Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Da stroppiciarsi gli occhi

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Da stroppiciarsi gli occhi

    Siamo veramente alla frutta.... anzi siamo passati al digestivo...

    Un mio caro cliente mi chiama per un preventivo per la realizzazione di 3 adesivi da esterno stampati dimensione totale 7,5 mq da applicare su forex.

    Il forex lo mette il cliente ma noi dobbiamo effettuare la stampa ed il montaggio.

    Volete sapere quanto un collega (?!) gli ha preso? totale 90 euro

    Il mio preventivo mi sembrava basso era di €. 210

    come possiamo lavorare con queste situazioni?

    Non per lamentela ma per consocenza...

    ciao a ttutti

    gian
    GSG Graphic Solutions Group di
    Gianfranco Gallo
    Lungo Bisagno Istria 34
    16141 Genova
    Tel. 0108600898
    e-mail: [email protected]
    web: www.personalizzationline.it

    sp540 V, summa D60, konica minolta c550, resinatrice manuale, taglierina 150 cm, calandra pratica 110 (in sostituzione)

  • #2
    e cosa ci guadagna a 12 a mq? neanche la manodpera...
    Silvio Rubiola
    Presspower Snc - Gassino Torinese - Torino
    indirizzo msn: [email protected]

    Comment


    • #3
      Complimenti al "collega" per le scarse conoscenze in matematica.
      Ciao.
      www.multigrafic.it
      La differenza tra un uomo ed un bambino è nel prezzo dei loro giocattoli
      .

      Comment


      • #4
        Quanta meraviglia!!!
        Da queste parti (e non è che siamo agli antipodi della nostra penisola) si vedono adesivi e banner a 8 euro/mq...
        Oramai il gioco è al ribasso... alla fine vedremo chi la spunta!
        Fabio

        Comment


        • #5
          Previsioni

          Originalmente inviato da tArte Visualizza messaggio
          Quanta meraviglia!!!
          Da queste parti (e non è che siamo agli antipodi della nostra penisola) si vedono adesivi e banner a 8 euro/mq...
          Oramai il gioco è al ribasso... alla fine vedremo chi la spunta!
          In questo gioco, come lo chiama Fabio, di solito perde il più debole ovvero chi cede alla tentazione del ribasso inconsulto temendo di perdere chissà quale occasione.

          Per quello che riguarda la mia esperienza posso dire che una coerenza economica ha sempre pagato.
          Amo sempre dire che preferisco perdere il cliente per il prezzo che non per la qualità o il servizio.
          Ci sono due motivi sostanziali se uno non viene da noi per il prezzo:
          1. non riconosce la qualità dei miei prodotti e del mio lavoro (e in quel caso non è un cliente che mi interessa acquisire)
          2. non ha effettivamente le possibilità economica per rivolgersi a noi

          Nel secondo caso, non è un cliente perso. Andrà dal mio "concorrente" economico fino a quando non potrà permettersi di venire da me.
          Perché nella mente del cliente io sarò la Ferrari e il mio concorrente la Punto. Non solo avrà ben chiaro l'assioma: pago poco=ottengo poco.

          La mia non è presunzione (o forse sì ma c'ho ragione e i fatti mi cosano ®assessore Cangini Palmiro) è un modo di portare avanti la professione maturato negli anni, con l'esperienza, fatica e qualche facciata (che se posso evitare a qualche collega ne sarei felice). In effetti è una filosofia che fino a ora paga.

          Sarebbe interessante che i colleghi spaventati dalla concorrenza o affamati di clienti, anziché preoccuparsi di svendere la loro professionalità si preoccupassero di imparare a difendere il valore del proprio prodotto.

          La Ferrari costa più della Punto ma chissà com'è nei periodi di crisi le Ferrari continuano a essere vendute, le Punto un po' meno...

          Comment


          • #6
            Simona,il tuo discorso è perfettamente giusto! anche io la penso come te. Dalla mia esperienza personale ti dico che la grossa ditta che ha i soldini da investire (con una certa continuità) viene da noi pagando di più, mentre il "macellaio" (che fa una stampa ogni tanto)che deve usare la stampa per l'offerta dell'anno va da quelli che una stampa gliela fa pagare 8 Euro metro quadro!
            "Creatività è unire elementi esistenti con connessioni nuove, che siano utili".
            (Henri Poincaré)

            Comment


            • #7
              Originalmente inviato da TheWitch Visualizza messaggio
              Amo sempre dire che preferisco perdere il cliente per il prezzo che non per la qualità o il servizio.
              The Witch for President
              PUBBLISTAMPA
              Assemini (Ca)

              Non perdere tempo seduto sulla riva del fiume, il cadavere del nemico non passerà mai e i pesci sono scappati!
              https://www.facebook.com/manolo.gallus?fref=ts

              Comment


              • #8
                Originalmente inviato da TheWitch Visualizza messaggio
                In questo gioco, come lo chiama Fabio, di solito perde il più debole ovvero chi cede alla tentazione del ribasso inconsulto temendo di perdere chissà quale occasione.

                Per quello che riguarda la mia esperienza posso dire che una coerenza economica ha sempre pagato.
                Amo sempre dire che preferisco perdere il cliente per il prezzo che non per la qualità o il servizio.
                Ci sono due motivi sostanziali se uno non viene da noi per il prezzo:
                1. non riconosce la qualità dei miei prodotti e del mio lavoro (e in quel caso non è un cliente che mi interessa acquisire)
                2. non ha effettivamente le possibilità economica per rivolgersi a noi

                Nel secondo caso, non è un cliente perso. Andrà dal mio "concorrente" economico fino a quando non potrà permettersi di venire da me.
                Perché nella mente del cliente io sarò la Ferrari e il mio concorrente la Punto. Non solo avrà ben chiaro l'assioma: pago poco=ottengo poco.

                La mia non è presunzione (o forse sì ma c'ho ragione e i fatti mi cosano ®assessore Cangini Palmiro) è un modo di portare avanti la professione maturato negli anni, con l'esperienza, fatica e qualche facciata (che se posso evitare a qualche collega ne sarei felice). In effetti è una filosofia che fino a ora paga.

                Sarebbe interessante che i colleghi spaventati dalla concorrenza o affamati di clienti, anziché preoccuparsi di svendere la loro professionalità si preoccupassero di imparare a difendere il valore del proprio prodotto.

                La Ferrari costa più della Punto ma chissà com'è nei periodi di crisi le Ferrari continuano a essere vendute, le Punto un po' meno...
                Quoto, confermo e sottoscrivo.
                Anzi, un giorno o l'altro me lo faccio tatuare.
                Andrea - Seridea s.a.s. - Torino - www.seridea.it
                Serigrafia - Ricamo - Stampa digitale a ecosolvente e UV - Applicazione a caldo di vinile, borchie, strass
                STAMPA DIGITALE DIRETTA SU ABBIGLIAMENTO

                "Non soffro mai per le mie scelte, in genere sono le sofferenze a portarmi a compiere scelte importanti che devono portarmi ad un miglioramento" Fabio Mex

                Comment


                • #9
                  Originalmente inviato da Skak79 Visualizza messaggio
                  Simona,il tuo discorso è perfettamente giusto! anche io la penso come te. Dalla mia esperienza personale ti dico che la grossa ditta che ha i soldini da investire (con una certa continuità) viene da noi pagando di più, mentre il "macellaio" (che fa una stampa ogni tanto)che deve usare la stampa per l'offerta dell'anno va da quelli che una stampa gliela fa pagare 8 Euro metro quadro!
                  L'importante è tenere alta la propria dignità e la propria professionalità... poi con il tempo anche il macellaio viene a fare da te la stampa su blueback e te la paga 30 euro/mq perchè si rende conto che tu gli fai una signora stampa, che le tue immagini sono più nitide e la qualità è migliore, che la gente si ferma a guardarla e non le da solo un'occhiatina passando, che quell'investimento gli porta maggiori entrate.
                  Ed il discorso, consentimi di dilungarmi un attimo, vale anche per quelli che non hanno tanti soldini da investire: basta fargli capire che è vero che con te fa un quarto di quello che farebbe con il tuo concorrente (perchè quello non è un collega!), ma quel quarto gli renderà molto di più della quantità con bassa qualità.
                  Buona serata,
                  Fabio

                  Comment


                  • #10
                    Originalmente inviato da TheWitch Visualizza messaggio
                    In questo gioco, come lo chiama Fabio, di solito perde il più debole ovvero chi cede alla tentazione del ribasso inconsulto temendo di perdere chissà quale occasione.

                    Per quello che riguarda la mia esperienza posso dire che una coerenza economica ha sempre pagato.
                    Amo sempre dire che preferisco perdere il cliente per il prezzo che non per la qualità o il servizio.
                    Ci sono due motivi sostanziali se uno non viene da noi per il prezzo:
                    1. non riconosce la qualità dei miei prodotti e del mio lavoro (e in quel caso non è un cliente che mi interessa acquisire)
                    2. non ha effettivamente le possibilità economica per rivolgersi a noi

                    Nel secondo caso, non è un cliente perso. Andrà dal mio "concorrente" economico fino a quando non potrà permettersi di venire da me.
                    Perché nella mente del cliente io sarò la Ferrari e il mio concorrente la Punto. Non solo avrà ben chiaro l'assioma: pago poco=ottengo poco.

                    La mia non è presunzione (o forse sì ma c'ho ragione e i fatti mi cosano ®assessore Cangini Palmiro) è un modo di portare avanti la professione maturato negli anni, con l'esperienza, fatica e qualche facciata (che se posso evitare a qualche collega ne sarei felice). In effetti è una filosofia che fino a ora paga.

                    Sarebbe interessante che i colleghi spaventati dalla concorrenza o affamati di clienti, anziché preoccuparsi di svendere la loro professionalità si preoccupassero di imparare a difendere il valore del proprio prodotto.

                    La Ferrari costa più della Punto ma chissà com'è nei periodi di crisi le Ferrari continuano a essere vendute, le Punto un po' meno...
                    Complimenti! E' un manfesto! bisognerebbe fare un nuovo corso: "imparare a difendere il valore del proprio prodotto"
                    «Sto lavotando duro per preparare il mio prossimo errore». (Berthold Brecht)
                    Creativa
                    Produzioni Grafiche
                    Via Casilina km 112 - 03032 Arce (Fr)

                    Comment


                    • #11
                      Originalmente inviato da TheWitch Visualizza messaggio
                      In questo gioco, come lo chiama Fabio, di solito perde il più debole ovvero chi cede alla tentazione del ribasso inconsulto temendo di perdere chissà quale occasione.

                      Per quello che riguarda la mia esperienza posso dire che una coerenza economica ha sempre pagato.
                      Amo sempre dire che preferisco perdere il cliente per il prezzo che non per la qualità o il servizio.
                      Ci sono due motivi sostanziali se uno non viene da noi per il prezzo:
                      1. non riconosce la qualità dei miei prodotti e del mio lavoro (e in quel caso non è un cliente che mi interessa acquisire)
                      2. non ha effettivamente le possibilità economica per rivolgersi a noi

                      Nel secondo caso, non è un cliente perso. Andrà dal mio "concorrente" economico fino a quando non potrà permettersi di venire da me.
                      Perché nella mente del cliente io sarò la Ferrari e il mio concorrente la Punto. Non solo avrà ben chiaro l'assioma: pago poco=ottengo poco.

                      La mia non è presunzione (o forse sì ma c'ho ragione e i fatti mi cosano ®assessore Cangini Palmiro) è un modo di portare avanti la professione maturato negli anni, con l'esperienza, fatica e qualche facciata (che se posso evitare a qualche collega ne sarei felice). In effetti è una filosofia che fino a ora paga.

                      Sarebbe interessante che i colleghi spaventati dalla concorrenza o affamati di clienti, anziché preoccuparsi di svendere la loro professionalità si preoccupassero di imparare a difendere il valore del proprio prodotto.

                      La Ferrari costa più della Punto ma chissà com'è nei periodi di crisi le Ferrari continuano a essere vendute, le Punto un po' meno...
                      È inutile dire che quando la straga si stancherà del suo Stefano ci sarà la fila.
                      Il mio amore per il suo cervello oramai è smisurato.

                      Grande Strega

                      Comment


                      • #12
                        [OT] Precisazione

                        Originalmente inviato da mastersun Visualizza messaggio
                        ...
                        Il mio amore per il suo cervello oramai è smisurato.

                        E pensa che sono pure gnocca...

                        Comment


                        • #13
                          vogliamo la foto...
                          Silvio Rubiola
                          Presspower Snc - Gassino Torinese - Torino
                          indirizzo msn: [email protected]

                          Comment


                          • #14
                            [OT] Impossibile

                            Originalmente inviato da Presspower - Silvio Visualizza messaggio
                            vogliamo la foto...
                            Vorrei, ma non posso.
                            Le streghe, come i vampiri, non vengono nelle foto...

                            Oltretutto ci siamo conosciuti di persona al Visual dello scorso anno, invornito
                            Last edited by TheWitch; 26-09-2008, 10:24:47.

                            Comment


                            • #15
                              Originalmente inviato da TheWitch Visualizza messaggio
                              Vorrei, ma non posso.
                              Le streghe, come i vampiri, non vengono nelle foto...
                              Gli zombi sì però
                              PUBBLISTAMPA
                              Assemini (Ca)

                              Non perdere tempo seduto sulla riva del fiume, il cadavere del nemico non passerà mai e i pesci sono scappati!
                              https://www.facebook.com/manolo.gallus?fref=ts

                              Comment

                              Working...
                              X