Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Come risolvere (molti) dei problemi di creazione dei file con l'inchiostro metallico

Collapse
This is a sticky topic.
X
X
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Come risolvere (molti) dei problemi di creazione dei file con l'inchiostro metallico

    Buondì.
    Spesso la creazione dei file con l'inchiostro metallico è un'operazione piuttosto complicata.
    La difficoltà di preparazione dei file spesso frena l'utilizzo di questa interessante applicazione.
    La difficoltà principale deriva dal modo con cui VersaWorks interpreta i file e in particolare dal modo in cui un colore metallizzato interagisce con uno in quadricromia.
    La Guida Roland ai colori metallici spiega nel dettaglio come preparare al meglio i file ma, tra elaborazione dei tracciati, sottrazioni, addizioni, duplicazioni non è sempre una cosa semplice e veloce.

    Stanchi dei lunghi tempi per preparare file metallizzati? Da oggi non sarà più così grazie a questa interessante soluzione.

    Situazione attuale
    Per capire meglio la problematica attuale, prendiamo come esempio questo file (lo potete scaricare cliccando sull'immagine):



    Poniamo di voler assegnare al fondo blu dietro allo stemma un bel blu metallico scelto dalla Roland Metallic Color System Library. Assegnamo ad esempio il colore RVW-MT-10R:



    Bene, inviamo il file a VersaWorks ma...



    ...il metallico viene visto su tutta la forma dello scudetto!

    Lo stemma bianco in sovraimpressione uscirà metallico invece di bianco e sotto la banda rossa ci sarà del metallo che non vogliamo. No no non ci siamo.
    Come risolvere? Fino ad oggi l'unica soluzione era bucare il vettore con assegnato il colore metallico (cosa spesso non facile), oppure creare un duplicato degli oggetti sopra il colore metallico e, dopo aver espanso filetti e maschere varie, assegnare un colore metallizzato con opacità 0%.
    Una procedura molto lunga e complicata.

    Soluzione facile al problema!
    Dopo essere stato in riflessione Zen per una giornata, mi è arrivata l'illuminazione divina per risolvere una buona parte dei problemi della creazione dei file con inchiostro metallico.

    Per prima cosa occorre caricare una nuova versione della Roland Color System Library in VersaWorks che ho creato appositamente.
    Si tratta della palette dei colori normali, non metallizzati.
    L'ho chiamata Roland Color System Library S e la potete scaricare da qui:
    http://www.artigianotecnologico.com/...landColorS.zip

    A questo punto occorre disattivare in VersaWorks quella vecchia e inserire questa nuova. Per farlo basta andare su Modifica>Impostazioni colore Spot. Togliamo la spunta a sinistra della vecchia Roland Color System Library e carichiamo quella nuova cliccando sull'icona "Carica da file":



    Tecnicamente cosa cambia tra le due? Un piccolo, significativo particolare. Nei colori di quella nuova c'è specificato che hanno lo 0% di metallico.

    Inoltre sono inseriti anche i colori bianco e nero con diversi nomi che potremo utilizzare: "Bianco", "BIANCO", "White", "C=0 M=0 Y=0 K=0", ecc... Nulla vi vieta di creare nuovi nomi da inserire associando a ognuno di essi una quadricromia.

    Fatto questo vediamo meglio modo agire in Illustrator per sistemare il nostro file. Ciò che dovremo fare è convertire i colori che stanno sopra l'area con il colore metallizzato da quadricromia a Tinta piatta, scegliendo i colori dalla Roland Color System Library (quella che avete sempre utilizzato).
    Questa operazione la faremo anche con i campioni Bianco e Nero (se utilizzati).
    Facciamo in modo che la palette Campioni visualizzi solo i colori utilizzati nel documento. Selezioniamo tutti i campioni, cancelliamoli e poi, cliccando sulla freccia nera in alto a destra sul pannello Campioni scegliamo "Aggiungi colori usati". Se osserviamo il file di esempio i colori che stanno sopra lo scudetto blu metallizzato sono il bianco dello stemma e della scritta Roland DG University, il rosso della banda e il blu che fa da filetto.

    Doppio click sopra questi colori e li trasformiamo in Tinta piatta, rinominando il loro nome con quello di un campionescelto della Roland Color System Library. Doppio click anche sul colore Bianco e lo facciamo diventare Tinta piatta.
    L'immagine chiarisce meglio l'operazione da fare:







    La procedura è chiara?
    Se convertite più colori in tinta piatta rispetto a quelli che servono, non succede niente.

    NB Per creare un'area di argento puro, non utilizzate il campione RDG_MetallicSilver ma utilizzate il campione RVW-MT-25A.

    Inseriamo il file in VersaWorks e voilà:



    Tutto è come lo vogliamo e senza toccare minimamente i tracciati ma solo i colori del pannello campioni!!

    Che ne dite? Avete voglia di fare qualche prova ed esercitarvi scaricando il file originale o creandone uno nuovo?

    Daniele

    PS Nel caso in cui nel file ci siano sfumature sopra un'area metallizzata, questa nuova procedura non funziona ma occorre seguire le spiegazioni della guida.
    Last edited by Daniele Cogo; 18-11-2011, 16:39:20.

  • #2
    non per fare il rompipalle (tanto già lo sono),
    ma se io prendo il livello dello scudo, e il livello della grafica sovrapposta e dò il compando SCOMPONI (Palette Elaborazione Tracciati) ottengo lo stesso risultato in molto meno tempo

    o per lo meno io mi trovo sempre bene a fare in questo modo...

    Comment


    • #3
      Chiaramente per illustrare la funzione non ho preso un file complesso.
      Poi dimmi una cosa: se una volta bucato il vettore del metallo decidi di modificare o spostare lo stemma? Rifai tutto da capo?
      Va là, lunedì ti passo un bel file, tu usi il tuo metodo, io questo e vediamo chi fa prima.

      D.

      Comment


      • #4
        ah beh ovviamente se devo fare modifiche me la prendo in quel.... infatti salvo sempre il file in due posizioni diverse

        Comment


        • #5
          Grande Daniele, una sola domanda. La libreria non dovrebbe avvere un'estensione .ai? Perchè è un file spot? Se lo carico in roland versaworks swatch illustrator, quando lavoro il file non mi riconosce la libreria.

          PS come non detto, devo caricarlo nelle impostazione spot. Sorry.

          Comment


          • #6
            Ciao, il file lo devi caricare in VersaWorks seguendo la procedura indicata, non in Illustrator.
            In Illustrator utilizza la palette che hai sempre usato.

            Daniele

            Comment


            • #7
              Daniele una domanda: se invece di convertire i singoli colori in tinta piatta da illustrator, una volta rinominati questi li carichiamo in versaworks e da impostazioni colore spuntiamo converti in tinta piatta? Poi perchè è necessario rinominare il file come da libreria colore?

              Comment


              • #8
                Originalmente inviato da MCd Visualizza messaggio
                Daniele una domanda: se invece di convertire i singoli colori in tinta piatta da illustrator, una volta rinominati questi li carichiamo in versaworks e da impostazioni colore spuntiamo converti in tinta piatta?
                Non ho capito a quale funzione ti riferisci.

                Originalmente inviato da MCd Visualizza messaggio
                Poi perchè è necessario rinominare il file come da libreria colore?
                Perché ai quei colori VersaWorks assegna un parametro che mette a 0% il metallico sotto di essi andando a bucare qualsiasi vettore sottostante che abbia il metallico assegnato.

                D.

                Comment


                • #9
                  Originalmente inviato da Daniele Cogo Visualizza messaggio
                  Non ho capito a quale funzione ti riferisci.


                  Perché ai quei colori VersaWorks assegna un parametro che mette a 0% il metallico sotto di essi andando a bucare qualsiasi vettore sottostante che abbia il metallico assegnato.

                  D.
                  Capito. Per la prima domanda intendevo la voce "converti colore spot" ma non centra una mazza e ritiro la domanda (pensavo fosse converti in tinta piatta).

                  Grazie mille dei chiarimenti, già avevo il timore di impazzire con grafiche difficili da bucare, questo metodo mi sarà molto utile.

                  Piccolo OT. Approfitto anche per ribadire ciò che ho detto nel sondaggio inviatoci qualche giorno fa: fate in modo da poter far stampare la VS a qualità standard in modo da migliorarne la produttività (accettando anche un compromesso di stampe non perfettamente "luccicanti") ma ben lontane da stampe in quadricomia. Sarebbe una cosa fantastica.

                  Comment


                  • #10
                    Daniele ancora una cosa. Considerato che ho alcuni clienti molto esigenti sui colori da campionatura, disabilitando la vecchia libreria e abilitando la nuova, ho differenze anche non sostanziali delle tonalità? So che posso sempre eliminare la libreria ed abilitare la vecchia, ma è giusto per farmelo confermare da te.

                    Comment


                    • #11
                      Per quanto riguarda la resa dei colori non cambia nulla tra quella vecchia e quella nuova. Una volta inserita in VersaWorks la nuova Roland Color System Library S, scordati di aver fatto quell'operazione e lavora come hai sempre fatto con l'altra che non cambia niente.

                      Il vantaggio in più che hai è quello che se assegni un colore della Roland Color System Library ai colori di quadricromia, essi bucano il metallico, cosa che altrimenti non avrebbero fatto.

                      D.

                      Comment


                      • #12
                        testato su un file "difficile" ed effettivamente il sistema che uso io è abbastanza macchinoso per arrivare al risultato, mentre quello proposto dal Cogo sembra sicuramente più rapido.

                        Ad ogni modo con file più semplici il mio sistema può essere usato con tranquillità

                        Comment


                        • #13
                          Ah ecco.

                          Ricordati un cosa:
                          Mi chiamo Wolf, risolvo problemi. - YouTube

                          D.

                          Comment


                          • #14
                            Daniele, a proposito di questa procedura, mi sono accorto di una cosa. Prima di mandare in stampa è necessario spuntare "converti colore spot" per far stampare i metalli. Il problema è che se prendo file separati (stesso argento ma quadricomia diversa) e nidifico, nel momento in cui spunto "converti colore spot", lui mi applica l'azione solo a uno dei file, ma non a tutti. Ti spiego brevemente cosa è successo oggi.

                            Tre file, dove c'erano delle scritte con MT100 (il codice relativo dalla libreria), ma 2 di questi c'era il nero, un altro un viola. Caricando i tre file dopo aver impostato tinta piatta, rinominato i campioni e cancellando gli altri campioni dalla finestra campioni, e unificandoli, quando spunto converti colore spot mi vedeva solo l'argento e il viola, il nero no. Non convinto ho mandato in stampa e il metallo lo stampava solo sul file del viola, mentre dove c'era il nero l'argento era un grigio.
                            Allora ho nidificato i file da illustrator (cioè incorporati e impaginati in un unico file). Ho caricato questo file in versa, e alla voce converti colore spot mi vedeva sia il viola (come prima con la nidifica) sia il nero. Infatti la stampa argento è uscita su tutte. Sbaglio io qualcosa quando nidifico oppure questo è un compromesso di questa procedura che hai descritto?

                            Comment


                            • #15
                              Ho riletto 3 volte ma non ci ho capito molto.
                              Mi sa che fai prima a mandarmi i file che gli do un'occhiata quando ho tempo: daniele.cogo@me.com

                              D.

                              Comment

                              Working...
                              X