Annuncio

Collapse
No announcement yet.

LEF-300 (stampa su Quaderni in PU gommato)

Collapse
X
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • LEF-300 (stampa su Quaderni in PU gommato)

    Salve a tutti.
    Ho stampato Con la LEF-300 dei quaderni neri in PU (che da quanto ne so dovrebbe essere pelle sintetica) ma la stampa tende a gonfiarsi.
    Ho utilizzato le seguenti impostazioni di stampa: qualità STANDARD - WHITE+CMYK - BIDIREZIONALE - SOVRASTAMPA.
    In alcuni casi la stampa si è gonfiata mentre il prodotto era ancora in macchina.
    In altri casi si è gonfiata successivamente una volta tolti e lasciati sul piano di lavoro.
    Successivamente ho fatto anche dei test passando precedentemente la superficie in PU con alcool 90 e un detergente apposito per UV ma non ha risolto il problema.
    Avete suggerimenti?
    potrebbe essere dato dalla sovrastampa?
    Stampa che si gonfia Stampa che si Gonfia Detergenti usati

  • #2
    Mi è capitato con altri supporti gommati e con l'alcol a 94° in genere risolvo, come se ci fosse uno strato di cera o silicone che non permette l'adesione. Si sgancia dal supporto perché non lega ed è lo stesso che avviene sul truciolare laminato o sul vetro stampato UV se viene immerso in acqua. Col truciolare laminato ho risolto passando un'abrasiva da 240 dopodiché la stampa regge egregiamente, su questo supporto non ho idea cosa può accadere passandogliela ma sono un galileano e testerei passando una carta abrasiva, un antisilicone o alcool 94°-99° fossi in te.

    Ci fai sapere come va? Grazie

    Comment


    • #3
      A me quello sembra proprio incompatibilità fra supporto e inchiostri. Basta notare come fa le grinze
      "Stay Hungry Stay Foolish"
      "Siamo realisti, esigiamo l'impossibile
      "

      Comment


      • #4
        l'alcol non è il prodotto ideale, l'altro è un prodotto per vetri, facilmente a base di alcol isopropilico, già meglio ma nessuno dei due veramente valido contro i distaccanti e gli antiadesivi che si usano per produrre oggetti plastici,
        prova a pulire la parte da stampare con solvente antisilicone per carrozzeria, costa poco ed è molto efficace, lo trovi da chi fa forniture per carrozzerie o colorifici,
        se proprio non riesci a trovarlo puoi provare anche con solvente nitro ma è meno efficace

        NB prima di pulire la parte da stampare prova in un punto nascosto, sono prodotti piuttosto aggressivi e alcune plastiche possono restare segnate
        "La perfezione è fatta di dettagli"
        MICHELANGELO

        Comment


        • #5
          Originalmente inviato da pinolegno Visualizza messaggio
          l'alcol non è il prodotto ideale, l'altro è un prodotto per vetri, facilmente a base di alcol isopropilico, già meglio ma nessuno dei due veramente valido contro i distaccanti e gli antiadesivi che si usano per produrre oggetti plastici,
          prova a pulire la parte da stampare con solvente antisilicone per carrozzeria
          Dici che l'antisiliconico è meno aggressivo dell'alcol? devo provare
          Io con l'alcool 94° (non da bere hahah) ho veramente risolto un sacco di cose incluse quelle di cancellare la stampa senza rovinare la base! Capita spesso di sbagliare un posizionamento e se finora buttavo il pezzo, con questo metodo posso avere una speranza di recuperarlo.

          Comment


          • #6
            a dire il vero ho scritto precisamente il contrario:
            il solvente antisilicone ed anche il solvente nitro sono molto più aggressivi del alcol ma è proprio per questo ti consigliavo di fare un test in un punto nascosto, però sono anche molto più efficaci con i distaccanti, quindi dovresti risolvere il problema che ahi con gli ink,
            fai un test e fai sapere
            "La perfezione è fatta di dettagli"
            MICHELANGELO

            Comment


            • #7
              Si vero, ho compreso male. Leggendo l'incipit in cui dicevi che non era il prodotto ideale, ho legato al fatto che fosse troppo aggressivo, più di quello che hai citato dopo.
              Personalmente ho usato i 3 e quello che meglio protegge il fondo dell'oggetto è proprio l'alcool però non 90°, bensì 94° (penso che il 99° fosse ancora meglio ma non lo trovo), specialmente quando sono plastiche di penne, accendini, o plastiche satinate in cui l'alone è dietro l'angolo. Stampo il primo oggetto e vado di unghia: se salta sono da passare con l'alcool e risolvo, altrimenti vado senza problemi avanti.

              Ma l'amico che ha aperto il tread ha altro a cui pensare adesso. Avrà risolto o no, non lo sappiamo. Quando leggerai questo messaggio, spero tu capisca che aprire una domanda su un forum senza più andare a leggere una risposta, significa proprio ammazzare il senso di una comunità. Anche perché siamo sinceri, chi vorrebbe rispondere a uno che pone le domande ma poi non ti fa sapere se ha risolto o come sono andae le cose condividendo un'esperienza?

              Piuttosto Pino, tu hai una lef per caso?

              Comment

              Working...
              X