Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Gruppo di continuità

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Gruppo di continuità

    Cari amici vi chiedo aiuto.....devo comprare uno stabilizzatore di corrente e di continuità per il mio SP540 ma chi dovrà vendermelo mi chiede quanti w (wat) e quanti VA (volt ampere) mi occorrono!

  • #2
    Ciao,
    Io ho questo
    http://www.riello-ups.com/?it/prodotto/34/dialog-plus
    Ho preso la versione da 2000 VA con tecnologia On Line a doppia conversione.
    Riesce a gestire tranquillamente un plotter con luce di stampa 137 e 2 pc accesi.
    La tecnologia On Line a doppia conversione è il top per quanta riguarda i gruppi di continuità.
    Ciao.
    www.multigrafic.it
    La differenza tra un uomo ed un bambino è nel prezzo dei loro giocattoli
    .

    Comment


    • #3
      Originalmente inviato da multigrafic Visualizza messaggio
      Ciao,
      Io ho questo
      http://www.riello-ups.com/?it/prodotto/34/dialog-plus
      Ho preso la versione da 2000 VA con tecnologia On Line a doppia conversione.
      Riesce a gestire tranquillamente un plotter con luce di stampa 137 e 2 pc accesi.
      La tecnologia On Line a doppia conversione è il top per quanta riguarda i gruppi di continuità.
      Ciao.
      ma il tuo gruppo serve non per protezione, ma per finire il lavoro in caso di black-out, o sbaglio?
      quindi oltre ai dati di assorbimento della macchina occorre anche il tempo che vuoi continuare a lavorare in stato di black-out.

      Comment


      • #4
        anche io pensavo di prenderne uno, anzi, 3 piccoli invece che uno grande che è carissimo.
        Ne ho uno per un pc e ne metto un altro per l'altro pc e altri due per i plotter.
        Credo che un 800 VA possa bastare anche per il 540

        Comment


        • #5
          anch'io ne posseggo già un altro da 800 VA posso utilizzarlo per il 540? che ne dite! o rischio di creare problemi al mio bel plotter?

          Comment


          • #6
            Originalmente inviato da multigrafic Visualizza messaggio
            Ciao,
            Io ho questo
            http://www.riello-ups.com/?it/prodotto/34/dialog-plus
            Ho preso la versione da 2000 VA con tecnologia On Line a doppia conversione.
            Riesce a gestire tranquillamente un plotter con luce di stampa 137 e 2 pc accesi.
            La tecnologia On Line a doppia conversione è il top per quanta riguarda i gruppi di continuità.
            Ciao.
            Il tuo quanto l'hai pagato?

            Comment


            • #7
              Due anni fa l'ho pagato circa 1000 euro (come spesa per tutelare decine di migliaia di euro tra plotter e pc vari li ritengo ben spesi).
              L'autonomia è di circa 15 minuti ma ovviamente varia in base al carico ( è possibile montare batterie aggiuntive).
              La tecnologia on line a doppia conversione garantisce tempi di intervento pari a ZERO e onda perfettamente sinusoidale che in pratica sono i parametri fondamentali da tenere in considerazione per fare una scelta corretta.
              Mi sono pentito di non prendere la versione da 3000 VA per gestire anche il mio terzo pc con monitor lcd 30 pollici.
              Consiglio per un corretto dimensionamento contattare direttamente un costruttore di gruppi di continuità
              Approfitto per linkare questa discussione su altro forum.
              http://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1459150
              Può servire a chiarirsi i dubbi.
              Quasi allo scadere della garanzia dei due anni ha avuto un piccolo problema e mi è stato sostituito velocemente con uno nuovo che è risultato anche più silenzioso (i gruppi on line a doppia conversione hanno delle ventole di raffreddamento che funzionano sempre anche se il gruppo non ha carico applicato).
              Ciao a tutti
              www.multigrafic.it
              La differenza tra un uomo ed un bambino è nel prezzo dei loro giocattoli
              .

              Comment


              • #8
                Ciao ragazzi riprendo un attimo questa discussione.
                Abbiamo comprato un tagliacarte a luglio nuovo di fabbrica dalla plastitech, dopo neanche 3 mesi di lavoro incominciano i problemi, si blocca la discesa dandomi errore. Mi mandano la nuova scheda che cambiamo da soli qui in laboratorio dopo una settimana stesso errore, la mandiamo su in ditta (tra l'altro pagando anche 300 € di trasporto) e mi ricambiano la scheda dicendomi di far controllare la rete elettrica che magari da degli sbalzi e quindi la tagliacarte non cè la fa con il suo spunto e da errore e si potrebbe rovinare nuovamente.
                dopo tutto questo preambolo secondo voi cosa posso attaccare alla macchina per "salvaguardarla"?
                la taglierina è una plastitech PL520E - Volt/HZ 220 - 50 Watt 1400

                che mi consigliate? grazie a tutti

                Comment


                • #9
                  se vuoi dotare la macchina di un suo gruppo di continuità, puoi farlo ma mi sembra eccessivo e comunque ti costerebbe più di €1000,
                  una cosa che verificherei se fossi in te, specialmente se l'impianto elettrico è vecchiotto, è la linea di alimentazione, ovvero ciò che c'è dalla presa a cui è collegata la taglierina fino al contatore,
                  magari i cavi sono piccoli o i contatti degli interruttori e prese sono ossidati ecc ecc, se hai un amico elettricista può verificare abbastanza facilmente,
                  diversamente puoi provare a collegare la taglierina con una prolunga (che sia seria, ovvero con sezione min 3X2,5mmq e della lunghezza necessaria, max 15m) ad una presa che sia grande e che sia più vicina possibile al contatore, secondo me risolverai ed avrai la conferma che il problema è nell'impianto,
                  parti già dal presupposto che se è collegata ad una presa piccola, quasi sicuramente il problema è li;
                  altra cosa, hai macchine con assorbimenti elevati o con grandi motori elettrici?
                  Se così fosse, è meglio che fai dare un'occhiata da un elettricista serio, diventerebbe difficile dare consigli a distanza.
                  Ciao, PINO.

                  P.S. non penso che nel tuo caso la potenza di spunto sia elevatissima perchè penso che non abbia una grande inerzia, però,
                  avevo dimenticato di scrivere che un motore da 1400W può anche arrivare ad avere spunti con potenza superiore ai 10.000W! per cui capirai facilmente l'importanza dell'impianto.
                  Last edited by pinolegno; 26-01-2012, 13:32:16.
                  "La perfezione è fatta di dettagli"
                  MICHELANGELO

                  Comment


                  • #10
                    Ciao Pino grazie della risposta, se po di mecoioni
                    comunque ci siamo resi conto che nei pomeriggi ci sono abbassamenti di tensione allo stabile anche ad un altro negoziante è capitato ciò. ora ho chiamato l'acea e hanno fatto il sopralluogo passando la palla all'agenzia di zona, ed il tecnico mi ha consigliato di mettere uno stabilizzatore di tensione all'ingresso del quadro così da evitare questi picchi.
                    quindi na cosa del genere costerà parecchio?
                    e i macchinari che ho so due pc, il plotter la taglierina una pressa e una fotocopiatrice però non sempre tutto in funzione anzi quasi mai perchè siamo in due a gestire il tutto ed io non sono la dea kali
                    un saluto ci

                    Comment


                    • #11
                      Originalmente inviato da snaplab Visualizza messaggio
                      Ciao Pino grazie della risposta, se po di mecoioni
                      non ho capito che significa ma spero solo che non mi stai cojonando...

                      Stando a quanto scrivi, il tuo caso è il peggiore ed il più costoso da risolvere perchè in sostanza è causato dalla rete che ti alimenta,
                      però bisogna dire che le ditte fornitrici di energia, si impegnano nel contratto di fornitura ad erogare corrente con tensione stabile, con una tolleranza piuttosto ristretta, che se ben ricordo è del 5% sul valore da contratto, in parole povere non dovrebbero esserci cali tali da essere notati,
                      il discorso dello stabilizzatore è corretto ma con i vari carichi che dovrebbe supportare e per essere reattivo a sufficienza dovrebbe essere un "on line", tradotto in parole povere avrebbe un ingombro notevole (altro che nel quadro elettrico) e ti costerebbe un cifrone! Sicuramente molto oltre i € 1000 di cui avevamo parlato.
                      L'alternativa sarebbe far rispettare il contratto alla ditta fornitrice di energia, E' UN TUO DIRITTO!
                      Sappi, che la stragran parte della rete elettrica, è stata dimensionata da "ENEL" con un sovradimensionamento minimo (per l'epoca), tantissimi anni fa ed oggi i carichi si sono moltiplicati a dismisura, con il risultato che basta poco sovraccarico a crare problemi seri.
                      Ti ripeto che è tuo diritto sancito dal contratto che hai stipulato con la compagnia elettrica che ti fornisce, avere una tensione stabile e corretta, alza la voce e fai in modo che rispettino i tuoi diritti .
                      Ciao, PINO.

                      P.S. in caso di danni ad apparecchiature elettriche dovute ad anomalie di tensioni eccedenti la tolleranza prevista (provate da testimonianze di tecnici), a seguito di processo giudiziario, quasi sempre, la parte lesa (l'utente della rete elettrica), viene risarcito di danni ricevuti, il problema è che "per paura di mettersi contro i colossi" molto di rado gli utenti ricorrono a tale strumento che però esiste da sempre.
                      Last edited by pinolegno; 27-01-2012, 01:48:38.
                      "La perfezione è fatta di dettagli"
                      MICHELANGELO

                      Comment

                      Working...
                      X