Annuncio

Collapse
No announcement yet.

stampanti DTG

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Deyo
    replied
    Originalmente inviato da FRANCHINO Visualizza messaggio
    Avalanche 951 con corrosione
    Sì, hai ragione, la versione DC Pro dell'Avalanche ha anche due teste aggiuntive per la corrosione.
    Last edited by Deyo; 08-11-2013, 16:59:45.

    Leave a comment:


  • FRANCHINO
    replied
    Avalanche 951 con corrosione

    Leave a comment:


  • Deyo
    replied
    Originalmente inviato da FRANCHINO Visualizza messaggio
    ho visto che anche Kornit ha una stampante che prevede la corrosione
    Non mi risulta.
    Almeno non nel senso classico di "stampa a corrosione" comunemente noto.

    Leave a comment:


  • FRANCHINO
    replied
    volevo avere qualche parere in merito

    Leave a comment:


  • leo76
    replied
    Beh, se non lo sai tu!!

    Leave a comment:


  • FRANCHINO
    replied
    Buongiorno stavo seguendo un po' la vostra discussione ma ho visto che anche Kornit ha una stampante che prevede la corrosione, era mi pare visibile l'anno scorso al Viscom allo stand Saati

    Leave a comment:


  • Deyo
    replied
    Originalmente inviato da Cumen Visualizza messaggio
    Molto interessante, che macchina per pre trattamento consiglieresti?
    Io ho preso quella che vende la Brother stessa, ovvero questa
    Viper XPT-6000 Pre-Treatment Machine
    con cui nonostante il costo elevato rispetto al valore intrinseco mi trovo piuttosto bene.
    L'unica pecca è che richiede manutenzione e pulizia costante, ma del resto questo vale per tutte le macchine di questo tipo.
    So che dopo hanno introdotto un paio di modelli meno automatizzati ma più economici.

    Leave a comment:


  • Cumen
    replied
    Molto interessante, che macchina per pre trattamento consiglieresti?

    Leave a comment:


  • Deyo
    replied
    Originalmente inviato da demak62 Visualizza messaggio
    Il pretrattamento in cosa consiste? Nelle dimostrazioni in fiera ricordo che si limitava allo spruzzo di un primer sul tessuto.
    Il pretrattamento è un liquido trasparente che praticamente è un primer che consente all'inchiostro bianco di aggrapparsi al tessuto senza penetrare troppo e quindi mantenendo la coprenza necessaria.
    Il risultato finale della stampa dipende in modo fondamentale da questo trattamento.
    La quantità e la distribuzione del pretrattamento devono essere ottimali, per questo consiglio una macchina che consenta, una volta trovato il giusto setting, una certa ripetibilità dell'operazione.

    Originalmente inviato da leo76 Visualizza messaggio
    Deyo, ho visto che la Brother non ha un rip dedicato.
    E' uno svantaggio rispetto ad altri stampanti meno blasonate, o se ne può fare tranquillamente a meno? (Penso a quei disegni che contengono particolari neri, che magari dobbiamo riprodurre su t-shirt nera: so che alcuni rip eliminano automaticamente le porzioni scure e creano il fondino bianco sugli altri colori in automatico)
    Sicuramente è un vantaggio per chi non ha dimestichezza con la stampa digitale professionale, ed è in quest'ottica che Brother ha fatto questa scelta.
    D'altra parte, avere un rip vero e proprio consentirebbe un maggiore controllo a chi sa cosa fare.
    In ogni caso, il driver offre numerosi parametri di scelta ed è un rip vero e proprio (ogni driver di fatto lo è), e si occupa lui di diminuire la quantità di bianco quando sopra c'è un colore scuro.
    Con qualche trucco che non posso divulgare liberamente è comunque ossibile anche eliminare completamente il bianco, se si vuole, ma io non lo consiglio: una quantità di bianco anche minima tra il primer e il colore garantisce una tenuta superiore nel tempo.

    Leave a comment:


  • leo76
    replied
    Deyo, ho visto che la Brother non ha un rip dedicato.
    E' uno svantaggio rispetto ad altri stampanti meno blasonate, o se ne può fare tranquillamente a meno? (Penso a quei disegni che contengono particolari neri, che magari dobbiamo riprodurre su t-shirt nera: so che alcuni rip eliminano automaticamente le porzioni scure e creano il fondino bianco sugli altri colori in automatico)

    Leave a comment:


  • demak62
    replied
    Originalmente inviato da Deyo Visualizza messaggio
    - considera l'acquisto di una macchina per il pretrattamento (è costosa e molti pensano di poterne fare a meno, ma è un discorso analogo ad avere una calandra o laminare a mano).
    Il pretrattamento in cosa consiste? Nelle dimostrazioni in fiera ricordo che si limitava allo spruzzo di un primer sul tessuto.

    Leave a comment:


  • Deyo
    replied
    Originalmente inviato da demak62 Visualizza messaggio
    Mi auto-cito su questo vecchio thread perché, salvo imprevisti, probabilmente prenderò una DTG. Ovviamente una Brother
    Vedo che ora è disponibile la GT381, di cui ancora devo chiedere la quotazione, ma prima chiedo a voi se qualcuno ce l'ha! Se si, opinioni, pregi e difetti (soprattutto i difetti), please...
    Brother ha deciso di abbandonare la produzione della GT-782 (l'ammiraglia che ho io) in favore del sistema GT-3, modulare e di costo più contenuto.
    La scelta, analoga a quella fatta sulle macchine da ricamo, è stata dettata principalmente dagli alti costi delle macchine grandi.
    Sostanzialmente le differenze sono principalmente sulla risoluzione (più elevata sulla GT-3), sul formato delle cartucce e sul software.
    Io non ho avuto modo di testare a fondo la GT-3 ma da quanto ho potuto vedere mi sento di consigliartela senza problemi.
    Per avere la stessa produttività della mia dovresti affiancare due 381, ma poter cominciare spendendo la metà è un vantaggio non trascurabile.
    Vista la grande disponibilità dello staff della Brother ISM Italia, ti suggerisco di contattarli per avere la possibilità di andare a provare a fondo la macchina direttamente in sede.

    Per avere i migliori risultati ti consiglio due cose:
    - devi avere sia il forno che la pressa (che penso tu abbia già),
    - considera l'acquisto di una macchina per il pretrattamento (è costosa e molti pensano di poterne fare a meno, ma è un discorso analogo ad avere una calandra o laminare a mano).

    Per qualsiasi altra cosa resto a disposizione.

    Leave a comment:


  • demak62
    replied
    Originalmente inviato da demak62 Visualizza messaggio
    In fiera ho fatto incetta di campioni di magliette stampate in digitale per poter fare tutte le mie brave prove di tenuta ai lavaggi (sono un tipo molto molto pignolo).

    Le mie conclusioni: la possibilità di stampa digitale diretta su capi scuri è ancora ben lontana dal raggiungere una tenuta ai lavaggi sufficientemente alta.
    Il problema è costituito proprio dal fondino bianco che è necessario stampare prima della stampa a colori vera e propria, che impedisce alle micro gocce della ink jet di penetrare e quindi di ancorarsi nel tessuto, e le porta a scolorire molto presto...

    Sui tessuti chiari i problemi sono minori, però la migliore stampante che ho trovato è la Brother. Stampa con una nitidezza strepitosa, e resiste molto bene ai lavaggi, sicuramente più di tutte le altre marche. Per me è la più affidabile!

    Anche per i capi scuri esiste tuttavia una soluzione: è una macchina ad altissima produttività commercializzata dalla Saati Print che utilizza veri e propri inchiostri plastisol serigrafici adattati alla getto d'inchiostro, che vanno quindi polimerizzati in forno per tessuti. Consente di stampare anche il fondino bianco per i capi scuri. La tenuta al lavaggi è pari ai capi stampati in serigrafia, la produttività, come ho detto, molto elevata, il prezzo finale molto molto alto
    Mi auto-cito su questo vecchio thread perché, salvo imprevisti, probabilmente prenderò una DTG. Ovviamente una Brother
    Vedo che ora è disponibile la GT381, di cui ancora devo chiedere la quotazione, ma prima chiedo a voi se qualcuno ce l'ha! Se si, opinioni, pregi e difetti (soprattutto i difetti), please...

    Leave a comment:


  • Deyo
    replied
    Un transfer laser non sarà mai come una stampa digitale diretta, nè in termini di qualità, nè in termini di durata.

    Leave a comment:


  • cerrito
    replied
    ragazzi ma secondo il vostro parere evidentemente piu esperto del mio , se decidessi per una stampante laser formato a3 avrei piu chance in termini di affidabilita' ,costo stampa ,costo manutenzione , costo inchiostri , tenuta ai lavaggi , tempo di produzione , , potrei stampare anche le sfumature ? intendo avrei sempre il contorno continuo nell'immagine , oppure pottrei andare anche con le sfumature ,cioè senza il classico contorno ?generalmente quanta tenuta ha una t-shirt fatta con questa soluzione ? secondo voi sarebbe un buon compromesso con una epson modificata ? spenderei anche meno .se potete date un'occhiata :u-print tranfer slam.potrei stampare anche su altri supporti

    Leave a comment:

Working...
X