Annuncio

Collapse
No announcement yet.

errore: file danneggiato in versaworks

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • errore: file danneggiato in versaworks

    Avrei bisogno di un consiglio. Dovrei stampare uno striscione in PVC per una lunghezza di 12 mt con varie fotografie come sfondo + scritte e logo sopra. Quando vado a caricare il lavoro in EPS sul VW mi dice che il file è danneggiato. Ho fatto diverse prove e sono riuscito ad aprire solo lo sfondo, avendolo separato dal resto della grafica. A questo punto penso che il problema sia nel logo a causa delle molte sfumature. Al momento la soluzione più estrema è stampare lo sfondo e fare le scritte e loghi in adesivo, però se qualcuno avesse qualche suggerimento da darmi sarebbe graditissimo!!!!!

    Un grazie anticipato a tutti.

  • #2
    prova in pdf

    Comment


    • #3
      rasterizzare il logo?

      Comment


      • #4
        suppongo che lo sfondo sia continuo, quindi non puoi stampare per sezioni
        vero?

        Comment


        • #5
          un file da 12 metri per 1 mi sembra davvero grande da rippare.
          Quanto sarà? un paio di Giga?

          Metti in scala, rasterizza tutte le sfumature ed esporta in .tiff.
          Così non perde troppa qualità poi ingrandendolo

          Comment


          • #6
            Originalmente inviato da GPDesign Visualizza messaggio
            ....Metti in scala, rasterizza tutte le sfumature ed esporta in .tiff.
            Così non perde troppa qualità poi ingrandendolo
            Concordo...
            Giovanni Vella
            Roland SP540i
            SUMMACUT D60
            Xerox 7830

            Comment


            • #7
              Non finirò mai di consigliare la stampa di TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF ...sono entrato in loop..... I TIFF sono belli. I TIFF sono buoni. I TIFF non li dovete fare tutti a 300 dpi. Se fate un file lungo m. 12x1 a 300 dpi, per processarlo non vi basterà il computer più grande della Silicon Valley o le stazioni grafiche della Pixar (non Pixart badabene....) Animation Studios. Perciò abbasserete i dpi fino ad ottenere un bel TIFF mai e poi mai più grande di 200 mega () per la stampa più grande che possiate immaginare stampata dai vostri plotter (), un TIFF perciò mangiabile dal vostro affamatissimo e amato Rip!
              Se non si è ancora capito, stampate TIFF signore e signori e avrete meno problemi esistenziali. Un saluto.
              Il coraggio senza la paura è solamente incoscienza.

              Comment


              • #8
                Ok per i tiff, ma io preferisco i psd.
                Ciao.
                www.multigrafic.it
                La differenza tra un uomo ed un bambino è nel prezzo dei loro giocattoli
                .

                Comment


                • #9
                  Originalmente inviato da multigrafic Visualizza messaggio
                  Ok per i tiff, ma io preferisco i psd
                  pdf per vettoriali, tiff per bitmap.
                  gli eps sinceramente a me non hanno mai dato problemi (li uso in alternativa al pdf)...sarà che comunque evito di usare trasparenze, sfumature o ombre vettoriali. vado sempre di raster per alleggerire e uniformare il tutto.
                  ma il psd? come fai a mandarlo in stampa? hai necessità di esportarlo in qualcosa per importarlo nel versaworks
                  Last edited by Monkey; 06-07-2008, 19:15:37.

                  Comment


                  • #10
                    Originalmente inviato da Monkey Visualizza messaggio
                    ...sarà che comunque evito di usare trasparenze, sfumature o ombre vettoriali.
                    Ecco una ragazza che sa lavorare !!!!
                    Però, Cate, il problema è quando ti arrivano i file da altri... o ti decidi a farli tutti tu in Italia o, alle volte, tocca dannarsi per trovare la quadra

                    Comment


                    • #11
                      beh io nn ho questo problema...sono io la creativa

                      nei vostri panni...rasterizzo il possibile

                      Comment


                      • #12
                        Originalmente inviato da maxpetrignani Visualizza messaggio
                        Non finirò mai di consigliare la stampa di TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF TIFF ...sono entrato in loop..... I TIFF sono belli. I TIFF sono buoni. I TIFF non li dovete fare tutti a 300 dpi. Se fate un file lungo m. 12x1 a 300 dpi, per processarlo non vi basterà il computer più grande della Silicon Valley o le stazioni grafiche della Pixar (non Pixart badabene....) Animation Studios. Perciò abbasserete i dpi fino ad ottenere un bel TIFF mai e poi mai più grande di 200 mega () per la stampa più grande che possiate immaginare stampata dai vostri plotter (), un TIFF perciò mangiabile dal vostro affamatissimo e amato Rip!
                        Se non si è ancora capito, stampate TIFF signore e signori e avrete meno problemi esistenziali. Un saluto.
                        non ho capito, consigli forse i TIFF?

                        Comment


                        • #13
                          Originalmente inviato da Monkey Visualizza messaggio
                          pdf per vettoriali, tiff per bitmap.
                          gli eps sinceramente a me non hanno mai dato problemi (li uso in alternativa al pdf)...sarà che comunque evito di usare trasparenze, sfumature o ombre vettoriali. vado sempre di raster per alleggerire e uniformare il tutto.
                          ma il psd? come fai a mandarlo in stampa? hai necessità di esportarlo in qualcosa per importarlo nel versaworks
                          Premetto che uso photoprint 5.0 dx della scanvec e preferisco il formato psd al formato tiff per questi motivi:
                          1) è un formato proprietario di photoshop senza perdita di qualità.
                          2) a differenza del tiff se nel file è presente un fondo a colore tenue specie se bianco, il file psd risulterà molto inferiore come dimensione (il rip ringrazia).
                          3) nell'anteprima in Windows Xp una tiff con profilo cmyk viene visualizzata male a differenza del psd con lo stesso profilo incorporato ( XP nelle anteprime gestisce bene soltanto il profilo sRgb e non ottimamente nemmeno il profilo RGB adobe, sono mie valutazioni anche non condivisibili)

                          In conclusione io mando al rip psd, pdf, eps e anche jpeg.
                          Ho provato a mandare in stampa dei file anche di dimensioni di 400/500 mb ed in massimo 3/4 minuti parte la stampa anche non avendo (per ora) un pc dedicato al rip particolarmente potente (amd sempron 3000 , 512 di ram, hd ide da 40 Gb con solo 2 mb di cache).
                          Prossimamente appena faccio l'upgrade al pc principale il pc dedicato al rip diventerà un intel dualcore 6600, 2 Gb di ram, hd sata 32 mb di cache in raid 0.
                          In passato ho fatto delle prove dal pc da lavoro (hd scsi 15.000 rpm in raid 0 e hd di backup sata 2.0 32 mb di cache in raid 1) ed ho rippato dei file anche da 1 gb in relativamente poco tempo (10/12 minuti). Quindi non so se la differenza la possa fare il pc, il modello di rip che viene utilizzato od il fatto che io il plotter l'ho collegato tramite porta firewire.
                          Ciao
                          Last edited by multigrafic; 06-07-2008, 22:11:07.
                          www.multigrafic.it
                          La differenza tra un uomo ed un bambino è nel prezzo dei loro giocattoli
                          .

                          Comment


                          • #14
                            Ebbene sì! E' un' immagine unica

                            Comment


                            • #15
                              Originalmente inviato da plugin27953
                              il problema, di solito si evidenzia particolarmente sui testi e non viene affatto mitigato dall'uso dell'anti-aliasing, che ha spesso come unico effetto lo sfocare i passaggi di tono molto netti, aggiungendo brutti aloni intorno ai caratteri
                              Le tue nozioni, Stefano, sono tecnicamente corrette ed ineccepibili. Ma io semplifico il tutto dando per scontato (anche se non nel 100% dei casi) che stampe grandi significa visibilità a grandi distanze. Sfido il riconoscere una scritta rasterizzata e stampata da una invece lasciata in vettoriale, vista ad una distanza di "soli" 10 metri. E' naturale che il tuo consiglio va invece preso per oro colato quando dobbiamo stampare qualcosa che si guardi da pochi metri di distanza. Utilizzare un metodo o l'altro dipende perciò dal tipo di lavoro e di utilizzo finale della stampa stessa. Ciao.
                              Il coraggio senza la paura è solamente incoscienza.

                              Comment

                              Working...
                              X