Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Dilemma

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • #16
    Come mai allora gli altri produttori e la stessa Roland non usano questi inchiostri? forse è una questione di brevetti? Inoltre la struttura della macchina mi sembra la stessa della serie SP Roland con i noti problemi alle pompe, etc., da tenere in grande considerazione inoltre l'assistenza e l'affidabilità, tu ci puoi illuminare su questo.
    PUBBLISTAMPA
    Assemini (Ca)

    Non perdere tempo seduto sulla riva del fiume, il cadavere del nemico non passerà mai e i pesci sono scappati!
    https://www.facebook.com/manolo.gallus?fref=ts

    Comment


    • #17
      Scusatemi ma forse sono matto io e non capisco. Illuminatemi.

      Mi spiegate quanto devono durare delle stampe (valutazione ink e materiale)?

      Io ho un plotter Roland SolJetProII Print e Cut SC-540 con software Color Rip
      (quindi una primissima versione e stampa dopo vari aggiornamenti con ink ECOSOLMAX) e sono felice di averlo acquistato. Bene.
      Le mie stampe eseguite con ink non eco sol max a distanza di anni sono ancora li e ben visibili e non tanto sbiadite (parliamo di anni minimo 3) quelle con eco sol max non ne parlo neanche perchè i clienti per i quali ho realizzato dei lavori sono felicissimi tanto che mi portano nuovi lavori e i vecchi ancora resistono.

      Pertanto mi domando perchè questa ricerca esasperata di far durare chissa quanto le stampe quando quest'ultime durano una cifra di tempo.

      Se un mio cliente anche a distanza di anni mi dovesse richiedere la sostituzione di un poster lo farei comunque (senza costi nuovi) in quanto per me è importantissimo il servizio e allo stesso tempo credo di non diventare povero se omaggio il "nuovo" vecchio lavoro (non mi ritengo Babbo Natale anzi tutt'altro mi faccio pagare e cerco come detto di non svendermi).

      Inoltre stampando con gli eco solventi mi sono tirato fuori da tutte le normative richieste per i solventi (vedi cappe e quant'altro).

      Attendo Vostri lumi per capire se sbaglio qualcosa nelle valutazione espresse.
      Senza polemica ma solo per capire quanto deve durare una stampa e in base a questo quanto deve costare.

      Comment


      • #18
        Lasciando da parte

        un momento le valutazioni tecniche, che ritengo molto importanti e che cercherò di approfondire durante il Viscom, mi piacerebbe anche una vostra considerazione sul "dilemma" posto all'inizio.
        grazie e buona giornata a tutti
        ... Non si diventa vecchi per aver vissuto un certo numero di anni, si diventa vecchi perché si è abbandonato il nostro ideale.....

        Comment


        • #19
          come ti ha detto Giorgio GP il plotter porta clienti e via via che lo usi pensi a nuove cose che ci puoi fare, e mentre chiacchieri con una persona che è entrata magari per caso gli racconti che puoi fare questo e quello e ti ritrovi un nuovo lavoro o la richiesta "ma questo non lo fate?" e se ci pensi puoi provare a farlo!

          Comment


          • #20
            Originalmente inviato da MILABEK Visualizza messaggio
            un momento le valutazioni tecniche, che ritengo molto importanti e che cercherò di approfondire durante il Viscom, mi piacerebbe anche una vostra considerazione sul "dilemma" posto all'inizio.
            grazie e buona giornata a tutti
            Hai perfettamente ragione e ti chiedo scusa il mio intervento precedente è andato O.T.

            Io posso dirti che ho iniziato come te prima i clienti e poi i macchinari ma c'è una precisazione da fare.
            Ho uno studio professionale che si occupa di grafica editoriale ed eventistica (convegni e congressi) ed ho sempre offerto i miei clienti un "chiavi in mano" o "pacchetto completo". Pertanto i macchinari da me acquistati mi sevivano e mi servono tuttora proprio per evitare di essere soggetto alla tempistica dei service e soprattutto di offrire ai miei clienti un servizio professionale più alto (cercando di stampare al meglio con profili adeguati i layout o i campioni iniziali).
            Dopo aver acquistato la macchine avevo pensato di aprire al pubblico in quanto credo non sia male arrotondare le entrate, ma questo almeno a oggi non è possibile (almeno per me). Quindi io mio consiglio è di cercare prima i clienti e poi acquistare le macchine e su queste ti suggerirei senza alcun dubbio di iniziare oltre che con una fotocopiatrice con un plotter Roland stampa e taglio.
            Tieni presente come ultima info che la produzione (se alta) di quanto da me proposto al cliente a oggi la realizzo ancora fuori in service altamente qualificati.

            Ciao alla prox

            Comment


            • #21
              Originalmente inviato da macchia Visualizza messaggio
              Gli ink a solvente non sono nocivi!
              Come base hanno l'acido lattico che abbiamo anche nel nostro corpo.
              Non quelli del plotter citato.
              Quelli puzzano veramente tanto...
              Andrea - Seridea s.a.s. - Torino - www.seridea.it
              Serigrafia - Ricamo - Stampa digitale a ecosolvente e UV - Applicazione a caldo di vinile, borchie, strass
              STAMPA DIGITALE DIRETTA SU ABBIGLIAMENTO

              "Non soffro mai per le mie scelte, in genere sono le sofferenze a portarmi a compiere scelte importanti che devono portarmi ad un miglioramento" Fabio Mex

              Comment


              • #22
                Originalmente inviato da MILABEK Visualizza messaggio
                un momento le valutazioni tecniche, che ritengo molto importanti e che cercherò di approfondire durante il Viscom, mi piacerebbe anche una vostra considerazione sul "dilemma" posto all'inizio.
                grazie e buona giornata a tutti
                si, forse siamo usciti un po' tua dalla richiesta iniziale, non penso intenzionalmente, del resto hai chiesto anche cosa pensiamo dell'offerta fatta e c'è chiaramente segnato "12 cartucce di ink a solvente o eco solvente rimaste" e da qui qualche disgressione sicuramente in buona fede.
                tornando al tuo quesito:



                personalmente non conosco il plotter specifico perciò non saprei dirti, mentre per il discorso valutazione acquisto plotter stampa/taglio io ho valutato così, come penso la maggioranza di noi:
                • quanto carico di lavoro (e che tipologia di lavoro) prevedo di stampa e di taglio?
                • quanto mi costa un plotter dedicato solo stampa ed uno solo taglio e viceversa quanto uno integrato?
                • quanto spazio ho a disposizione attualmente? (anche in previsione di eventuali altri macchinari)
                • posso allargare l'offerta ai clienti?
                • quanto posso investire?
                • le scadenze del leasing (o noleggio/finanziamento) mi terrorizzano?
                • che valore aggiunto posso presubilmente ottenere, sia in termini di fatturato sia in termini di lavori?
                datemi le risposte, ho scelto l'sp540
                certo tu hai già un Summa solo taglio e forse le domande da farsi cambiano un po'.

                spero di non aver sbagliato intervento

                infine e non per tornare in O.T. ma può essere che gli inchiostri indicati da macchia siano i midsolvent (è solo una mia considerazione, non una domanda per riaprire O.T.)

                saluti a tutti e buon lavoro
                Cesare
                ICM - Cassolnovo (PV)
                Roland SP540V
                IO HO PAURA, MA ME NE SBATTO!!!
                bn-20's fan

                Comment


                • #23
                  Scusate non potevo rispondere prima, sto tornando adesso da un giretto di oltre 500 km.

                  Per Milabek non fare mezzo passo compra un plotter stampa e taglio e se non bastasse (me lo auguro) ne compri due!
                  Con Roland hai l'assistenza a portata di mano sei a Bologna!

                  Ripeto ho la macchina e gli ink ad acido lattico perciò ho esposto la mia quotidianità.
                  Ho un vantaggio di non dover plastificare le stampe (lo faccio solo per fini di antivandalismo) e la durata, se non esposta in pieno al sole di qui, supera i 3 anni, ma purtroppo il cliente vorrebbe delle stampe eterne, se durassero solo un anno per poi rifarle sarei più contento.
                  Come affidabilità: è un Roland tranne la pompa ink
                  Assistenza non posso dire ne bene ne male, me la faccio io e meno male, sono al di la del mare.
                  Romeo
                  Professionista per passione

                  Comment


                  • #24
                    certo,

                    la mia idea era quella di prendere sicuramente uno stampa/taglia, marca roland, probabile, dipende dalle offerte che trovo. Da decidere solo quando, ho un prestitino che finisco ad aprile...
                    vedremo in fiera cosa ci riservano..
                    ciao
                    ... Non si diventa vecchi per aver vissuto un certo numero di anni, si diventa vecchi perché si è abbandonato il nostro ideale.....

                    Comment

                    Working...
                    X