Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Differenze tra listino pubblico e conto terzi

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Differenze tra listino pubblico e conto terzi

    Non so mai che scontistica fare sui listini per quanto riguarda le lavorazioni in conto terzi.
    Ad esempio, per la serigrafia su abbigliamento, normalmente togliamo il 15/20% sul prezzo finale, rispetto a quello che faremmo se effettuassimo la stampa per il cliente finale.
    Voi che scontistica fate (sempre nel caso che operiate anche per conto terzi)

    Fabio
    Fabio

    -----
    Art&Graph, Genova

  • #2
    io ho due "rivenditori" (sarebbero i miei concorrenti in zona) a cui applico sconti che vanno a seconda del tipo di lavoro fino al 30%.
    posso andare oltre se la stampa è su carta pregiata fornita da loro.

    Comment


    • #3
      Originalmente inviato da sefort Visualizza messaggio
      io ho due "rivenditori" (sarebbero i miei concorrenti in zona) a cui applico sconti che vanno a seconda del tipo di lavoro fino al 30%.
      posso andare oltre se la stampa è su carta pregiata fornita da loro.
      Quoto il 30% mi sembra corretto

      Comment


      • #4
        Originalmente inviato da mastersun Visualizza messaggio
        Quoto il 30% mi sembra corretto
        grazie
        (ma non è che invece di rispondere ci siamo messi in chat tu ed io?

        Comment


        • #5
          listino per rivenditori

          Noi applichiamo il 20% per agenzie (qualificate)
          Se loro applicano il 25% ritornano al prezzo di listino.
          Romeo
          Professionista per passione

          Comment


          • #6
            Grazie, direi allora che il 30% e' la media

            Fabio
            Fabio

            -----
            Art&Graph, Genova

            Comment


            • #7
              Originalmente inviato da camfab Visualizza messaggio
              Grazie, direi allora che il 30% e' la media

              Fabio
              30% è il massimo detto, calcolando i tuoi 15-20%
              un valore intermedio in maniera alchimistica può essere 20-25%
              io non supero 20%
              altrimenti come un collega che conosco ha aumentato il listino in maniera furbesca "secondo lui", è fa il 20% di sconto ai suoi clienti e 40% ai collaboratori.
              Però faccendo i conti della serva abbiamo gli stessi prezzi finali, però lui fa sconti più alti.

              Comment


              • #8
                Io lavoro quasi solo conto terzi, quindi il mio è un listino "rivenditori".
                Ai privati applico prezzi più alti di un 15-30 % a seconda dei casi.
                Con alcuni di essi mantengo lo stesso listino perché sono clienti abituali.
                Andrea - Seridea s.a.s. - Torino - www.seridea.it
                Serigrafia - Ricamo - Stampa digitale a ecosolvente e UV - Applicazione a caldo di vinile, borchie, strass
                STAMPA DIGITALE DIRETTA SU ABBIGLIAMENTO

                "Non soffro mai per le mie scelte, in genere sono le sofferenze a portarmi a compiere scelte importanti che devono portarmi ad un miglioramento" Fabio Mex

                Comment


                • #9
                  anche io ho dei clienti "particolari" cui applico prezzi molto simili ai "rivenditori"

                  Comment


                  • #10
                    Però a monte di tutto mi farei prima i costi poi calcolerei quanto ricarico metterci e in base al listino che viene fuori si può applicare uno sconto.

                    Piccolo esempio: costi = 50, ricarico del 100% = 100, sconto del 30% = 70 .
                    Ti avanza solo 20 su un costo di 50, mi sembra poco

                    Non si può calcolare lo sconto su un consiglio, bisogna farsi i conti.
                    Romeo
                    Professionista per passione

                    Comment


                    • #11
                      Originalmente inviato da macchia Visualizza messaggio
                      Però a monte di tutto mi farei prima i costi poi calcolerei quanto ricarico metterci e in base al listino che viene fuori si può applicare uno sconto.

                      Piccolo esempio: costi = 50, ricarico del 100% = 100, sconto del 30% = 70 .
                      Ti avanza solo 20 su un costo di 50, mi sembra poco

                      Non si può calcolare lo sconto su un consiglio, bisogna farsi i conti.
                      si parte sempre da un calcolo dei costi, è ovvio!

                      Comment


                      • #12
                        Originalmente inviato da camfab Visualizza messaggio
                        Grazie, direi allora che il 30% e' la media

                        Fabio
                        Ma la media di chi? Degli altri che non conosci il listino
                        Romeo
                        Professionista per passione

                        Comment


                        • #13
                          il problema di partenza è quanto voglio mettere in tasca tolte le spese?
                          dopo facciamo i vari ricarichi e listini pubblico e terzi.
                          Ma questo è la base. poi .... c'è chi regala il lavoro

                          Comment


                          • #14
                            Originalmente inviato da macchia Visualizza messaggio
                            Non si può calcolare lo sconto su un consiglio, bisogna farsi i conti.
                            Ovviamente si!
                            Certo che posso fare anche il 60% di sconto, ma poi tra tre mesi chiudo barracca
                            Fabio

                            -----
                            Art&Graph, Genova

                            Comment


                            • #15
                              Per chi Pixarta o Gescominizza il listino on line c'è ben poco da giocare coi prezzi...

                              ciao
                              ACA Digitale
                              service stampa digitale & incisione

                              Carlalberto Marchesini
                              [email protected]

                              Comment

                              Working...
                              X