Annuncio

Collapse
No announcement yet.

pressione di taglio con roland SP-540V

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts
    Deyo
    Mastro Tecnologico Abbigliamento - Referente Piemonte

  • Deyo
    replied
    Originalmente inviato da vuenne10 Visualizza messaggio
    Posso inoltre garantirti che non è ns intenzione nè avere persone assuefatte nè dare prodotti di scarso valore con prezzi folli.
    Comunque le segnalazioni come la tua ci servono a controllare la rotta e rimettere, se serve, il timone nella giusta direzione. Ti ringrazio e mi auguro d'incontrarti al Visual.
    Lo so che la politica di Roland non è quella.
    E' proprio per questo che qualche volta non mi dispiace ricordarvelo.
    Sono io che ringrazio te, perché mi confermi che la mia stima nei tuoi confronti non è immeritata, anche se non ci conosciamo ancora personalmente.
    Ma rimedieremo.

    Leave a comment:

  • Vittorio Neri
    Amministratore

  • Vittorio Neri
    replied
    Andrea,
    scusa il ritardo ma solo ora ho modo di mettermi davanti al PC.

    Certo che ho capito il tuo discorso, non ti preoccupare. Non giro poi sicuramente intorno a quello del prezzo.
    A che pro dovrei farlo? Per ora ne prendo atto e lo affronterò con i miei colleghi.
    Posso inoltre garantirti che non è ns intenzione nè avere persone assuefatte nè dare prodotti di scarso valore con prezzi folli.
    Comunque le segnalazioni come la tua ci servono a controllare la rotta e rimettere, se serve, il timone nella giusta direzione. Ti ringrazio e mi auguro d'incontrarti al Visual.

    Leave a comment:

  • pop
    Utente inattivo

  • pop
    replied
    Originalmente inviato da Deyo Visualizza messaggio
    Beh, sono molto contento per tutti e 150.
    Quello che tu dici è sicuramente vero e non lo discuto, e non ti rispondo con l'intento di polemizzare ma semmai ti invito ad una riflessione.
    Io uso plotter Roland da diversi anni, e lavorano quasi ininterrottamente tutti i giorni. Con il mio buon vecchio PC600 sono arrivato a stampare e tagliare anche 18 ore consecutive senza interruzioni.
    Quindi ritengo che l'inesperienza giochi un ruolo trascurabile sul fatto che la lama in dotazione al mio ultimo acquisto (VP540, aprile 2008) abbia dovuto essere rimpiazzata a maggio.
    Ma ammettiamo pure che sia come dici tu, e che tutti quelli che hanno avuto la mia stessa esperienza abbiano peccato di inesperienza, me compreso.
    Beh, allora le lame che acquisto sono davvero prodigiose, visto che reggono molto più a lungo i miei errori. E, ribadisco, costando un decimo.

    Mi sembra che qui si continui a girare intorno alla vera questione, che non è tanto la durata in se, ma piuttosto il rapporto qualità/prezzo.
    Le grandi case sono tutte convinte che il cliente sia ormai ben assuefatto al fatto di dover pagare prezzi folli per consumabili di scarso valore reale.
    Qualche volta non mi dispiace ricordare a chi di dovere che questa convinzione non corrisponde sempre a verità.
    E sia chiaro, lo faccio perché tengo Roland in ottima considerazione, altrimenti mi farei gli affari miei. Credo che Vittorio questo l'abbia capito benissimo.

    sinceramente non sò che dirti, mi baso solo sulla mia esperienza, per me le lame originali hanno una durata molto maggiore delle compatibili, ma io ti ho risposto solo sulla qualità delle lame e non sul prezzo, su questo non entro nel merito anche perchè ti ha già risposto Vittorio.

    Leave a comment:

  • pop
    Utente inattivo

  • pop
    replied
    Originalmente inviato da diablo Visualizza messaggio
    Quoto in pieno...sono troppo costosi, nonostante abbiano una certa importanza ai fini della stampa...



    Non credo sia il caso di Deyo...
    ma infatti, parlavo in generale perchè non sò quale sia il problema di Deyo, ho raccontato solo la mia esperienza personale, ripeto non mi è mai capitato che una lama originale andasse peggio di una compatibile, anzi...

    Leave a comment:

  • Deyo
    Mastro Tecnologico Abbigliamento - Referente Piemonte

  • Deyo
    replied
    Originalmente inviato da pop Visualizza messaggio
    sulla base della mia esperienza di circa 150 macchine vendute e installate, e non ho anzi i miei clienti non hanno mai avuto problemi con le lame originali, forse come per tutte le cose basta partire bene all'inizio che poi diventa tutto più facile.
    Tieni conto che la lama in dotazione al plotter è anche quella che deve subire l' inesperienza iniziale cliente.
    Beh, sono molto contento per tutti e 150.
    Quello che tu dici è sicuramente vero e non lo discuto, e non ti rispondo con l'intento di polemizzare ma semmai ti invito ad una riflessione.
    Io uso plotter Roland da diversi anni, e lavorano quasi ininterrottamente tutti i giorni. Con il mio buon vecchio PC600 sono arrivato a stampare e tagliare anche 18 ore consecutive senza interruzioni.
    Quindi ritengo che l'inesperienza giochi un ruolo trascurabile sul fatto che la lama in dotazione al mio ultimo acquisto (VP540, aprile 2008) abbia dovuto essere rimpiazzata a maggio.
    Ma ammettiamo pure che sia come dici tu, e che tutti quelli che hanno avuto la mia stessa esperienza abbiano peccato di inesperienza, me compreso.
    Beh, allora le lame che acquisto sono davvero prodigiose, visto che reggono molto più a lungo i miei errori. E, ribadisco, costando un decimo.

    Mi sembra che qui si continui a girare intorno alla vera questione, che non è tanto la durata in se, ma piuttosto il rapporto qualità/prezzo.
    Le grandi case sono tutte convinte che il cliente sia ormai ben assuefatto al fatto di dover pagare prezzi folli per consumabili di scarso valore reale.
    Qualche volta non mi dispiace ricordare a chi di dovere che questa convinzione non corrisponde sempre a verità.
    E sia chiaro, lo faccio perché tengo Roland in ottima considerazione, altrimenti mi farei gli affari miei. Credo che Vittorio questo l'abbia capito benissimo.

    Leave a comment:

  • diablo
    Artigiano Tecnologico

  • diablo
    replied
    Originalmente inviato da Alex Idea Grafica Visualizza messaggio
    L'altro giorno ho ordinato tutto il kit di pulizia + wiper e spugnette senza badare al costo, tanto mi servivano. Quando è arrivato il corriere però sono rimasto al quanto perplesso. Una boccetta di liquido per la pulizia + 1 decina di "Cottonfioc" a circa 32 euro, 4 wiper a oltre 9 euro cad + IVA. Ora, va bè che arrivano dal Giappone, ma sappiamo tutti com'è fatto un wiper (1 pz di gomma fustellato) e il prezzo è davvero esagerato. Tra l'altro ho cambiato la pompa idraulica delle testine come aggiornamento, che imbratta la macchina non poco, e di wiper ne rovina parecchi e molto in fretta.
    Gli ink originali (uso tassativamente quelli) costicchiano ma durano anche tanto, il resto lo trovo ingiustificato.
    Inoltre, il concessionario (professionale ed efficiente) dista da me 250 km e ogni intervento di assistenza ormai fuori garanzia costa un botto.
    Spero proprio che la filiale Roland Italiana prenda qualche provvedimento.
    Comunque Forza Roland.
    Quoto in pieno...sono troppo costosi, nonostante abbiano una certa importanza ai fini della stampa...

    Originalmente inviato da pop Visualizza messaggio
    ......Tieni conto che la lama in dotazione al plotter è anche quella che deve subire l' inesperienza iniziale cliente.
    Non credo sia il caso di Deyo...

    Leave a comment:

  • pop
    Utente inattivo

  • pop
    replied
    Originalmente inviato da Deyo Visualizza messaggio
    Vorrei chiarire una cosa: se c'è uno che tifa per Roland quello sono io.
    Uso solo plotter di questa casa e un motivo c'è.
    Questo non toglie che tutte le lame originali che ho usato abbiano presentato lo stesso problema, sui CX24, sul PC600 e sul VP540.
    Su qualunque tipo di materiale di produttori diversi.
    Miei colleghi ed amici mi hanno riferito di aver avuto l'identica esperienza sui loro CX24, PC600, SP300, VP540. Ho regalato loro alcune mie lame e mi stanno ancora ringraziando ad ogni occasione.
    Ho fatto presente il problema ad almeno tre diversi rivenditori e la risposta è stata piuttosto deludente.
    Ora, non sono del tutto convinto che sia sfortuna.
    Comunque sia, se tu ti trovi benissimo con le lame che usi, non sarò certo io a dirti di non usarle.
    Io ho solo riportato la mia personale esperienza, e l'ho chiarito fin da subito. Non sono abituato a parlare per gli altri.
    Ben vengano dimostrazioni sul fatto che la mia esperienza negativa sia un caso isolato che non fa testo.
    Ma finora non mi sembra di aver sentito esperienze tanto diverse dalla mia.

    Ciao premetto che non uso Roland, ma le vendo e le installo, e parlo sulla base della mia esperienza di circa 150 macchine vendute e installate, e non ho anzi i miei clienti non hanno mai avuto problemi con le lame originali, forse come per tutte le cose basta partire bene all'inizio che poi diventa tutto più facile.
    Tieni conto che la lama in dotazione al plotter è anche quella che deve subire l' inesperienza iniziale cliente.

    Leave a comment:

  • Deyo
    Mastro Tecnologico Abbigliamento - Referente Piemonte

  • Deyo
    replied
    Originalmente inviato da vuenne10 Visualizza messaggio
    Andrea,
    nessun dubbio sulla tua fede rolandiana! Anzi, il parlare chiaro aiuta, sapessi quanto.
    Sono contento che la pensi così, perché è anche mia convinzione che proprio le lamentele dei clienti più fedeli siano quelle che servono per migliorare.

    Originalmente inviato da vuenne10 Visualizza messaggio
    Voglio precisare che la pressione di taglio più alta non è sinonimo di qualità maggiore.

    la soluzione migliore è verificare quando la cosa accade in modo da poter subito individuare se vi è realmente un problema di qualità di lama o le cause sono invece altre.
    Assolutamente vero, io cerco di usare sempre la pressione più bassa possibile. Normalmente tra un minimo di 50 ad un massimo di 120 grammi a seconda del plotter e del materiale. E sono uno che cura le attrezzature come dei figli, lo dimostra il fatto che non ho mai dovuto sostituire una sola volta la striscia di protezione su nessuno dei miei plotter, nemmeno dopo anni di uso giornaliero.
    Ho provato ad individuare delle cause possibili di deterioramento delle lame, ma sinceramente non ne ho trovate. E comunque vorrei sapere perché, a pari condizioni di lavoro, quelle che compro negli USA mi durano minimo 6 mesi mentre tutte quelle che ho acquistato originali sono arrivate al massimo ad 1 mese.

    Detto questo, resta l'aspetto commerciale.
    Anche ammettendo che una lama originale se la possa giocare alla pari con una delle mie, come è possibile che costi dieci volte tanto?
    Va bene, ci sono dietro tanti costi, distribuzione, trasporto, stoccaggio...
    Ma resto dell'idea che sui consumabili si giochi sempre un po' troppo al rialzo, e non parlo nello specifico di Roland, perché lo fanno tutti.
    Io amo e curo i miei plotter come amo e curo la mia moto, ma niente mi impedisce di montare un pezzo non originale, se funziona altrettanto bene, non ha controindicazioni e costa molto meno.
    E l'unica difesa che ho, voi siete grandi, sono certo che non patirete per la mia piccola debolezza.

    Leave a comment:

  • Vittorio Neri
    Amministratore

  • Vittorio Neri
    replied
    Qualche critica giustificata

    Alex,

    non me ne occupo direttamente ma vedo la cosa con le persone preposte.
    Ti dico nei prossimi giorni ok?

    Ciao e buona serata

    Leave a comment:

  • Alex Idea Grafica
    Artigiano Tecnologico

  • Alex Idea Grafica
    replied
    Qualche critica giustificata

    L'altro giorno ho ordinato tutto il kit di pulizia + wiper e spugnette senza badare al costo, tanto mi servivano. Quando è arrivato il corriere però sono rimasto al quanto perplesso. Una boccetta di liquido per la pulizia + 1 decina di "Cottonfioc" a circa 32 euro, 4 wiper a oltre 9 euro cad + IVA. Ora, va bè che arrivano dal Giappone, ma sappiamo tutti com'è fatto un wiper (1 pz di gomma fustellato) e il prezzo è davvero esagerato. Tra l'altro ho cambiato la pompa idraulica delle testine come aggiornamento, che imbratta la macchina non poco, e di wiper ne rovina parecchi e molto in fretta.
    Gli ink originali (uso tassativamente quelli) costicchiano ma durano anche tanto, il resto lo trovo ingiustificato.
    Inoltre, il concessionario (professionale ed efficiente) dista da me 250 km e ogni intervento di assistenza ormai fuori garanzia costa un botto.
    Spero proprio che la filiale Roland Italiana prenda qualche provvedimento.
    Comunque Forza Roland.

    Leave a comment:

  • Vittorio Neri
    Amministratore

  • Vittorio Neri
    replied
    Andrea,

    nessun dubbio sulla tua fede rolandiana! Anzi, il parlare chiaro aiuta, sapessi quanto.
    Vorrei solamente aggiungere però che ogni problema di lama introduce diverse variabili: strip, colla del materiale, pressione, cuscinetto del portalama ecc. Quindi spesso vediamo problematiche che non dipendono dalla lama ma magari da altre cose. Poi magari con il fatto che uno ha fretta e deve consegnare (sacrosanto) continui a lavorare in condizioni non adatte facendo fuori anche la lama.
    Infatti, oltre alle esperienze da te citate, vi sono anche tantissime persone che usano lame originali e non hanno alcun tipo di problema. Sono andato dai miei colleghi al reparto tecnico per controllare se vi fossero segnalazioni in questo senso.

    Ho anche letto delle lame fornite con le macchine nuove. Tanto per sgombrare il campo da ogni dubbio, la lama in dotazione è una ZEC-5022 in carburo cementato con un profilo più spinto rispetto alle ZEC-U1005 (che erano le lame standard di un pò di tempo fa, ai tempi dei ColorCamm per intenderci). E' una signora lama, adatta per tantissimi tipi di materiale. Il profilo più spinto la rende ovviamente più delicata per cui bisogna prestarci un pò d'attenzione.

    Altra cosa letta sul post di Alex. Voglio precisare che la pressione di taglio più alta non è sinonimo di qualità maggiore. SP-540V è pensata per il taglio del vinile e la pressione di cui è dotato è più che sufficiente per gli scopi della macchina e per i materiali che di solito vi si usano. Se devi fare dei tagli su materiali invece da cartotecnica o similari, allora concordo con Alex ed il fattore pressione è basilare, ma la macchina in questo caso non è certo l'SP-540V.

    Per ritornare al fatto che hai riportato sulla durata della lama e delle risposte deludenti che hai ottenuto, per esperienza la soluzione migliore è verificare quando la cosa accade in modo da poter subito individuare se vi è realmente un problema di qualità di lama o le cause sono invece altre.
    Chiederò ai miei colleghi della parte tecnica di tenere d'occhio in maniera particolare questa casistica e vediamo cosa viene fuori anche perchè spesso reperire per noi queste informazioni non è facile e se ricevute di prima mano sono di notevole aiuto.

    Ciao e buona serata

    Leave a comment:

  • flowerpowershop
    Artigiano Tecnologico

  • flowerpowershop
    replied
    Originalmente inviato da Deyo Visualizza messaggio
    Vorrei chiarire una cosa: se c'è uno che tifa per Roland quello sono io.
    Uso solo plotter di questa casa e un motivo c'è.
    Questo non toglie che tutte le lame originali che ho usato abbiano presentato lo stesso problema, sui CX24, sul PC600 e sul VP540.
    Su qualunque tipo di materiale di produttori diversi.
    Miei colleghi ed amici mi hanno riferito di aver avuto l'identica esperienza sui loro CX24, PC600, SP300, VP540. Ho regalato loro alcune mie lame e mi stanno ancora ringraziando ad ogni occasione.
    Ho fatto presente il problema ad almeno tre diversi rivenditori e la risposta è stata piuttosto deludente.
    Ora, non sono del tutto convinto che sia sfortuna.
    Comunque sia, se tu ti trovi benissimo con le lame che usi, non sarò certo io a dirti di non usarle.
    Io ho solo riportato la mia personale esperienza, e l'ho chiarito fin da subito. Non sono abituato a parlare per gli altri.
    Ben vengano dimostrazioni sul fatto che la mia esperienza negativa sia un caso isolato che non fa testo.
    Ma finora non mi sembra di aver sentito esperienze tanto diverse dalla mia.
    Anche io tifo per Roland e ho solo macchine Roland, per quel che riguarda i macchinari sono precisi e robusti.. ma sono anche convinto ci sia troppa speculazione sui consumabili....

    Leave a comment:

  • Alex Idea Grafica
    Artigiano Tecnologico

  • Alex Idea Grafica
    replied
    Premetto che intendevo materiali tipo Videoflex e solo per intaglio (con quelli tipo ColorPrint, col fondo in carta, vai tranquillo) e solo nella larghezza da 50 cm.
    Può succedere che il vacuum trattenga il materiale durante l'avanzamento (il film di supporto va in sottovuoto) facendolo arricciare e mandando la macchina in blocco motore, oltre che rovinando il materiale. Mi è successo più di una volta, avevo dimenticato il vacuum in funzione, per cui non è solo una rara possibilità.

    Leave a comment:

  • Deyo
    Mastro Tecnologico Abbigliamento - Referente Piemonte

  • Deyo
    replied
    Originalmente inviato da pop Visualizza messaggio
    scusa ma il fatto che le lame originali durino meno non è per niente scontato, ho clienti che lavorano con la stessa lama originale per molti mesi, anzi per esperienza la durata che hanno le lame originali Roland è molto più alta delle migliori compatibili,forse le variabili sono troppe per dare questo tipo di giudizi.
    Vorrei chiarire una cosa: se c'è uno che tifa per Roland quello sono io.
    Uso solo plotter di questa casa e un motivo c'è.
    Questo non toglie che tutte le lame originali che ho usato abbiano presentato lo stesso problema, sui CX24, sul PC600 e sul VP540.
    Su qualunque tipo di materiale di produttori diversi.
    Miei colleghi ed amici mi hanno riferito di aver avuto l'identica esperienza sui loro CX24, PC600, SP300, VP540. Ho regalato loro alcune mie lame e mi stanno ancora ringraziando ad ogni occasione.
    Ho fatto presente il problema ad almeno tre diversi rivenditori e la risposta è stata piuttosto deludente.
    Ora, non sono del tutto convinto che sia sfortuna.
    Comunque sia, se tu ti trovi benissimo con le lame che usi, non sarò certo io a dirti di non usarle.
    Io ho solo riportato la mia personale esperienza, e l'ho chiarito fin da subito. Non sono abituato a parlare per gli altri.
    Ben vengano dimostrazioni sul fatto che la mia esperienza negativa sia un caso isolato che non fa testo.
    Ma finora non mi sembra di aver sentito esperienze tanto diverse dalla mia.

    Leave a comment:

  • leo76
    Mastro Tuttofare

  • leo76
    replied
    Originalmente inviato da pop Visualizza messaggio
    anzi per esperienza la durata che hanno le lame originali Roland è molto più alta delle migliori compatibili,forse le variabili sono troppe per dare questo tipo di giudizi.
    Beh ,forse con un altra esperienza le variabili cambiano...
    Se lo dice Deyo, io mi fido...

    Leave a comment:

Working...
X