Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Tampografia per principiante

Collapse
This is a sticky topic.
X
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Tampografia per principiante

    Ciao a tutti!
    Da alcuni giorni sto valutando l'idea di acquistare una macchina tampografica.
    Siccome non ho molti soldi da spendere e nemmeno spazio, pensavo di acquistare una macchina manuale monocolore...ho trovato offerte di macchine nuove compreso bromografo a poco più di 1000 euro. Addirittura ne ho trovata una automatica usata a 2 colori a 1500 euro.
    La domanda è: innanzitutto, calcolando che sarà più facile che acquisto una manuale a un colore (l'offerta per la 2 colori è buona ma è troppo lontano per andare a vedere in che condizioni è e ho paura che costerà un botto di trasporto...e poi non so nemmeno dove metterla), ne vale la pena?
    Cioè, non è troppo limitata la stampa a 1 colore e per di più manuale? Non vorrei trovarmi con una macchina che non utilizzo perchè magari mi chiedono sempre stampe in più colori...
    Inoltre, per un totale principiante come me, è facile? Ho trovato dei video e sembra tutto facile ma poi quando si tratta di fare tu le cose nascono le complicazioni.
    Un'altra cosa che mi chiedo. Ho visto sul sito di una ditta che vende inchiostri che ci sono inchiostri diversi a seconda di quello che si deve stampare....non c'è qualcosa di universale? Mi tocca farmi un magazzino di inchiostri per colore e tipologia di stampa?
    Scusate le tante domande ma vorrei capire se vale la pena l'acquisto oppure no...
    Mirko
    -----------------
    ValtNet s.r.l.
    Sondrio

  • #2
    Ciao,la macchina che dici tu (quella su e-bay)l'ho comprata e mi sta facendo impazzire,non sembra ma visionando le altre manuali le differenze ci sono.Non è tanto la struttura che non va,anzi,è bella robusta ma non riesco ad incidere un clichè decente per stampare.Sono ancora in lotta anche se penso(come sempre)prima o poi la spunterò,per adesso le differenze rilevanti sono nel bromografo,non mi spiego infatti com'è che il mio è piccolino mentre tutti quelli visti in giro(per manuali e automatiche)sono grossi.Per quanto riguarda la stampa ad un colore dipende molto dal tipo di clientela che hai,tieni presente che anche a due colori potrebbe non bastare seguendo lo stesso ragionamento,allora che fai te ne compri una industrale?Tutti quelli che conosco io in linea di massima hanno tutti la monocolore e lavorano bene,è difficile che ti vengano chiesti due colori tenendo presente che aumenterebbe anche il prezzo(parlo della mia zona e di un range di clienti medi,ripeto io non so che tipo di clienti hai).Per i colori,in linea di massima con lo stesso tipo di colore vai a stampare un sacco di cose,come per la serigrafia,tipo:agende,penne ed altro non hanno bisogno di colori specifici.è chiaro che se vai a stampare vetro o altro ti troverai a dover acquistare altri tipi di colori,ma,ripeto dipende cosa ne vuoi fare tu perchè se ci vuoi stampare mezzo mondo è normale che ti ritroverai,come nella serigrafia,ad acquistare diversi tipi di colori anche se,per quello che so,i prezzi di questi non sono molto elevati quindi dovresti ammortizzarli facilmente tenendo conto che la macchina non consuma tanto.Nel forum c'è gente molto più qualificata di me e che usa molto la tampo e che ti può consigliare ed istruire meglio,il mio parere per quanto ho imparato è che se una cosa ce l'hai la usi e che finchè non ce l'hai non ti rendi conto di quanto utile possa essere,l'importante è fare attenzione a quello che si acquista e per questo che ora,se devo acquistare qualcosa,apro un 3d come hai fatto tu per sapere da chi sa più di me!ciao
    Il vantaggio di essere intelligente è che si può
    sempre fare l'imbecille,mentre il contrario è del tutto impossibile!
    Woody Allen

    Comment


    • #3
      Ciao,la macchina è la stessa,il venditore non so se è sempre lui,prova a contattarlo,se si chiama Ennio è lui.é un tipo molto disponibile.La macchina io non l'ho mai usata perchè non sono riuscito ad ottenere un clichè decente,come ti ho già detto non so se è il problema è il bromografo o le piastre o la procedura da me usata ma abreve penso di risolvere perchè un mio fornitore nonstante non abbia acquistato la macchina da lui(sempre manuale ma il kit costa 2900 euro)si è reso disponibile per un mini corso nella sua sede a gratis.Per quanto riguarda i quantitativi da stampare vedi che molto dipende dalla qualità delle lastre,alcune più economiche non resistono all'abrasione della tazza in ceramica,altre si e costano solo un pò di più ma riesci a fare molti più pezzi e ti convengono in quanto lo scopo è conservarle per riutilizzarle in seguito per un'altro ordine,considera che la lastra ti esce perchè normalmente tutti si prendono un tot per il clichè così facendo ti recuperi la spesa iniziale di acquisto.Mille pezzi non mi sembrano poi un quantitativo tale da giustificare l'intervento di una ditta esterna,guarda che una volta acquisita manualità è solo un metti e togli,io in serigrafia le faccio agevolmente ma preferirei farl in tampografia per una questione di qualità di stampa e di praticità(fare un telaio serigrafico è più complesso e costoso che non incidere una lastra).Considera che al livello economico più sono i pezzi e meglio è (tranne se non te ne chiedono 10000)perchè la spesa iniziale di circa 20 euro(esempio) per fare la lastra e prepararti a stampare(incidere,svilupare,diluire l'inchiostro,montare) è meglio dividerla tra mille pezzi e non tera 100 non trovi?
      Il vantaggio di essere intelligente è che si può
      sempre fare l'imbecille,mentre il contrario è del tutto impossibile!
      Woody Allen

      Comment


      • #4
        Da esperienza ti consiglio di trovarti un buon rivenditore che ti possa fornire una minima assistenza per partire e darti i consigli principali
        La macchinetta di e.bay secondo me sono soldi spesi male anche perchè ti comperi la macchina e poi ti arrangi
        Se devi fare biro ti conviene prenderne una ad 1 colore, se devi fare cose a due colori diventa già una cosa impegnativa
        Io ho avuto una macchina tampografica 10 x 10 che ho venduto dalla disperazione perchè usandola poco quando si trattava di incidire il clichè prima di beccarci dovevo farne 3 o 4.
        Se ti serve qualche indirizzo te lo posto in privato
        SERIPLAST Luzzara - RE www.seriplastluzzara.it
        Panizza Davide
        Roland XC 540 - SUMMA DC3 - calandra MAC TAC Flash 1600 - SUMMA T 610

        Comment


        • #5
          Scusa,l'altro messaggio non l'avevo visto.Per le dimensioni del tampone non c'è problema,proprio ora sono stato da un amico che ha un GTO e il tipo di attacco è uguale quindi puoi comprarlo dove vuoi e da chi vuoi,io stesso ne ho 4-5 tipi di forma e dimensione diversa.Vedi che ne esistono di diverso tipo,bianchi,rossi e ultimamente ne ho visto uno blu,mi hanno spiegato che cambia la durezza del silicone ma su questo non so dirti di più.Le lastre sono le 10x20 con 4 fori e le trovi facilmente,il bromografo ha una superficie di 16x26 quindi non è un problema di superficie,forse potrebbe esserlo di lampade visto che il mio ne ha due mentre gli altri ne hanno tre,ma ti ripeto,non sono sicuro che sia un problema di bromografo,io ho solo notato la diversità di dimensioni e mi sono insospettito tutto quà ma se il problema è o non è quello te lo saprò dire quando troverò un'attimo di tempo(difficile)per andare a fare il minicorso.
          Il vantaggio di essere intelligente è che si può
          sempre fare l'imbecille,mentre il contrario è del tutto impossibile!
          Woody Allen

          Comment


          • #6
            Grazie mille per le risposte.
            Ieri parlavo con un amico che anni fa aveva una automatica a 2 colori e l'ha venduta poichè l'aveva pagata un botto e per i pochi lavori che faceva non era l'ammortizzava più...adesso sta valutando pure lui una manuale.
            Per il discorso corso, ho trovato un altro fornitore che vende una manuale + bromografo a 1200+iva ed è compreso nel prezzo il collaudo della macchina e un corso presso la sua sede. Per 200 euro in più dell'altra forse ne vale la pena calcolando che loro vendono anche tutti i materiali. Però c'è anche da dire che potrei farmi insegnare dal mio amico che l'aveva anche se lui mi diceva che fosse in me comprerebbe solo la macchina e farebbe fare i clichè da ditte specializzate perchè farli con la laser e quei bromografi economici, come dici tu, non vengono bene, soprattutto se devi fare loghi con scritte o dettagli molto piccoli.
            Mi diceva che si trovano aziende che con 20 euro ti fanno il clichè...mettici 6/7 euro di spedizione, con circa 30 euro hai il clichè a posto senza sbattimenti e devi solo stampare.
            Potrebbe essere una soluzione...il problema sarebbe quando devi fare lavori urgenti ma tanto il più delle volte bisognerà anche ordinare i gadget da stampare quindi....
            Mirko
            -----------------
            ValtNet s.r.l.
            Sondrio

            Comment


            • #7
              Ciao,secondo me ti conviene quella con il corso,tieni conto che all'inizio può andarti bene farti fare i clichè da altri ma se,come ti auguro,il lavoro dovesse incalzare o la ditta fornitrice ha dei problemi ti ritroveresti a fare non poche discussioni.Io ho imparato a farmi tutto da me,forse può essere scomodo alcune volte ma così non ho limiti nè di orari nè di feste,ferie ecc.Comunque se hai da passare i numeri di queste ditte mi farebbe comodo averli in periodi di superlavoro o in caso non riuscissi a breve a risolvere il mio problema almeno per ora la macchina non sta ferma.Mi raccomando,postali in privato se nò finisce che ci ammoniscono entrambi.
              Dimenticavo,evita comunque di fare i negativi con la laser,anch'io per la serigrafia se devo fare un lavoro che richiede un'alta definizione faccio fare le lastre di fotopolimero come quella che usano in off-set tanto di quelle dimensioni costano circa 2-3 euro.
              Last edited by doubledi; 29-01-2009, 09:26:58.
              Il vantaggio di essere intelligente è che si può
              sempre fare l'imbecille,mentre il contrario è del tutto impossibile!
              Woody Allen

              Comment


              • #8
                Per ora non li ho ancora i riferimenti...me li farò dare se farò il tutto...
                Effettivamente stiamo valutando di prendere quella col corso compreso...quanto meno un'idea me la danno anche su come far bene i clichè.
                Riguardo i negativi, il mio amico ricordo che stampava con la laser e poi le spruzzava con uno spray che anneriva il toner ancora di più per migliorare la qualità. POi non so se vale solo per la serigrafia o anche per la tampografia, sabato lo vedo e sento bene...
                Ma le lastre in fotopolimero chi le fa? Le tipografie?
                Mirko
                -----------------
                ValtNet s.r.l.
                Sondrio

                Comment


                • #9
                  Si,quel sistema lo conosco anche se io non lo uso.Ripeto,le lastre sono sicuramente il sitsema migliore perchè fanno un nero impenetrabile su lastra trasparente,ricorda di fartela stampare in maniera tele che sovrapposta alla lastra tampografica il nero venga a contatto dell'emulsione(parte rossa)così i raggi UVA non riescono ad inserirsi tra le due lastre.Per le pellicole chiedi a chi fa stampa off-set(tipografia è diverso a meno che non abbiano anche la off-set)se non se le fanno da soli ti sapranno indicare,normalmente sono degli studi dedicati.
                  Secondo me quella col corso è ottima per due motivi,non solo per i clichè ma t'insegnano ad usare bene la macchina che non è proprio uguale aall'automatica,se hai problemi hai sempre un riferimento e in più se chi ti vende la macchina ti vende i materiali normalmente ti agevola sempre in qualche modo.
                  Last edited by doubledi; 29-01-2009, 12:18:11.
                  Il vantaggio di essere intelligente è che si può
                  sempre fare l'imbecille,mentre il contrario è del tutto impossibile!
                  Woody Allen

                  Comment


                  • #10
                    Originalmente inviato da Zizzo Visualizza messaggio
                    Grazie mille per le risposte.
                    Ieri parlavo con un amico che anni fa aveva una automatica a 2 colori e l'ha venduta poichè l'aveva pagata un botto e per i pochi lavori che faceva non era l'ammortizzava più...adesso sta valutando pure lui una manuale.
                    Per il discorso corso, ho trovato un altro fornitore che vende una manuale + bromografo a 1200+iva ed è compreso nel prezzo il collaudo della macchina e un corso presso la sua sede. Per 200 euro in più dell'altra forse ne vale la pena calcolando che loro vendono anche tutti i materiali. Però c'è anche da dire che potrei farmi insegnare dal mio amico che l'aveva anche se lui mi diceva che fosse in me comprerebbe solo la macchina e farebbe fare i clichè da ditte specializzate perchè farli con la laser e quei bromografi economici, come dici tu, non vengono bene, soprattutto se devi fare loghi con scritte o dettagli molto piccoli.
                    Mi diceva che si trovano aziende che con 20 euro ti fanno il clichè...mettici 6/7 euro di spedizione, con circa 30 euro hai il clichè a posto senza sbattimenti e devi solo stampare.
                    Potrebbe essere una soluzione...il problema sarebbe quando devi fare lavori urgenti ma tanto il più delle volte bisognerà anche ordinare i gadget da stampare quindi....
                    Ma non solo... e quando il clichè si striscia? Fai un fermo macchina o smonti il lavoro?
                    Un buon bromografo è il migliore investimento... è alla base di tutto.
                    Poi a livello di inchiostri, ci sono in commercio degli ink base a cui va aggiunto il catalizzatore a seconda del prodotto da stampare, costano un po' di più ma ti evitano un magazzino infinito di inchiostri.
                    Giannino - Tuttostampa snc - Bolzano Vicentino

                    Comment


                    • #11
                      Originalmente inviato da doubledi Visualizza messaggio
                      Ciao,secondo me ti conviene quella con il corso,tieni conto che all'inizio può andarti bene farti fare i clichè da altri ma se,come ti auguro,il lavoro dovesse incalzare o la ditta fornitrice ha dei problemi ti ritroveresti a fare non poche discussioni.Io ho imparato a farmi tutto da me,forse può essere scomodo alcune volte ma così non ho limiti nè di orari nè di feste,ferie ecc.Comunque se hai da passare i numeri di queste ditte mi farebbe comodo averli in periodi di superlavoro o in caso non riuscissi a breve a risolvere il mio problema almeno per ora la macchina non sta ferma.Mi raccomando,postali in privato se nò finisce che ci ammoniscono entrambi.
                      Dimenticavo,evita comunque di fare i negativi con la laser,anch'io per la serigrafia se devo fare un lavoro che richiede un'alta definizione faccio fare le lastre di fotopolimero come quella che usano in off-set tanto di quelle dimensioni costano circa 2-3 euro.
                      Innanzitutto un po' di chiarezza... 1) le lastre che costano 2/3 euro sono per caso quelle cose trasparenti con una emulsione sopra chiamate PELLICOLE? Oppure sono proprio i fotopolimeri che vengono usati per incidere la matrice di stampa? Se costano 2/3 euro dimmi dove li prendi che ne compro un vagone...
                      2) Nella stampa tampografica l'equilibrio inchiostro/tempo di pausa/stampa e pressione sono fattori fondamentali per la buona riuscita del prodotto perciò se devi fare cose senza bisogno di alta qualità va bene anche la manuale per il resto la scelta mi pare obbligata.
                      Giannino - Tuttostampa snc - Bolzano Vicentino

                      Comment


                      • #12
                        Stressarmi?Non lo dire manco per scherzo,a me fa piacere anche perchè mi dai la possibilità di rispolverare un problema che avevo messo da parte insieme ai mille euro spesi.Per la pistola,anch'io l'ho acquistata al Viscom nel 2007 e pensavo di iniziare ad usarla adesso perchè volevo comperare una resinatrice automatica,ma avendola ho pensato"l'ho pagata,ho 8 cartucce,mo faccio un pò di pratica".Se non sai dove acquistarla ti do il sito della ditta dove l'ho acquistata io,dovrebbe costare circa 42.00 euro,le cartucce circa 33.00 ma te ne danno 4 quindi 8 euro e rotti(vedi che sono doppie cartucce,resina+induritore),i beccucci miscelatori una cazzata.se giri sul forum col "cerca" troverai che ne abbiamo già parlato di resine e molti la usano quindi se li contatti possono consigliarti meglio visto che c'è gente che la usa da tanto.Ricorda che il confronto è una delle colonne portanti di questo forum,quindi niente stress!
                        Il vantaggio di essere intelligente è che si può
                        sempre fare l'imbecille,mentre il contrario è del tutto impossibile!
                        Woody Allen

                        Comment


                        • #13
                          Tralasciando un attimo il discorso clichè, qualcuno mi può dare un'indicazione di quanto si può far pagare una stampa tampografica? So che c'è sempre il discorso tipo di cliente, zona in cui si lavora, concorrenza che c'è ecc. ecc. però un'idea di massima (del tipo...siamo sull'ordine dell'euro o del centesimo).
                          Presumo dipenderà dalla grandezza oppure il consumo di inchiostro è talmente irrisorio che si fa un costo a stampata?
                          Per esempio, per stampare una penna, quanto fate pagare a colore?
                          Grazie
                          Mirko
                          -----------------
                          ValtNet s.r.l.
                          Sondrio

                          Comment


                          • #14
                            Quì da noi più o meno è così:30 euro per il clichè(non te lo da mai nessuno,cioè se il cliente pensa che dopo sia suo e con quello andare da un'altra parte non esiste prorpio),0.10 cent al pubblico ma con quantitativi minimi(1000 pz min.)per quantitativi superiori si scende un pò ma non tantissimo altrimenti titrovi a lavorare il doppio con il doppio di spreco e guadagni uguale.Dipende anche quanto costa la penna(più è alto il prezzo più rischi se sbagli)e se le penne le fornisce il cliente(il prezzo sale perchè non hai ricarico sulla penna)ancje se quest'ultima opzione spesso viene rifiutata.Scusami ma all'MP che mi hai mandato mi sa che non ti ho risposto è vero,dimmelo perchè sta settimana sto un pò fuori con la testa per via dell'allestimento di un Fast-food e ho dei vuoti di memoria.
                            Il vantaggio di essere intelligente è che si può
                            sempre fare l'imbecille,mentre il contrario è del tutto impossibile!
                            Woody Allen

                            Comment


                            • #15
                              tampografia..

                              Ciao,
                              noi di cut & scratch abbiamo la macchina tampografica...a un colore...non c'erano le istruzioni, chi ce l'ha venduta ci ha fatto una piccola dimostrazione ma il giorno dopo avevamo praticamente dimenticato tutto...ci siamo messe "sotto" e abbiamo cercato di capirci qualcosa....abbiamo avuto molte difficoltà..a partire dal cliché che la prima volta è uscito malissimo...questo perché la stampa del lucido l'avevamo fatta con la laser e il nero non usciva nero nero..abbiamo poi acquistato dei lucidi per semplice ink jet e abbiamo risolto così..noi non abbiamo aziende che vogliono 1000 pezzi ma avere la possibilità di personalizzare un po' di penne, agende, accendini e tanti altri piccoli oggetti ci sta dando la possibilità di "impratichirci" e di farci conoscere dai piccoli negozi che abbiamo qui seppur con piccoli guadagni...
                              anna

                              Comment

                              Working...
                              X