Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Consigliatemi una calandra...

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • #16
    A differenza di altri materiali plastici, le laminazioni più sono sottili e più costano, proprio per le loro caratteristiche performanti (vedi cast 30 micron). Questo tipo di laminazioni si applicano comunque bene sia a caldo che a freddo. Un problema che mi viene in mente delle calandre a caldo è che tendono a dilatare il materiale al momento della plastificazione. Quando si vanno a realizzare adesivi che poi andranno plastificati e ripassati a macchina bisogna essere accorti nel plastificare a freddo oppure plastificare a caldo ed attendere l'avvenuto raffreddamento del materiale prima del taglio, altrimenti si rischia un fuori registro. Ma è cosa rara. Tutti i materiali plastici tendono a dilatarsi, anche con la sola stampa a plotter con riscaldatore acceso, ma basta che il materiale si raffreddi che tornerà alla sua forma originaria. Per questo è sempre consigliabile stampare gli adesivi e poi plastificarli dopo minimo 24 se non 48 ore, anche per consentire l'asciugatura dell'ink.
    Il coraggio senza la paura è solamente incoscienza.

    Comment


    • #17
      Noi abbiamo una FLEXA 160 a caldo, a seconda del lavoro la utilizziamo a freddo oppure a caldo.
      ----------------------
      Stefania

      Comment


      • #18
        Noi siamo in procinto di acquistarla... volevamo prenderne una a caldo, soprattutto perchè lavoriamo molto su carta.. poi però abbiamo pensato di prenderne una da 165cm con i rulli che raggiungono la temp. max di 60°C, che fa pannelli fino a 20mm dal costo di 4500,00... e in più una che mi faccia l' A3+ che plastifica a rullo.. Così non ho problemi di dover aspettare la che abbia finito di calandrare, cambiare le impostazioni, ecc.. prima di lavorare su carta.
        La laminatrice che ci hanno proposto è la ARTIC TITAN 165, qualcuno di voi la conosce?!
        E per la plastificatrice a rullo abbiamo optato per la Catena 35.

        Se qualcuno ha dei consigli da darci, sono ben accetti.. Grazieeeee
        Marco
        _________________
        E ora... Pubblicità! Via Ponzano, 297 - 50053 EMPOLI (FI) Tel & Fax 0571.1825205
        http://www.eorapubblicita.it - [email protected]
        Roland XC-540 Roland EGX-350 Canon CLC4040 Summa S75D Calandra GBC Titan Artic 1064 Wft

        Comment


        • #19
          Originalmente inviato da EoraPubblicità! Visualizza messaggio
          La laminatrice che ci hanno proposto è la ARTIC TITAN 165, qualcuno di voi la conosce?!
          non so esattamente di che ti occupi, ma la GBC Artic Titan 165 credo sia uno dei migliori modelli sul mercato.

          Certo ci sono modelli molto meno costosi, e se ci pensi la calandra in fondo non è che un matterello evoluto...però quando lavori tanto ogni accortezza è importante...
          Alcune persone cercano la verità. Altre cercano solo di avere ragione.

          Comment


          • #20
            G R A Z I E E E E E E !!!! Mi hai rincuorato!!
            Marco
            _________________
            E ora... Pubblicità! Via Ponzano, 297 - 50053 EMPOLI (FI) Tel & Fax 0571.1825205
            http://www.eorapubblicita.it - [email protected]
            Roland XC-540 Roland EGX-350 Canon CLC4040 Summa S75D Calandra GBC Titan Artic 1064 Wft

            Comment


            • #21
              Consigli acquisti calandra

              Penso anche io che sia indispensabile. Ho sentito che vari colleghi utilizzano anbche quella a freddo per plastificare la carta. Io ho comprato una calandra pratica 110 della Tosingraf, ed è stata una catastrofe. Hanno rpovveduto a venire a vedere il guasto dopo circa 12 mesi di proteste e solleciti. E nonostante ciò non sono riusciti a risolvere niente. Mi hanno detto che non funziona in quanto il materiale usato è avvolto al contrario (carta siliconata all'esterno).
              GSG Graphic Solutions Group di
              Gianfranco Gallo
              Lungo Bisagno Istria 34
              16141 Genova
              Tel. 0108600898
              e-mail: [email protected]
              web: www.personalizzationline.it

              sp540 V, summa D60, konica minolta c550, resinatrice manuale, taglierina 150 cm, calandra pratica 110 (in sostituzione)

              Comment


              • #22
                Originalmente inviato da gianfr Visualizza messaggio
                E nonostante ciò non sono riusciti a risolvere niente. Mi hanno detto che non funziona in quanto il materiale usato è avvolto al contrario (carta siliconata all'esterno).
                il materiale intendi la laminazione? e non puoi girare il rotolo?

                Comment


                • #23
                  ho da sette anni una calandra della MacTac, luce cm. 160, altezza massima tra i rulli mm. 20 circa, non è "a caldo" ma semplicemente a rullo riscaldato (quello superiore) arriva a 50° ed è utile sopratutto con le stagioni fredde per poter consegnare il materiale in fretta senza che risulti quel brutto effetto, anche se temporaneo, di quando si calandra a freddo. Le vere calandre a caldo costano il doppio però ti permettono di usare laminazioni che costano molto poco anche perchè spesso non sono spalmate di colla e la loro applicazione sul materiale stampato avviene per "fusione" a 100 o passa gradi. Concordo sul fatto che hanno un assorbimento di energia pazzesco, infatti qualche anno fà ne avevo contrattato una usata ma per installarla dovevo avere un contatore da almeno 20 Kilowatt e io ne ho attualmente 12,
                  quindi un fisso enel raddoppiato. Ho rinunciato, ma se stampi km di carta facci un pensiero e due conti.
                  Ciao
                  Francesco

                  Comment


                  • #24
                    Una calandra deve avere le seguenti poche caratteristiche fondamentali secondo me:

                    - un rullo di caucciù con un diametro minimo di 16 cm. più è grande meglio si lavora;
                    - quasi inutile (a menoché non si lavori per fotografi) avere due rulli caldi;
                    - importante un piano aspirante;
                    - riavvolgitore;
                    - regolazione pneumatica dello spessore almeno 30mm;
                    - luce di 160 cm;

                    un acquirente deve avere due caratteristiche fondamentali:
                    - soldi
                    - manutenzione

                    ciao
                    Last edited by wio; 27-06-2008, 23:54:55. Motivo: errore digitazione
                    ACA Digitale
                    service stampa digitale & incisione

                    Carlalberto Marchesini
                    [email protected]

                    Comment


                    • #25
                      Originalmente inviato da cate.gb Visualizza messaggio
                      il materiale intendi la laminazione? e non puoi girare il rotolo?
                      Scusa come dicevo in un altro post il loro tecnico ha provato a mettere un loro rotolo già capovolto ma non ha risolto assolutamente nulla. Boh?
                      GSG Graphic Solutions Group di
                      Gianfranco Gallo
                      Lungo Bisagno Istria 34
                      16141 Genova
                      Tel. 0108600898
                      e-mail: [email protected]
                      web: www.personalizzationline.it

                      sp540 V, summa D60, konica minolta c550, resinatrice manuale, taglierina 150 cm, calandra pratica 110 (in sostituzione)

                      Comment


                      • #26
                        Comunque sia tenete ben presente che risparmiare sul costo d'acquisto per una calandra è sciocco: una calandra dura una vita!

                        ciao
                        ACA Digitale
                        service stampa digitale & incisione

                        Carlalberto Marchesini
                        [email protected]

                        Comment


                        • #27
                          Originalmente inviato da multigrafic Visualizza messaggio
                          Per effetto silvering si intende appunto un velo diciamo "puntinato" che dipende dall'adesivo della plastificazione. Si nota maggiormente su fondi scuri e si accentua se i rulli non sono impostati alla giusta pressione e se l'ambiente dove si lavora è freddo; ma ripeto scompare entro 24 ore o meno.
                          Da questo effetto sono esenti le calandre a caldo in quanto ammorbidiscono o addirittura sciolgono l'adesivo della plastificazione durante l'applicazione.
                          Le calandre a caldo sono superiori a quelle a freddo su tutti i fronti. Come svantaggio costano di più ma utilizzano plastificazioni più sottili e credo meno costose.
                          La mia calandra (che ho leggermente modificato) è come questa in allegato
                          funziona la tua calandra?
                          che modifiche ci hai fatto?

                          ero per comprarla anch'io ma sono stato dissuaduto.

                          Comment


                          • #28
                            Ho un problema con la macchina fotografica.
                            Appena risolvo posto le foto.
                            In pratica ho realizzato dei supporti metallici per spostare l'asse che serve a raccogliere il liner e ho aggiunto una maxi tasca in banner per raccogliere le stampe plastificate.
                            Ciao.
                            www.multigrafic.it
                            La differenza tra un uomo ed un bambino è nel prezzo dei loro giocattoli
                            .

                            Comment


                            • #29
                              Calandra

                              Ciao a tutti
                              volevo sapere se si trovano delle calandre per la laminazione, usate ed a buoni prezzi, e dove si possono trovare. Io stampo con una VP 540 quindi la larghezza mi basterebbe come il massimo di stampa (1,36). Poi se qualcuno conosce le caratteristiche dei modelli volevo sapere anche le dimensioni che può avere una calandra. Grazie e a presto
                              Jari

                              Comment


                              • #30
                                Ciao,
                                non so dove trovarne usate , ma io utilizzo una GBC a freddo e sono contentissimo.
                                Saluti.
                                Tiziano

                                Comment

                                Working...
                                X