Inoltre, ovviamene, per quanto rigurarda tutte le altre caratteristiche "tecniche" dei cartelli ci si rifà ai regolamenti comunali, che potrebbero prevedere in alcuni casi addirittura la richiesta di una vera e propria concessione edilizia anche per la semplice installazione di una targa con dei tasselli...


                    Edito perchè mentre scrivevo ha già risposto Campit che quoto e a cui mi sento
                    solo di aggiungere che bisogna tenere presente che l' "insegna di esercizio" in teoria
                    non dovrebbe contenere un vero e proprio messaggio pubblicitario...probabilmente sui cartelli di Vetrofniaitalia.com ci sono riportati messaggi interpretabili come tali..
                    Last edited by Franz; 20-01-2009, 14:34:34.
                    Alcune persone cercano la verità. Altre cercano solo di avere ragione.

                    Comment


                    • #11
                      Originalmente inviato da Franz Visualizza messaggio
                      bisogna tenere presente che l' "insegna di esercizio" in teoria non dovrebbe contenere un vero e proprio messaggio pubblicitario...probabilmente sui cartelli di Vetrofniaitalia.com ci sono riportati messaggi interpretabili come tali..
                      Fatta la legge trovato l'inganno....

                      Originalmente inviato da campit Visualizza messaggio
                      Mi dispiace per voi...ma la legge è chiara e non liberamente interpretabile.Non parla di tipologie di insegne(targhe, cartelli, luminosa,non luminosa o comunque sia) ma solo di insegne di esercizio,per cui se voi pagate le multe senza fare ricorso siete solo degli allocchi , e scusatemi per il termine.

                      Ciao
                      Campit
                      Scusa se non ti passo e ti rimbalzo il termine "allocchi".
                      Last edited by Pubblig; 21-01-2009, 19:10:58.
                      Wrappatori sull'orlo di una crisi di nervi...

                      Comment


                      • #12
                        ieri sera ho pubblicato qui un mio quesito in merito a questo problema....ma non vedendolo non capisco se è stato eliminato o spostato......
                        avevo notato anomalie che ho provveduto a segnalarle al Re...ma il mio post l'avevo visto pubblicato...... bahhhhh

                        Comment


                        • #13
                          Condizionale...

                          Originalmente inviato da Pubblig Visualizza messaggio
                          Fatta la legge trovato l'inganno....
                          Non è assolutamete mia intenzione promuovere un " inganno"...
                          non ho usato il condizionale per lancire un suggerimento subliminale ad aggirare la legge, ma perchè quando si parla di leggi si parla di un argomento davvero vasto..e siccome la legge non ammette ignoranza...e il dubbio è il padre della conoscenza...beh..allora parlando di legge bisognerebbe sempre riservarsi dei dubbi...e quindi usare il condizionale...
                          Non so se il sillogismo è chiaro...
                          Alcune persone cercano la verità. Altre cercano solo di avere ragione.

                          Comment


                          • #14
                            Originalmente inviato da Franz Visualizza messaggio
                            Non è assolutamete mia intenzione promuovere un " inganno"...
                            Non era riferito a te...ma a certe aziende private di riscossione che purtroppo in queste cose ci marciano dentro...sono totalmente contrario...
                            Wrappatori sull'orlo di una crisi di nervi...

                            Comment


                            • #15
                              stamani, recandomi da un cliente,siamo entrati nel discorso e mi ha fatto vedere che ha ricevuto una multa perchè esponeva dientro alla vetrina ad una distanza dall'ingresso di circa 120 cm. un piccolo striscione in verticale da 50 cm x 1,30 con saldi di varie lingue. Il verbale di accettazione è di 130 euro. Io sapevo che la pubblicità o tutto quello che è informazione inerente all'attività era esente entro i 50 cm. dall'ingresso dell'esercizio commerciale.Vi risulta
                              Germano
                              SOLUZIONI GRAFICHE DIGITALI
                              PUBBLICITA' - COMMERCIO - INDUSTRIA - TRASPORTI - NAUTICA - ARREDO

                              Le ali alla comunicazione
                              Taranto -Andria ( Bari )
                              www.vetrofanitalia.com
                              Roland SP540V - JaguarII

                              Comment

                              Working...
                              X