Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Taglio che non si chiude perfettamente

Collapse
X
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • #16
    Scusa,ho letto tutto ma non credo di aver capito se con altri materiali,tipo pvc o termoadesivo (che ha il liner adesivo quindi) ti fa lo stesso difetto.
    Pino il discorso dell'overlap non convince anche me tantopiù che "altri" plotter ce l'hanno.
    Il vantaggio di essere intelligente è che si può
    sempre fare l'imbecille,mentre il contrario è del tutto impossibile!
    Woody Allen

    Comment


    • #17
      Originalmente inviato da galix Visualizza messaggio
      ...cut...
      Ho ottenuto un piccolo miglioramento girando sottosopra l'alberino retticato che fa muovere verticalmente
      il portalama (quello a sinistra della bobina). Lavorando per pochi mm, sempre nello stesso punto, si era consumato.
      Oltre a questo tengo il portalama sollevato di 1mm rispetto alla normale posizione in battuta, obbligando il gruppo
      a scendere 1 mm più in basso e quindi le boccole lavorano in una zona meno usurata dell'alberino.

      Andrebbero cambiate boccole ed alberino, ma Roland pare che venda il gruppo completo e non i singoli ricambi.
      Sono convinto che il mio problema sia questo e sia meccanico....cut...
      Ciao, mi sa che hai centrato in pieno il bersaglio!

      Ho provato anche io a bloccare il portalama più in alto ed effettivamente taglia molto meglio. Mi sa che hai ragione tu, la causa dei nostri problemi di taglio è l'usura dell'alberino.

      Mille grazie per la dritta!

      Originalmente inviato da doubledi Visualizza messaggio
      Scusa,ho letto tutto ma non credo di aver capito se con altri materiali,tipo pvc o termoadesivo (che ha il liner adesivo quindi) ti fa lo stesso difetto.
      Yesss, il difetto lo fa sempre, in maniera più o meno visibile.

      Originalmente inviato da pinolegno Visualizza messaggio
      ...cut..Altro accorgimento molto importante e sottovalutato:
      in molti fanno una taratura della pressione di taglio molto approssimativa, pensando che tanto basta dare qualche grammo in più e sei certo del taglio,
      nulla di più sbagliato per la precisione, la pressione deve essere quella minima per effettuare il taglio, diversamente la lama dal momento che lavorerà nel liner, oltre che usurarsi precocemente, avrà la tendenza a tirare (e quindi deformare) il materiale invece che tagliarlo e questo avviene in particolar modo con liner plastici come quelli dei termosaldabili.
      Ciao, Pino.
      Ci ho messo un po' a capirlo anche io, dato che sono entrato in questo ambiente 3 anni fa con conoscenze specifiche pari a zero e con nessuno di affidabile a cui chiedere consigli in azienda.
      Last edited by Mech; 02-12-2013, 11:41:24.

      Comment


      • #18
        Figurati, il forum serve per questo.
        Immagino che a parte l'alberino possa aver preso gioco anche la boccola che scorre su questo.
        Non ho avuto tempo di guardare se è un boccola in ottone, se è sinterizzata oppure se è a
        ricircolo di sfere. Quando ho un attimo ci guardo.
        Io ho fatto un'altra prova. Tenendo il portalama in mano in verticale, poggio la punta della lama
        sull'unghia del pollice (masochismo puro, lo so ) e muovo il portalama.
        Avverto del gioco, con portalama nuovo. Ora devo capire se è gioco interno al cuscinetto,
        entro certi limiti normale, oppure tra il foro del cuscinetto e la lama, o magari entrambi.
        Appena ho un attimo vedo di fare qualche misura e capire.
        Come ho già scritto, sono convinto che questo problemi sia in realtà la somma di piccoli giochi
        e secondo me c'entra anche il fattore "morbidezza/trascinamento" del materiale come ha scritto pinolegno.
        Tanti decimi o centesimi di millimetro alla fine fanno i tre decimi circa di errore (mia stima) che rendono
        problematico spellicolare caratteri di piccole dimensioni.

        Ora bisogna capire dove e come trovare i ricambi visto che, se non ho capito male, Roland vende
        l'intero blocco taglio, il cui costo è molto superiore a quello dei ricambi strettamente necessari.

        Comment


        • #19
          Dimenticavo : Mech gira l'alberino sottosopra, per sfilarlo basta allentare il grano alla base.
          Fai un'altra prova : impugna il pomello che fissa il portalama e muovilo avanti indietro più volte.
          Il mio ha gioco. Ora fai la stessa cosa sinistra destra, ancora più gioco.
          Se poi lo tieni premuto spingendo, ti accorgerai che probabilmente la rotellina bianca a destra
          gira libera e non tocca la guida. Se invece premi vicino la rotellina bianca noterai che il gioco
          diminuisce. Questo perchè il recupero del gioco è demandato alla piccola molla che c'è sopra,
          del tutto insufficiente a tenere la rotellina contro la guida mentre la lama lavora.
          Noto anche che la mollettina è angolata rispetto al piano orizzontale e quindi quando la
          bobina fa scendere il portalama, la molla va in tiro, con una componente verticale di spinta,
          antagonista al carico in g che impostiamo come parametro di taglio.
          Penso che il gruppo taglio sia un punto debole della macchina, sicuramente migliorabile
          per renderlo più duraturo ed affidabile.

          Comment


          • #20
            Ciao a tutti mi aggancio a questo topic del 2013 poiché anche io ho lo stssso problema al mio plotter Sp300v cioè che il taglio non chiude perfettamente oltre a tagliare con una pressione tale da non rendere semplice la spellicolatura. Come avete risolto???? Il tecnico mi ha cambiato tutto, lama, portalama, battilana d addirittura il cavo flex ma tutto uguale a prima... grazie

            Comment


            • #21
              Io ti dico che ho cambiato 2 gruppi di taglio completi (solenoide più accessori) da gennaio 2011; è una parte soggetta ad usura e alla lunga crea problemi, poi un conto è tagliare ovali da materiali leggeri, ed un altro è tagliare contorni complessi e frastagliati per transfer UV dove c'è anche l'inchiostro trasparente che è molto duro e a volte interferisce.
              Se poi consideriamo che Versaworks taglia con la logica del "membro canino" (una tecnica che va fortissimo in Giappone), cioè seguendo l'ordine di disegno dei segmenti invece che la noiosa tecnica del "taglio con minori spostamenti" (che in Italia si chiede a gran voce da anni), ecco che la lama ciondola spostandosi su è giù per tutto il materiale stampato come una ballerina di street dance strafatta di crack e aumentando l'usura della meccanica (oltre al tempo di taglio).

              Comment

              Working...
              X