Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Contrassegni "P" scuole guida

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Contrassegni "P" scuole guida

    Un cliente che ha una scuola guida mi ha chiesto di fare delle "P" grandi e piccole da mettere sulle auto.
    Mi ha dato un campione con tanto di decreto stampato che indica come vanno fatti i contrassegni, sostenendo che quelli che ha lui, forniti da una ditta della zona di Torino, sono regolari.

    Ho cercato il decreto e ho trovato questo.
    http://www.autoscuoladerby.it/violaz...rcitazione.htm

    Secondo il decreto quelli che ha il cliente non sono regolari, in quanto di misura sbagliata e non riflettenti.

    Mi chiedo:
    Se glieli faccio su pvc lucido come i suoi, e per caso lui li da ai suoi clienti, e questi vengono fermati e gli viene contestata la faccenda (sono anche 70 euri di multa ), loro hanno tutto il diritto di chiedere il risarcimento alla scuola guida, e di conseguenza potrebbe quest'ultima rivalersi su di me?

    Conclusioni: glieli faccio lo stesso, magari facendogli firmare una liberatoria, o qualcosa del genere o non mi prendo il rischio di farglieli?

    Qualcuno di voi fa per caso anche questo tipo di lavoro, magari in serigrafia? Sapevate della normativa?

  • #2
    io gli farei ben presente la situazione al massimo gli fai firmare qualcosa dove descrivi bene il prodotto e tutto per filoe per segno poi se lui li vuole lostesso almeno tu stai tranquillo per averlo avvisato! poi non ho esperienza su queste norme!
    ciao e buon lavoro
    sara
    idee... Via Marconi, 35 - oleggio (no)
    www.ideerealizza.com

    [SIZE="1"]SP300V - 2 PANTOGRAFI - 1 TAMPOGRAFIA (un colore)
    STAMPANTE SUBLIMATICA (A4) - 1 LASER co2 - 1 PRESSA PER MAGLIETTE[
    /SIZE]

    Comment


    • #3
      Io, se fossi in te, chiamerei all'ufficio della motorizzazione civile. In modo tale di stare tranquillo tu e di tutelare il tuo cliente. Se poi il tuo cliente non vuole sentire ragioni, allora scrivi due righe dove alleghi (per presa visione) l'articolo di legge (o quel che sia) e dove declini ogni responsabilità in merito alla stampa dei contrassegni e glielo fai firmare. Così ogni tentativo di rivalsa da parte del cliente è nullo nei tuoi confronti.
      Noi non vendiamo latte, pane, uova,
      farina o pasta. Noi produciamo idee, colori, sensazioni ed emozioni.
      Cose utili, uniche, fantastiche ed irripetibili!
      (cit. Renzo Anselmi)

      Tutto intorno a noi è in continua evoluzione e molti sono lì ad aspettare... cosa?
      Cambiate! Abbiate il coraggio di farlo! Non esiste nulla, nessun problema, che può limitare la
      vostra capacità di trasformare qualsiasi sogno in realtà.
      Quindi sognate, sognate pure, sognate tanto, ma dopo svegliatevi e costruite il vostro
      cambiamento!
      (cit. Fabio Tarte)

      FIRST di Spaziani A.
      Roma - Cesena
      http://www.first2051.it
      ROLAND GX24

      Comment


      • #4
        la "P" che ho visto più di frequente è addirittura su carta comune e chiusa in una tasca per raccoglitore fissata con lo scotch!
        a me avevano poi dato delle dimensioni assurde su cui li ho dovuto fare ragionare, ma erano comunque utenti finali e non l'autoscuola!

        Comment


        • #5
          Un momento....un conto è se un neopatentato a casa si fa coi pennarelli a spirito una bella p su un foglio a quadretti...e un conto è se questa cosa, o comunque una cosa fuori dalle normative, la fa uno che ha una attività...

          un principio generale è che " la legge non ammette ignoranza" ( della legge stessa, ovvio, senza nessuna offesa...)

          l'altra cosa è che tu questi cartelli li vendi ad una scuola guida...quindi non potresti in alcun modo dimostrare di non essere a conoscienza della difformità...

          Come ho detto già in discussioni simili su questo forum, nessuna scrittura privata può mai prevalere sui vari codici e le varie leggi...perchè al limite quand'anche non fosse "colpa" sarebbe "dolo"

          Quindi io personalmente seguirei in consiglio del buon Fattore C....

          Fagli presente che sarebbe difformi, le sanzioni a cui va incontro etc, magari anche facendolo partecipe della tua rischiesta di informazioni in proposito presso qualche autorità competente...

          Oppure puoi fare all'italiana.......ma questo è un altro discorso....
          Last edited by Franz; 12-05-2008, 17:31:57.
          Alcune persone cercano la verità. Altre cercano solo di avere ragione.

          Comment


          • #6
            Nei casi dubbi io scrivo in fattura: "bla... bla... bla..., stampati a n colori su 1 lato come da vostre indicazioni"

            Comment


            • #7
              Secondo me non si può essere responsabili dell'utilizzo che il cliente fa dei prodotti che ci commissiona.
              Se mi dicono che vogliono un P gigante e poi l'attaccano sulla bandiera italiana del comune sono corresponsabile di vilipendio?
              www.multigrafic.it
              La differenza tra un uomo ed un bambino è nel prezzo dei loro giocattoli
              .

              Comment


              • #8
                Fare all'italiana vorrebbe dire fare come tutti gli altri, cioè farli su pasticaccia bianca a basso costo.

                Anche perchè un rifrangente stampabile, marcato e regolare costa 30 euri al metro quadro.

                Per prendere un lavoro del genere, bisognerebbe parlarne informalmente con le FDO e suggerire un controllino ogni tanto , giusto per incutere il giusto timore verso le leggi e invogliarli a prendere quelli regolamentari, anche se costano di più

                Altrimenti per farli a 4 euro a mq come gli altri preferisco non farli proprio

                Comment


                • #9
                  Originalmente inviato da multigrafic Visualizza messaggio
                  Secondo me non si può essere responsabili dell'utilizzo che il cliente fa dei prodotti che ci commissiona.
                  Se mi dicono che vogliono un P gigante e poi l'attaccano sulla bandiera italiana del comune sono corresponsabile di vilipendio?

                  Già, ma GP quei cartelli deve farli per un autoscuola....probabilmente farà anche fattura...

                  tanto per esemplificare la questione, estremizzando il concetto, cito un imputato per rapina:

                  un tizio durante il processo viene indicato come complice nella classica figura del "palo"...cioè colui che aspetta in macchina per sorvegliare la scena e tiene attiva la via di fuga....Il tizio proclama la sua innocenza dicendo : " l'ha fatto solo perchè mio fratello, poverino, non ha la patente"....

                  Il suo stare in macchina, cosi come fare un cartello con una P, non è certo reato...ma in un contesto di illegalità o difformità, lo sono eccome...
                  Alcune persone cercano la verità. Altre cercano solo di avere ragione.

                  Comment


                  • #10
                    Allora se io faccio dei bei cartelli con il pennarello e con una grande P in mezzo e una scuola guida li regala ai suoi clienti, io sarei complice di un reato ? Mi viene da ridere solo a pensarci, potrebbe anche darsi, anche nel paese dei ballocchi avevano arrestato pinocchio perchè si era fatto rapinare!
                    S.E.A. SERIGRAFIA
                    SIEBDRUCK snc ohg
                    Больцано

                    Comment


                    • #11
                      Originalmente inviato da sea Visualizza messaggio
                      Allora se io faccio dei bei cartelli con il pennarello e con una grande P in mezzo e una scuola guida li regala ai suoi clienti, io sarei complice di un reato ? Mi viene da ridere solo a pensarci, potrebbe anche darsi, anche nel paese dei ballocchi avevano arrestato pinocchio perchè si era fatto rapinare!
                      Per quanto ti sembri assurdo non puoi "avere la certezza" che non sia cosi...Credimi...

                      il mio avvocato sta difendendo un tizio al quale su un terreno è cresciuto un arbusto che "limita la visibilità" in un tratto di strada nel quale è avvenuto un incidente...

                      Puoi scegliere se prendere o meno i soldi delle stampe e assumerti un rischio, per quanto remoto, ma non puoi dare per certe cose che sono solo probabili...
                      Alcune persone cercano la verità. Altre cercano solo di avere ragione.

                      Comment


                      • #12
                        L'unico modo che si ha per essere sicuri è avere la certezza che la legge venga fatta rispettare.
                        Basta anche un solo caso certificato e conosciuto, dopo opportune "soffiate" ai CC , e nessuno se la sentirà di rischiare di pagare 70 euri per una leggerezza del genere.

                        Comment


                        • #13
                          Come tutte le cose, alla fine, siamo in italia. Raga....è risaputo ormai che per svariate cose, siamo dei professionisti nel trovare le vie alternative. Prendete ad esempio le ambulanze. C'è un decreto legge europeo che regolamenta il cosiddetto addobbo delle ambulanze, per intenderci, la visibilità e la luminosità. Qui in italia siamo il paese del circo, non c'è un'ambulanza uguale all'altra, 3000 livree tutte diverse dall'altra e le luci posizionate in 3000 posti diversi.
                          Mi fermo e non vado oltre... andrei OT...
                          GP, fagli prendere visione del decreto che hai trovato e fagli firmare una liberatoria per presa visione.
                          "Only two things are infinite:
                          the universe and human stupidity,
                          and I'm not sure about the former".

                          "Due cose sono infinite:
                          l'universo e la stupidità umana,
                          ma non sono sicuro sulla prima".

                          (Albert Einstein)

                          Comment

                          Working...
                          X