Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Stampante per lucidi

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Deyo
    replied
    Originalmente inviato da sea Visualizza messaggio
    Incido telai da 120 fili, non uso retino stocastico e lo uso con fraquenza predefinita, uso un RIP da 100 euro ed una Epson Stylus 3000 da 200/300 euro. Mi trovo benissimo, certo non è paragonabile all'offset, ma nel 90% dei casi a mio parere è più che sufficiente.
    Concordo. Per il restante 10% dei casi ci vuole solo un rip più sofisticato, ma secondo me la 3000 se la cava alla grande sempre.
    Ovviamente il prezzo che citi è per un usato, nuova costava intorno ai 1200-1300 ma purtroppo è fuori produzione.

    Originalmente inviato da sea Visualizza messaggio
    Da almeno una decina d'anni e fino a qualche mese fà usavo una laser A3 IBM Infoprint20. Sarà forse che il tutto fonzionava e funziona bene solo in Südtirol? (con questo non voglio assolutamente insegnare nulla a nessuno, solo un parere e basta)
    Il problema non è nella stampante, ma nei film.
    Io non sono riuscito a trovare sul mercato un film che offrisse la stessa stabilità dimensionale ottenibile con la stampa inkjet a freddo.
    Ho sempre riscontrato deformazioni nell'ordine di qualche decimo su un formato A2, che per noi era inaccettabile.
    Ovviamente ne ho provati molti, ma sicuramente non tutti.
    E ho provato anche diverse stampanti laser, senza risultato.
    Probabilmente la soluzione esiste, ma io non ero riuscito a trovarla finché non sono passato alla 3000.

    Leave a comment:


  • sea
    replied
    Incido telai da 120 fili, non uso retino stocastico e lo uso con fraquenza predefinita, uso un RIP da 100 euro ed una Epson Stylus 3000 da 200/300 euro. Mi trovo benissimo, certo non è paragonabile all'offset, ma nel 90% dei casi a mio parere è più che sufficiente. Da almeno una decina d'anni e fino a qualche mese fà usavo una laser A3 IBM Infoprint20. Sarà forse che il tutto fonzionava e funziona bene solo in Südtirol? (con questo non voglio assolutamente insegnare nulla a nessuno, solo un parere e basta)
    Last edited by sea; 19-05-2009, 17:00:32.

    Leave a comment:


  • Deyo
    replied
    Originalmente inviato da prandistamperia Visualizza messaggio
    Chiedo ai possessori di epson 3000: la definizione sui lucidi e' sempre di 1440 X 740 per poter stampare lucidi per retini a 120 fili? Ne avrei trovata una usata. Grazie, un saluto.
    La definizione mi pare sia 1440x720.
    Io in realtà ho abbandonato il retino tradizionale già da diversi anni, in favore del retino stocastico (o a modulazione di frequenza).
    Considera che normalmente stampo un punto di 70-100 micron e incido anche telai da 150 fili.
    Quel tipo di retino è però possibile ottenerlo solo con rip dal costo piuttosto elevato. Il mio mi pare che ora costi intorno ai 2500 euro.
    Se non hai esigenze tipo quadricromie complesse o cose simili, anche solo stampando da Corel con il driver postscript di serie, ottieni già ottimi risultati.

    Lascia perdere invece le soluzioni laser, perché probabilmente avresti il problema della deformazione termica del film, che non ti consente di avere registro perfetto nelle stampe a più colori.

    Leave a comment:


  • sea
    replied
    La frequenza dei retini non la ottieni con il RIP istallato ma devi comperarne uno. Se ti interessa vedi i miei post precedenti sull'argomento. (RIP da 100 Euro e non migliaia). Io opero con frequenza di retino a 60 ed è perfetta. Se contatti, anche per telefono, Amandainks sono gentilissimi e ti daranno tutte le deluciazioni che necessiti.

    Leave a comment:


  • prandistamperia
    replied
    Chiedo ai possessori di epson 3000: la definizione sui lucidi e' sempre di 1440 X 740 per poter stampare lucidi per retini a 120 fili? Ne avrei trovata una usata. Grazie, un saluto.

    Leave a comment:


  • PICO
    replied
    Io uso una stampante laser GCC Elite XL 40n e poi passo il lucido nel densitone (macchina dove il lucido passa in un bagno di liquido anneritore piu fornetto per asciugatura) e devo dire che riesco a creare pellicole normali e con sfumature di grigi molto nitide
    La stampante ha un formato max di 80 x 30 cm ma riesco a fare pellicole fino a 150 cm di lunghezza facendo le giunte senza problemi
    Sono anni che uso questo sistema e devo dire che mi risolve tutti i problemi di pellicole sfumate. Poi la stampante stampa anche bolle e fatture, preventici ecc. quindi non e strettamente dedicata solo alle pellicole

    Leave a comment:


  • Deyo
    replied
    Io uso una Epson 3000 con rip Digiser.
    Altre serigrafie mi commissionano persino le pellicole per quadricromia, quindi direi che va più che bene.

    Leave a comment:


  • Andre80
    replied
    Quoto la 3000, un nero da paura..

    In ogni caso io ho una 4800 non so se usa i colori della 4000, se si come fai a darli comprenza? sono estremamente poco coprenti..

    Leave a comment:


  • thekondor
    replied
    io ho una epson stylius pro 4000 e rip colorgate o filmgate (che costa una paccata)
    per fare la separazioni dei colori .....perfetta direi !!!!

    Leave a comment:


  • sea
    replied
    Con Roland SP540Vche ho anche io, non combini nulla. Ecco la soluzione ottimale e a minor spesa, trovata finalmente qualche mese fà. Se hai problemi contattami pure. http://www.rolandforum.com/come-fare...-stampare.html

    Leave a comment:


  • monica
    started a topic Stampante per lucidi

    Stampante per lucidi

    Qualcuno sa indicarmi che tipo di stampante devo comprare per stampare i lucidi (Quelli che servono alle serigrafie per riprodurre il telaio di stampa)?
    Magari posso usare il mio Roland SP540?
    Grazie
    ciao
Working...
X