Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Sollevamento bordi stampa nera su vetro

Collapse
X
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Sollevamento bordi stampa nera su vetro

    Buongiorno a tutti,
    venerdì ho fatto una grande installazione e oggi la sorpresa. Normalmente usa Orafol e plastifico tutto ma per problema di mancanza di materiale del fornitore e fretta nell'installazione ho stampato su XTRA coprente monomerico senza plastificare.
    Dovrò rifare tutto il lavoro e vorrei essere certa di non incappare in altri problemi. Per le installazioni ho sempre fatto da spalla ma ora devo decidere tutto io e sto imparando.
    Grafica per lo più nera, adesivi da 170x80cm e 280x170cm (questi sormontati di 2cm), applicati dall'esterno con materiale coprente perché il cliente vuole che copra il più possibile.
    Punto soleggiato praticamente tutto il giorno.
    Cosa mi consigliate di fare? Applicare dall'interno? Usare un qualche tipo di materiale più indicato per fondi scuri? Bastava semplicemente plastificare? Lasciare un bordo bianco sulla grafica nera?

    Attendo Vs lumi,
    Grazie
    Last edited by monkey; 29-05-2017, 09:38:53.
    "Quando la vita si fa dura sai che si fa? Zitto e nuota, nuota e nuota. E noi che si fa? Nuotiam, nuotiam!"

  • #2
    Come sempre rispondo da non esperto, ma credo sia un problema di sovrainchiostrazione del materiale, ci sono materiali appositi che reggono meglio la stampa piena sui bordi, in generale credo che comunque sia necessario fare asciugare l'inchiostro bene prima di applicare, usare magari un polimerico e sicuramente la calandratura aiuta, di più non so...

    Comment


    • #3
      Grazie per la risposta, il materiale prima di essere applicato ha riposato 1-2gg, quindi in teoria l'inchiostro è asciugato. Pensavo anche io ad un polimerico anche se sapevo che l'unica differenza tra il polimerico e il monomerico era la durata sul supporto, magari mi mancano delle informazioni
      Spero che qualcun'altro chiarisca i miei dubbi
      "Quando la vita si fa dura sai che si fa? Zitto e nuota, nuota e nuota. E noi che si fa? Nuotiam, nuotiam!"

      Comment


      • #4
        In realtà il problema si presenta se stampi e tagli al vivo sul colore. Il solvente viene portato giù dalla lama durante il taglio e va a reagire con la colla. Quindi, stampare, far riposare la stampa (meglio se hai stampato con un profilo dedicato che elimina ulteriori problemi) poi lamini, tagli e vai ad applicare.
        "Stay Hungry Stay Foolish"
        "Siamo realisti, esigiamo l'impossibile
        "

        Comment


        • #5
          Quindi se ho capito bene stampo, lascio riposare una giornata, lamino e poi a quel punto posso tagliare al vivo?
          E' quello che ho fatto saltando il passaggio della laminazione...è solo quello il problema?

          La casa produttrice del vinile mi dice che non posso mai tagliare al vivo e devo lasciare bordo bianco. Ma ciò è impossibile visto che il materiale andrà poi applicato su vetrine che non hanno bordi perfettamente regolari e che poi mi trovo a rifilare sul momento. Questa non mi sembra una soluzione
          "Quando la vita si fa dura sai che si fa? Zitto e nuota, nuota e nuota. E noi che si fa? Nuotiam, nuotiam!"

          Comment


          • #6
            Non conosco il materiale ma se la casa produttrice ti dice così probabilmente non è materiale di buona qualità, io non essendo un fenomeno nella stampa per levarmi tutti i problemi i lavori che vanno in esterno e devono essere stampati con campo pieno li ho sempre stampati su polimerico e laminati con polimerico, mai avuto problemi finora, toccando ferro...

            Comment


            • #7
              Non mi capacitavo della soluzione data dalla casa produttrice!
              Farò due prove una su polimerico laminato polimerico di media qualità e una su monomerico laminato monomerico di maggiore qualità e vediamo cosa succede!
              Grazie finora dei consigli, vi farò sapere
              "Quando la vita si fa dura sai che si fa? Zitto e nuota, nuota e nuota. E noi che si fa? Nuotiam, nuotiam!"

              Comment


              • #8
                Credo non sia necessario un polimerico, ovviamente meglio, ma ci sono monomerici studiati apposta per la stampa e taglio al vivo

                Comment


                • #9
                  secondo il mio punto di vista,

                  non credo che i pochi euro tra un polimerico e un monomerico, facciano la differenza,
                  quindi perchè non andare su un prodotto più performante!!!!!

                  per questo tipo di applicazioni, io uso Avery MPI 2000 + laminazione con DOL 2000

                  il lavoro postato, è stato applicato a vivo sulla facciata continua, senza nemmeno la minima protezione del profilato metallico

                  applicato già da diversi anni, in una zona esposta al sole e con forte escursione termica,

                  tutto ok

                  Comment


                  • #10
                    Avendo in casa solo altri due tipi di materiale ed avendo fretta di rifare il lavoro (inaugurazione venerdì) sto facendo due tentativi:
                    Polimerico Imageperfect IP2553 con laminazione opaca IP2810-202
                    e
                    Avery MPI3000 con laminazione Avery Monomerica
                    Domani plastifico e mercoledì mattina applico, vediamo se uno dei due risulta indicato allo scopo!
                    Cmq si penso che se dovesse andar bene nel dubbio vado di polimerico

                    Grazie a tutti per i consigli, vi dirò!
                    "Quando la vita si fa dura sai che si fa? Zitto e nuota, nuota e nuota. E noi che si fa? Nuotiam, nuotiam!"

                    Comment


                    • #11
                      Con entrambi i materiali (avery mpi200 monomerico e ip2553 image perfect polimerico) il problema non si è presentato, quindi a questo punto darei la colpa al materiale. Probabilmente è inadatto al taglio al vivo
                      "Quando la vita si fa dura sai che si fa? Zitto e nuota, nuota e nuota. E noi che si fa? Nuotiam, nuotiam!"

                      Comment

                      Working...
                      X