Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Preventivi fatti, percentuale di ordini

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Preventivi fatti, percentuale di ordini

    Ciao a tutti,

    scusate è da ieri che mi scervello sulla mia percentuale realizzativa (numero di lavori presi su preventivi fatti) molto bassa, volevo sapere se è un mio problema o se anche voi portate a casa pochi lavori rispetto ai preventivi che fate.

    grazie a presto

    Gian
    GSG Graphic Solutions Group di
    Gianfranco Gallo
    Lungo Bisagno Istria 34
    16141 Genova
    Tel. 0108600898
    e-mail: [email protected]
    web: www.personalizzationline.it

    sp540 V, summa D60, konica minolta c550, resinatrice manuale, taglierina 150 cm, calandra pratica 110 (in sostituzione)

  • #2
    Non è un problema solo tuo.
    Avevo intenzione di applicare un "costo per preventivo" da scontarsi all'esecuzione del lavoro, ma ho abbandonato l'idea per non perdere clienti.
    E' un costo da mettere insieme al tempo per fare l'ordine.
    Come sempre i listini bassi non tengono conto di tanti fattori!
    Romeo
    Professionista per passione

    Comment


    • #3
      ci vuole la fortuna dell'ultimo arrivato, di quello a cui viene chiesto un preventivo per ultimo, basta stare un pelino sotto ed il lavoro è tuo
      Alberto

      [email protected]

      www.albertoquaranta.it

      Comment


      • #4
        la mia è abbastanza alta. anzi direi molto alta. siamo sul 90%
        Creativo Pubblicitario Professionista

        Comment


        • #5
          Originalmente inviato da digicad Visualizza messaggio
          ci vuole la fortuna dell'ultimo arrivato, di quello a cui viene chiesto un preventivo per ultimo, basta stare un pelino sotto ed il lavoro è tuo
          e tanti saluti all'etica

          Comment


          • #6
            quando sono lavori un po' complessi sono io che forzo il cliente a sentire un preventivo almeno verbale in modo che non abbia sorprese al momento del conto.
            a volte cambiamo il modo di eseguire il lavoro, ma quasi sempre accettano! (80% circa - 10% lasciano scegliere a me il modo meno costoso di ottenere quello che vogliono e il resto fugge e si fa 80 km tra andata e ritorno per fare il lavoro altrove!)

            Comment


            • #7
              preventivi non ne faccio quasi mai.
              Se devo farlo scritto, carico abbastanza, così vanno da un'altra parte
              solitamente sono quelli che non pagano o cercano di pagare il meno possibile

              Comment


              • #8
                Originalmente inviato da plugin Visualizza messaggio
                e tanti saluti all'etica
                cosa vuoi dire?...spiegati meglio o per lo meno in modo completo.
                Grazie
                Alberto

                [email protected]

                www.albertoquaranta.it

                Comment


                • #9
                  Originalmente inviato da digicad Visualizza messaggio
                  ci vuole la fortuna dell'ultimo arrivato, di quello a cui viene chiesto un preventivo per ultimo, basta stare un pelino sotto ed il lavoro è tuo

                  La fortuna?
                  La disonestà, forse è meglio definirla così.
                  Mai toglierei anche un centesimo se il cliente mi mostra
                  altri preventivi.

                  Ciao Piera

                  Comment


                  • #10
                    Di norma non faccio preventivi, nel senso che ho un listino e a quello mi attengo, salvo casi particolari, quantità ingenti o lavori fuori dell'ordinario.
                    Avendo una clientela piuttosto stabile, i casi in cui un preventivo non viene accettato sono piuttosto rari e si possono riassumere essenzialmente in due tipologie:
                    - il cliente desiderava una lavorazione costosa ma con budget ridotto (soluzione: non si fa il lavoro o si riducono le pretese sulla complessità dello stesso)
                    - il cliente ha trovato un fornitore che gli fa di meno (soluzione: si invita il cliente a servirsi altrove, per rivederlo alla successiva occasione, quasi sempre).
                    Andrea - Seridea s.a.s. - Torino - www.seridea.it
                    Serigrafia - Ricamo - Stampa digitale a ecosolvente e UV - Applicazione a caldo di vinile, borchie, strass
                    STAMPA DIGITALE DIRETTA SU ABBIGLIAMENTO

                    "Non soffro mai per le mie scelte, in genere sono le sofferenze a portarmi a compiere scelte importanti che devono portarmi ad un miglioramento" Fabio Mex

                    Comment


                    • #11
                      Originalmente inviato da plugin
                      e non si tratta di voler fare i giustizieri, ma almeno di ragionare sul fatto che, chi oggi viene da me in queste condizioni, domani porterà il mio preventivo ad un altro.
                      è così il mercato scende sempre più in basso sempre più in giù...e ci autodistruggiamo. e poi aivojia a dire "spingereste un vostro figlio a fare il nostro lavoro?"

                      Comment


                      • #12
                        Originalmente inviato da plugin
                        visto che strizzi l'occhio, e visto il tenore degli interventi successivi, immagino ti sarai già risposto da solo.

                        nel caso invece i dubbi siano rimasti, intendo dire che il cliente che cerca una fornitura portando il prezzo di un concorrente e chiedendo uno sconto è un disonesto.
                        e se mi adeguo al suo modo di operare, lo sarò io ancora di più.

                        e non si tratta di voler fare i giustizieri, ma almeno di ragionare sul fatto che, chi oggi viene da me in queste condizioni, domani porterà il mio preventivo ad un altro. e che, anche a voler pensare bene, non potremo mai difendere la bontà del nostro lavoro se siamo disposti a farci imporre il prezzo dai clienti.
                        Originalmente inviato da Monkey Visualizza messaggio
                        è così il mercato scende sempre più in basso sempre più in giù...e ci autodistruggiamo. e poi aivojia a dire "spingereste un vostro figlio a fare il nostro lavoro?"
                        Nel mio primo messaggio c'era una faccina sorridente e questo vuol dire che il tono probabilmente non è serio ma può essere inteso come ironico o scherzoso.
                        Nel secondo messaggio c'è l'occhiolino che intende dirvi: attenzione, quando "menate una botta" fatelo in modo completo per essere chiari nell'esprimere le vostre intenzioni e non offendere nessuno (e questo penso faccia parte dell'etica di qualsiasi forum).
                        Per quanto riguarda "la fortuna dell'ultimo..." intendevo rispondere, a chi si chiede come mai la percentuale di ritorno sui preventivi fatti è così bassa, portando la mia esperienza tra le altre descritte da altri utenti.
                        A me è capitato di prendere delle forniture stando sotto il preventivo di qualche altro fornitore, come anche mi è capitato di essere stato tagliato fuori. Certo è bene distinguere la tipologia di forniture.
                        Personalmente ho cominciato come Studio Grafico (mi definivo già artigiano) ed in seguito ho fornito i miei clienti anche con il prodotto finito (e qui si passa al commercio).
                        E' possibile (oltre che etico) per un artigiano non considerare il preventivo altrui perchè si tratta di un lavoro che svolgo io con determinate modalità e questo è il valore aggiunto che non può essere confrontato se non a lavoro ultimato.
                        Quando invece ti trovi di fronte ad una fornitura con pari requisiti (vedi gara d'appalto) li conta il prezzo più basso e l'etica va a spasso...non perchè si vuol essere "disonesti" ma semplicemente perchè si accettano le regole del mercato.
                        Questo è quello che penso e per la mia esperienza mi sento di dire a chi si domanda come mai il ritorno di preventivi è così basso, di fare attenzione a distinguere la tipologia di lavori che si vanno a preventivare...e da quello che leggo in questo forum, non siamo tutti "solo" degli artigiani.
                        Per Cate:
                        non credo sia giusto citare il post "siamo tutti squattrinati", non centra nulla con quello di cui discutiamo qui.
                        Alberto

                        [email protected]

                        www.albertoquaranta.it

                        Comment


                        • #13
                          Se un cliente viene da me perchè vuole lo sconto su un preventivo di 100 euro fatto da colleghi non troverà in me predisposizione ad accontentarlo.
                          Se il preventivo è per un lavoro di 5000 euro sfido chiunque a non prendere in considerazione di eseguire il medesimo lavoro per 4900 euro.
                          Il tutto naturalmente a parità di materiali e qualità e tenendo conto che esteticamente risulti pure una bella grafica.
                          Ciao.
                          www.multigrafic.it
                          La differenza tra un uomo ed un bambino è nel prezzo dei loro giocattoli
                          .

                          Comment


                          • #14
                            Originalmente inviato da multigrafic Visualizza messaggio
                            Se il preventivo è per un lavoro di 5000 euro sfido chiunque a non prendere in considerazione di eseguire il medesimo lavoro per 4900 euro.
                            Dipende.
                            Di norma se qualcuno viene da me con in mano il preventivo di un concorrente, la cosa mi indispone parecchio.
                            In ogni caso, se la differenza dal prezzo che avrei fatto è davvero minima e se il lavoro mi interessa posso arrivare a fare lo stesso prezzo del collega, non un euro di meno. In questo modo evito il gioco al ribasso.
                            Ma per fortuna capita di rado, perché la maggioranza dei miei clienti sono persone corrette.
                            Invece mi capita molto più spesso che il cliente mi dia un limite di budget oltre il quale non può spingersi, ed anche se alla fine il risultato non cambia, in quel caso sono più ben disposto ad accontentarlo.
                            Normalmente non sconto comunque mai più del 5% rispetto al prezzo che avrei fatto "al buio".
                            Andrea - Seridea s.a.s. - Torino - www.seridea.it
                            Serigrafia - Ricamo - Stampa digitale a ecosolvente e UV - Applicazione a caldo di vinile, borchie, strass
                            STAMPA DIGITALE DIRETTA SU ABBIGLIAMENTO

                            "Non soffro mai per le mie scelte, in genere sono le sofferenze a portarmi a compiere scelte importanti che devono portarmi ad un miglioramento" Fabio Mex

                            Comment


                            • #15
                              Originalmente inviato da multigrafic Visualizza messaggio
                              Se il preventivo è per un lavoro di 5000 euro sfido chiunque a non prendere in considerazione di eseguire il medesimo lavoro per 4900 euro.
                              Se quel cliente vuole 100 euro di sconto su 5000 (cosa alquanto improbabile perchè in genere lo sconto te lo chiede chi spende 2/300 euro) fa molto meglio a chiedermelo senza farmi vedere il preventivo di un collega: in tal caso farebbe il grande errore di darmi la possibilità di argomentare la vendita e non fargli nessuno sconto...
                              Io, in questi casi ridicoli, mi diverto da morire!!!
                              Per me è più complesso gestire i clienti che vogliono un lavoro da 500 euro a 300 euro perché in quel caso tendo a compenetrarmi nelle problematiche del cliente, sempre che lo conosca bene ed abbia la certezza della veridicità di quanto mi espone.
                              Fabio

                              Comment

                              Working...
                              X