Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Roland Experience Day, ci siamo!

Collapse
X
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Originalmente inviato da kikko Visualizza messaggio
    Non dimentichiamoci poi che altro fattore importante da specificare nel RED è la "deindustrializzazone" di cui tanto si è parlato in questo luogo.
    Eh si, deindustrializzazione: forse è la chiave vincente.
    Si parla tanto di verticalizzazione e di idea che sia TUA e che quindi promuovi senza remore (questo fatto non l'ho mai capito): in pratica di vincere deindustrializzando i processi.
    Quando ho visto l'applicazione di Ettore ero strasicuro che potesse avere un riconoscimento: non ho detto fosse vincente perché, nonostante qui ci becchiamo spesso, secondo me la sua applicazione lo è comunque ed è una di quelle che ha centrato il punto.
    Non ho avuto modo di seguire interamente lo streaming (che tra l'altro singhiozzava) ma ho potuto notare delle diversità abissali: dalla decorazione di camere e camerette della Tampoindigital (cosa che centra l'argomento ma da anni largamente diffusa) alla produzione industriale di esche per poi passare alla prototipazione accademica che nulla ha a che fare con la verticalizzazione.
    Sono veramente curioso di vedere le applicazioni "vincitrici" che immagino siamo la trasposizione produttiva di quella verticalizzazione di cui qui tanto si discute. Anzi, mi piacerebbe vederle proprio tutte.

    Comment


    • Originalmente inviato da Mex Visualizza messaggio
      ..Sono veramente curioso di vedere le applicazioni "vincitrici" che immagino siamo la trasposizione produttiva di quella verticalizzazione di cui qui tanto si discute. .
      Devi considerare il premio una cosa slegata dall'evento.

      La giuria ha votato in base a parametri che non sono uguali ai nostri che siamo in campo, in prima linea in qualche modo.

      Noi cerchiamo soluzioni e prodotti per affrontare il mercato in modo diretto e remunerativo, cerchiamo di svincolarci dalla targhetta per citofono e dall'adesivo dozzinale percorrendo strade apparentemente assurde o distanti ma difatto reali. Pensa agli stivali personalizzati o alla lampada portaoggetti, se li guardiamo io e te e chiunque del forum li trova estremamente interessanti, guarda le targhe in legno con stampa di Tratto, hanno più post e letture di altre cose apparentemente più innovative, le mie incluse, probabilmente agli occhi di altri risultano prodotti non particolari.

      In altre parole non darei al premio di tre partecipanti un senso riassuntivo dell'importanza e del messaggio dell'evento, ma piuttosto un evento nell'evento dove personaggi di un certo spessore hanno dato una valutazione secondo i loro canoni, non secondo i nostri o quelli del mercato.

      Mi ripeto, non era una competizione, era un evento di condivisione e sviluppo e credo che se Giovanni apre uno spazio di condivisione questo possa essere il giusto proseguio, io ho partecipato con un progetto mirato all'evento, un progetto che potesse stimolare gli altri e far capire come è possibile creare prodotti interamente in bottega. Se poi commercialmente avrà successo, lo scopriremo quando fra poco li metterò su ebay, magari andranno le cover da 20 euro e non quelle da 200, non ne ho veramente idea, ma mi stuzzica il provarci.

      Questo era il mio caso, altri hanno portato il loro lavoro quotidiano e straordinario e sono nate interazioni, tu avresti mai scommesso 5 lire che avrei integrato le incisioni con il gloss della LEC ? Io no, difatto è successo ed è nata una roba da capelli dritti, ho sentito gente negli stand vicini parlare di applicazioni assurde, scoprire che erano possibili commistioni inaudite roba da fantascienza pura: "prossima settimana sono da te con questo materiale e me lo cosi così poi io lo ricoso cosà, lo mando a tizio che gli fa questo lavoro qui..."

      Perchè è successo lì e non in viscom o una fiera qualunque ? Me lo sono chiesto e in parte continuo a chiedermelo, forse la ragione alla base è che tutti erano lì per cercare idee e ispirazione, commistioni e cooperazione piuttosto che per vendere qualcosa, a me sembrava di essere in una mega bottega artigiana, gente che faceva cose, chi chiedeva, chi spiegava.

      Non so sintetizzarti per bene tutta la vicenda, resta il fatto che sono tornato con un carico e di progetti da paura, non che mi mancassero le idee, ma fino all'altro giorno nessuno mi aveva fatto infilare della lamiera in una uv attaccata su un foglio, nessuno mi aveva pressato una cover con gli strass, nessuno mi aveva chiesto di lavorargli delle pietre per fare pomoli appendiabito ...


      Questa la mia esperienza, sarebbe interessante ascoltare le altre.

      Miao
      Dei forti cambiamenti, del mondo che faremo, delle rinunce, dei sacrifici, di lottare ed amare, del caldo e del freddo, del futuro che stiamo scrivendo, dell'incertezza, delle svolte, del rinnovamento...


      Io non ho paura

      Buon anno, ragazze e ragazzi, buon anno di solo cose belle.

      Comment


      • Credo che il RED abbia mostrato prospettive che inizialmente erano impossibili da prevedere, soprattutto riguardo la "commistione" tra le persone, le competenze e le applicazioni proposte.
        Una miscela che solo a posteriori comincia a prendere forma e ne fa intravedere le potenzialità.

        Anche qui, come tutte le cose, una volta fatte, se ne possono vedere i pro e le aree da migliorare. Ma prima bisogna farle.

        Personalmente sono molto felice, sia di come è andato l'evento nel complesso, sia perchè chi ha partecipato ne è rimasto soddisfatto ed arricchito. Insieme si è fatto un qualcosa di totalmente innovativo.
        E questo non è poco.
        Vittorio Neri - Communication Mgr - Roland DG Mid Europe

        Comment


        • Ieri e oggi sono stato con i colleghi giapponesi della Roland Academy, anche loro, pur avendo una cultura diversa dalla nostra, hanno capito che giorno 11 è successo qualcosa di straordinario. Chi era presente, chi l'ha vissuto come spettatore o ancor meglio come espositore o partner ha compreso che è decisamente cambiato un paradigma basato sul concetto esposizione>vendita o concorso>vincitore.

          L'ho già detto ma mi piace ripeterlo: chi si è messo in gioco ha vinto, chi è venuto ha vinto.

          Ho girato con la giuria ed ho ascoltato alcuni loro commenti. Adesso dico una cosa pesante ma mi sento di dirla: dobbiamo essere pronti e disposti a sfidare gli esperti. Essere pronti a sfidare gli esperti significa avere il desiderio di andare al di là dei loro modi di pensare, delle loro previsioni, delle loro profezie, e mettersi in gioco in prima persona.

          I Jalisse, Future, Tiziana Rivale vi dicono qualcosa?

          Ogni applicazione presentata ha un suo mercato, una sua nicchia, una sua verticalizzazione. Questo è un dato certo e la presenza nel portale farestampare e il lavoro che stiamo iniziando a fare comprese le idee che sono arrivate durante la cena ci porterà realmente ad un nuovo modo di affrontare il mercato.

          E' il momento di affrontare il mondo con gli occhi bene aperti ascoltando gli esperti per capire le cose ma rendendoci bene conto dei loro limiti e, senza dubbio, anche dei nostri.

          Noi ci siamo e amiamo stare accanto a chi ha deciso di affrontare il mondo con la forza della propria passione.
          Sapere, Fare, Saper Fare, Far Sapere!
          Giovanni Re
          Community Manager
          ROLAND DG Mid Europe

          Comment


          • Eccoci dopo alcuni giorni passati a riorganizzare i lavori lasciati in sospeso per la partenza al RED finalmente abbiamo trovato un momento per scrivere anche noi.

            Complimenti a MAX per le splendide parole....anche la poesia è arte.

            Una domada ma tutte le interviste che abbiamo rilasciato vanno in qualche giornale particolare ?anche noi vorremmo rivedere la diretta ed avere materiale fotografico.

            Aspettiamo anche noi la sessione che preparerà Giovanni , a cui va un ringraziamento speciale...

            e visto che ci saranno sicuramente edizioni future del RED alcuni suggerimenti..

            premiazione generale...in base alle reali votazioni quindi come è successo quest'anno ad un'unica categoria. (premio speciale)

            premiazione per categoria....(potrebbe essere un corso gratuito o qualsiasi altra cosa)

            estendere il voto agli espositori e magari anche ai visitatori.


            Un grazie particolare a chi ci ha dato la possibilità di partecipare a questo meraviglioso evento....ogni momento è stato magnifico...un esperienza che non dimenticheremo mai.Un modo per imparare tante cose nuove da poter utilizzare e rielaborare. Tanta fatica ci è costata ma siamo rimaste molto soddisfatte del nostro lavoro e soprattutto dei risultati ottenuti. Già abbiamo dei lavori commisionati..e li faremmo con immenso piacere.

            Grazie ancora a tutti.

            Natascia e Tamara
            TAMpointdigital
            San Floriano Vr - <span style="font-size:8px"><i>tampo....it</i></span>
            La felicità non è volere quello che si desidera, ma desiderare quello che si ha. (O.Wilde)

            Comment

            Working...
            X