Annuncio

Collapse
No announcement yet.

stampanti DTG

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • stampanti DTG

    ciao,
    qualcuno di voi possiede una stampante di questo genere?
    in casa Roland non si parla ancora di produrre un plotter DGT?
    sono molto incuriosito da questo tipo di stampa diretta su tessuti, però non ho notizie di come possano funzionare e se le stampe risultino poi tenaci ai lavaggi
    Graphexe snc
    Grafica e stampa digitale

  • #2
    Tempo fa ne rimasi incuriosito.... sono tutte epson 4800/4880 con adattamento flatbed. Potrei dire che sono fantastiche, se non fosse per i tempi lunghi: con la t-jet bisogna trattare il tessuto prima della stampa (con uno spray + pressa), poi viene stampata la base bianca (1 o 2 volte con il capo colorato o nero), dopodichè stampa a colori, ed infine ri-pressata per fissare meglio l' inchiostro. Riguardo la tenuta non so dirti, ma penso sia da trattare come se fossero termosaldabili. So che gli inchiostri costicchiano, ma a giudicare dalla novità a livello commerciale, credo che sia più che giustificato.

    Comment


    • #3
      si sò che il capo scuro và trattato prima della stampa, ho visto delle magliette stampate con la epson modificata dalla MS ITALY, la stampa sembra un pò sbiadita, utilizzano inchiostri tessili della Dupon, però dopo un solo lavaggio la stampa andava già giù per le tubature forse dicono loro non era stata fissata correttamente con la pressa. quella della mimaki la GP604D nessuno ha mai avuto l' occasione di vederla in azione o ne ha sentito parlare?
      Graphexe snc
      Grafica e stampa digitale

      Comment


      • #4
        Ne ho provate un paio tempo fa, ma non mi ha soddisfatto per niente la resa, nè la tenuta ai lavaggi.
        Dopo le ferie dovrebbero installarmene una di nuova concezione, per fare il beta-testing, che a quanto pare stampa con gli stessi inchiostri che io uso per la serigrafia. Quindi dovrebbe essere migliore la tenuta.
        Anche la produttività dovrebbe essere migliorata: stando a quanto mi hanno anticipato, stampa una tshirt nera in 2,5 minuti.
        Ma finché non la provo, non posso giudicare.
        Se avrò delle news, vi informerò.
        Andrea - Seridea s.a.s. - Torino - www.seridea.it
        Serigrafia - Ricamo - Stampa digitale a ecosolvente e UV - Applicazione a caldo di vinile, borchie, strass
        STAMPA DIGITALE DIRETTA SU ABBIGLIAMENTO

        "Non soffro mai per le mie scelte, in genere sono le sofferenze a portarmi a compiere scelte importanti che devono portarmi ad un miglioramento" Fabio Mex

        Comment


        • #5
          grazie Deyo mi hai confermato quello che temevo, non sono ancora all'altezza, ma si può avere qualche indiscrezione sulla macchina che ti installeranno?
          io non mi occupo di serigrafia, ma da quel poco che posso sapere le vernici sono molto dense, come potrà funzionare bene?
          Graphexe snc
          Grafica e stampa digitale

          Comment


          • #6
            Avevo contattato il rappresentante il quale mi ha formulato un costo per la Kiosk:
            N. 01 Stampante digitale ad inchiostri eco compatibili (ad acqua e senza solventi)
            Marca DTG modello Kiosk completa di:
            € 19.200,00
            N. 4 dime per varie misure
            N.1 dima per palline golf
            N. 4 x 250 ml colori
            N.1 x500 ml bianco
            N. 1 x 1000 ml Pre- Trat
            N. 1 Spruzzatore elettrico per Pre- Trat
            N. 1 x 1000 liquido pulizia
            N. sensore laser protezione testa di stampa
            N. 1 set pulizia
            N. 1 pressa
            Costo 19.000,00+ IVA

            La macchina stampa in un paio di minuti la maglia con una buona risoluzione e ho visto una prova su maglia nera. Ritengo che il prezzo sia un pochino elevato almeno per le mie esigenze.
            La nota positiva è la semplicità della messa in macchina della maglia e la possibilità di fare due tipi di asciugatura con la pressa: il primo prevede il contatto con gli inchiostri e li rende lucidi, la seconda è che lasciando 1 cm la pressa dalla maglia gli ink si asciugano senza lucidare gli stessi e avendo un effetto più serigrafico.
            La parte negativa è come al solito sul bianco (che serve per le maglie scure) a detta del venditore ogni giorno il contenitore va agitato in modo tale da non separare la parte "catalizzante" quindi in parole povere bisogna "smucinare" la bottiglia.

            Di più non so

            Un saluto
            Attached Files

            Comment


            • #7
              Originalmente inviato da lucaeff Visualizza messaggio
              grazie Deyo mi hai confermato quello che temevo, non sono ancora all'altezza, ma si può avere qualche indiscrezione sulla macchina che ti installeranno?
              io non mi occupo di serigrafia, ma da quel poco che posso sapere le vernici sono molto dense, come potrà funzionare bene?
              In realtà non sono proprio gli stessi, ma sono formulati dalla stessa ditta che produce quelli che uso io, ovviamente con le caratteristiche di viscosità necessarie.
              Però ho avuto un aggiornamento proprio oggi da chi mi ha proposto di fare da tester.
              La cosa è rimandata a tempo indeterminato.
              Nella pratica, mi è stato detto che le mie intenzioni di "mettere alla frusta" la macchina non è esattamente quello che loro vogliono.
              In poche parole, avendo visto subito che tipo sono, hanno paura che io faccia saltar fuori tutte le magagne.
              Quindi io direi che i tempi sono ancora prematuri per questo tipo di attrezzature.
              Ma vi terrò aggiornati comunque.
              Andrea - Seridea s.a.s. - Torino - www.seridea.it
              Serigrafia - Ricamo - Stampa digitale a ecosolvente e UV - Applicazione a caldo di vinile, borchie, strass
              STAMPA DIGITALE DIRETTA SU ABBIGLIAMENTO

              "Non soffro mai per le mie scelte, in genere sono le sofferenze a portarmi a compiere scelte importanti che devono portarmi ad un miglioramento" Fabio Mex

              Comment


              • #8
                speravo fosse la volta buona
                dovremo continuare per un pò di anni ad attaccare i patacconi stampati e scritte termosaldate
                per curiosità (anche in privato ) che macchina ti avevano proposto di testare?
                ma casa Roland in questo settore non si muove?
                Graphexe snc
                Grafica e stampa digitale

                Comment


                • #9
                  Originalmente inviato da mastersun Visualizza messaggio
                  Avevo contattato il rappresentante il quale mi ha formulato un costo per la Kiosk:
                  N. 01 Stampante digitale ad inchiostri eco compatibili (ad acqua e senza solventi)
                  Marca DTG modello Kiosk completa di:
                  € 19.200,00
                  N. 4 dime per varie misure
                  N.1 dima per palline golf
                  N. 4 x 250 ml colori
                  N.1 x500 ml bianco
                  N. 1 x 1000 ml Pre- Trat
                  N. 1 Spruzzatore elettrico per Pre- Trat
                  N. 1 x 1000 liquido pulizia
                  N. sensore laser protezione testa di stampa
                  N. 1 set pulizia
                  N. 1 pressa
                  Costo 19.000,00+ IVA

                  Un saluto
                  a costi siamo piuttosto altini visto che sono alla fine tutte delle Epson modificate, non credete?
                  Graphexe snc
                  Grafica e stampa digitale

                  Comment


                  • #10
                    Guarda, che macchina fosse non sono riuscito a scoprirlo, nel senso che la proposta me l'ha fatta un mio fornitore che è in trattativa per l'esclusiva italiana, ma visto come si sono svolte poi le cose, non mi ha voluto dire chi fosse il produttore.
                    Le uniche cose certe che so è che è straniero, nuovo sul mercato, e che la macchina è anch'essa una Epson modificata e costerà circa 15mila euro.
                    Andrea - Seridea s.a.s. - Torino - www.seridea.it
                    Serigrafia - Ricamo - Stampa digitale a ecosolvente e UV - Applicazione a caldo di vinile, borchie, strass
                    STAMPA DIGITALE DIRETTA SU ABBIGLIAMENTO

                    "Non soffro mai per le mie scelte, in genere sono le sofferenze a portarmi a compiere scelte importanti che devono portarmi ad un miglioramento" Fabio Mex

                    Comment


                    • #11
                      mi viene da pensare che siano tutte Epson modificate e che usino inchiostri della Dupon per tessuti
                      l' unica vera macchina innovativa che ho trovato cercando nella rete è la GP604D della Mimaki che al posto del bianco utilizza un liquido "discharge" che scolorirebbe la maglia di colore scuro prima della stampa al posto del bianco, si può utilizzare anche per realizzare stampe tipo vintage
                      Graphexe snc
                      Grafica e stampa digitale

                      Comment


                      • #12
                        No, gli inchiostri di quella non erano della Dupont, ma di una delle più grandi case di inchiostri serigrafici (che non cito).
                        Anche in serigrafia si fa la stampa a corrosione, ma non è certo la stessa cosa che stampare il bianco.
                        Ero incuriosito anche io dalla Mimaki, ma non ne so molto più di te.
                        Andrea - Seridea s.a.s. - Torino - www.seridea.it
                        Serigrafia - Ricamo - Stampa digitale a ecosolvente e UV - Applicazione a caldo di vinile, borchie, strass
                        STAMPA DIGITALE DIRETTA SU ABBIGLIAMENTO

                        "Non soffro mai per le mie scelte, in genere sono le sofferenze a portarmi a compiere scelte importanti che devono portarmi ad un miglioramento" Fabio Mex

                        Comment


                        • #13
                          Anch'io ero incuriosito da questo tipo di tecnica, e un giorno si presenta un distributore italiano di una marca, per quel che ne ho capito ( mi sa che ci sono certi giri sotto...) greca, e mi offre la macchina completa di RIP colore ecc. per 14.000 €. Mi dice che arriva a stampare 120 maglie chiare all'ora e circa 60 maglie scure...alchè io rimango sbalordito...azz, dico è veloce ed economica...ci deve essere qualcosa sotto...ed infatti dopo un po mi manda un dvd con il funzionamento di tale macchina e, pensate un po...stampa su maglia scura, solo stampa occhio, quindi senza messa in macchina della maglia, primer, pressata, ripassata sotto pressa...4 MIN....Direi proprio che non ci siamo ancora con quella tecnologia...
                          La nostra paura del peggio è più forte del nostro desiderio del meglio.

                          Comment


                          • #14
                            Originalmente inviato da lucaeff Visualizza messaggio
                            l' unica vera macchina innovativa che ho trovato cercando nella rete è la GP604D della Mimaki che al posto del bianco utilizza un liquido "discharge" che scolorirebbe la maglia di colore scuro prima della stampa al posto del bianco, si può utilizzare anche per realizzare stampe tipo vintage
                            Da quel che ne so però non tutte le marche di maglie in commercio possono essere "scolorite" con la corrosione, e poi ci vuole, almeno per la serigrafia, un impianto di aspirazione adatto, perchè so che i vapori corrosivi non fanno tanto bene...
                            La nostra paura del peggio è più forte del nostro desiderio del meglio.

                            Comment


                            • #15
                              Originalmente inviato da leo76 Visualizza messaggio
                              Da quel che ne so però non tutte le marche di maglie in commercio possono essere "scolorite" con la corrosione, e poi ci vuole, almeno per la serigrafia, un impianto di aspirazione adatto, perchè so che i vapori corrosivi non fanno tanto bene...
                              di questo la casa costruttrice non parla, penso si tratti di un liquido a bassa concentrazione di formaldeide, ripeto penso perchè di queste cose non ne sò un gran chè, un rivenditore mi ha detto tra le altre cose che in italia è vietato l' utilizzo di questo liquido
                              Graphexe snc
                              Grafica e stampa digitale

                              Comment

                              Working...
                              X