Annuncio

Collapse
No announcement yet.

cielle o roland?

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • cielle o roland?

    So di scrivere su di un sito roland ma spero che le vostre opininioni siano comunque imparziali.Da circa un anno possiedo un incisore alfa 16/10 acquistato da un anziano signore.Questi non sapendo neanche spiegarmi appieno (anche perchè non le comprendeva)le capacità della macchina,mi ha lasciato a sbattermi la testa da solo e dopo un pò,con mia grande soddisfazione,sono riuscito a farlo funzionare come si deve,cosa non semplice basti pensare che utilizza ancora un programma in DOS!Ora avevo pensato di prenderne uno più grande,avevo messo gli occhi su di un EGX 600 ma mi si è presentata l'occasione di una mia amica e collega anzianotta che vuol vendermi un alfa 30/30 con software incicam recente(lavora su XP)e macchina naturalmente sfruttata per incidere targhette per coppe(come il primo)in pratica la macchina è nuova!Avendo avuto un esperienza traumatica con cielle circa una riparazione con ricatto(in tutta onesta anche roland mi ha un pò deluso sulla assistenza un pò grossolana).Mi piacerebbe avere dei vostri pareri,cosa fareste poi premettendo che mi è stato riferito di voci che indicano l'EGX un giocattolo perchè poco robusto?Grazie a tutti
    Il vantaggio di essere intelligente è che si può
    sempre fare l'imbecille,mentre il contrario è del tutto impossibile!
    Woody Allen

  • #2
    Purtroppo non conosco gli incisori Roland, ma possego 2 incisori cielle
    uno da circa 15 anni posso dirti che, dopo parecchie problematiche nel primo anno, mi ha dato ottimi risultati , tanto che circa 5 anni fa ne ho acquistato un altro e sono perfettamente funzionanti, riguardo l'assistenza, sarà perchè hanno un centro a Napoli sono molto celeri e almeno nei miei confronti mai fatto nessun tipo di ricatto.
    Per gli incisori Roland sicuramente ci sarà qualche collega che lo possiede che potrà darti chiarimenti,
    Se hai bisogno sono a disposizione
    Ciao Rosario
    ------------------------------------------------------------------------------------
    L.E.SA. pubblicità
    Pellezzano SA

    Comment


    • #3
      Daniele..ogni tanto...allora lo hai premesso ,ma nessuno ti bannera per chiedere o domandare di altre marche,ma la cosa più importante prima di fare un acquisto è sapere cosa ci si deve fare con l'attrezzatura che si vuole comprare, no credi? se vuoi fare fuori strada non comprerai una Rols ,se vorrai giocare a tennis non comprerai un paio di scrpini da pallone,le macchine che hai citato, non sono proprio uguali,ma non sono neanche uguali i software che hanno in dotazione o magari l'assistenza che offrono o i corsi che fanno.tra breve c'è il Visual perchè non tocchi con mano le soluzioni,visita lo stand o assisti alle presentazioni potrai vedere le differenze,io ho visto le Cielle nel formato che dici,poi per valutazioni commerciali e le cose che dovevo fare ho optato per un EGX350 che ha anche lo "Z",ma il 600 chi ti ha detto che è leggerino?sarà che sono abituato a vedere le cose di persona prima di comprare..comunque informarsi non è difficile
      Renzo Anselmi -Publiscreen-Orvieto

      Comment


      • #4
        Innanzitutto grazie di aver risposto;scusa Renzo ma quella dell'asse Z non l'ho capita,io sapevo che il movimento dell'asse Z era il movimento veticale che la macchina può fare e per quanto riguarda cielle in entrambi i formati(16/10 e 30/30)sono sicuro che non ci sono problemi e credo amche per l'egx 600.Per quanto riguarda il Viscom ci sono stato l'anno scorso(sia li che ai vari open house ho visto entrambe le marche)ma non so se qust'anno riuscirò ad andarci anche perchè preferirei andare a Venezia per la fiera che riguarda l'incisoria e le premiazioni.informarsi da chi li vende non mi sembra il massimo,per esperienza vissuta da me e miei colleghi so che ti promettono sempre la luna e quando succede qualche casino ti devi arrangiare da solo,figurati che ho imparato a riparare da me le mie macchine per evitare tempi di attesa e costi esagerati;a tal proposito sarebbe giusto secondo me che chi avesse avuto delle esperienze negative(documentabili)potesse metterle in comune con gli altri,questo potrebbe servire anche alle case per migliorarsi.Io,per esempio ho trovato un a soluzione ad un problema per il mio sp 300v che potrebbe far comodo ai colleghi e vorrei parlarne ma non so se posso farlo.L'egx in reltà mi sembra più semplice da usare e vedo anche meglio la scelta di roland di darti un software a corredo completo e non a rate.Per quanto riguarda l'utilizzo varia dalla semplice(si fa per dire)premiazione alla targa più grande,lavori di fresa,timbri o clichè in ottone per microfusione.Comunque mi piacerebbe confrontarmi con qualcuno che ha L'egx 600 se sapete qualcuno tenetemi presente ok?Grazie ancora!!
        Il vantaggio di essere intelligente è che si può
        sempre fare l'imbecille,mentre il contrario è del tutto impossibile!
        Woody Allen

        Comment


        • #5
          Ciao
          io ti posso riportare la mia esperienza sperando che ti sia utile.
          Io ho due pantografi Cielle (un mini e du Alfa 5035) un laser Universal acquistato da Cielle ed un plotter VP540 di Roland.
          Il discorso è ampio e sono tante le cose da considerare. Premetto che non conosco i pantografi Roland, ma mi è stato riferito (smentitemi se non è vero) che non sono adatti a fare incisioni su targhe in ottone molto grandi o dove ci vuole maggiore potenza del mandrino). Mi pare comunque che non sia il tuo caso visto che devi fare incisioni su targhette per premiazioni.
          Le macchine Cielle sono ottime e pochi problemi, ma come tu stesso accennavi l'Assistenza secondo me non è all'altezza. Roland invece "mi pare" sia più disponibile.
          Per quanto riguarda i corsi, se per i pantografi usano lo stesso metodo dei Plotter, non c'è paragone. Quelli di Roland sono molto interessanti e cercano di farti capire il più possibile, quelli Cielle, anche se sono fatti da soli, sono meno interessanti perchè danno a mio avviso quasi tutto per scontato, poi dipende chi ti fa il corso. Tu avrai come riferimento la sede di Napoli, dove c'è un tecnico molto bravo e disponibile.
          Io comunque se dovessi comprare una pantografo oggi come oggi direi "Roland".
          Vitso che vai a Venezia, come ti hanno già consigliato, guarda , fatti dare depliant e metti di fronte i venditori alle problematiche che potresti trovare.
          Ciao
          Jari

          Comment


          • #6
            Grazie japa per il consiglio che seguirò sicuramente,Per quanto riguarda l'assistenza e (anche se io non li ho fatti)i corsi e comunque per la disponibilità vedo molto di buon occhio Roland rispetto a Cielle,ho avuto modo di pesare entrambi quindi posso dirlo tranquillamente.Non che cielle mi abbia maltrattato intendiamoci ma per Roland ho un mio debole anche se sono rimasto male quando mi hanno detto che a causa di un problema di comunicazione del plotter col pc (il pc non lo vedeva proprio)dovevo cambiare la scheda madre che tra scheda,chiamata e manodopera mi sarebbe costato intorno ai 1500euro+iva quando un tecnico di mia fiducia in 2 ore mi ha risolta il problema cambiando un componente della scheda ordinatto apposta per me(pare venisse dal Giappone)costo della riparazione 150 euro!Forse il mio era un caso particolarmente strano,non so,però posso dire tranquillamente che i tecnici Roland sono stati molto gentili e sempre disponibili anche quando,in altre occasioni,li ho chiamati per alcuni dubbi o problematiche varie mentre quelli Cielle per parlarci devo fare i salti mortali.Come già accennato sono stato da poco ad un open house dove,mentre parlavamo del pantografo(Roland egx 600)il tecnico mi mostrava dei lavori(effettivamente non grandi quanto l'area di lavoro)ma comunque importanti tipo la sagoma di un'auto ricavata dal pieno di una lastra spessa di Magnesio e un clichè di ottone sempre ricavata dal pieno di una lastra(sarebbe più opportuno definirli lingotti visto forma e spessore)quindi non so se è vero che il roland non possa essere usato per lavori importanti ed è proprio questo il punto!Possibile che non ci sia nessuno che l'abbia acquistato questo pantografo?magari la prossima volta vi racconto,anche per giustizia ,l'esperienza traumatica avuta con cielle,adesse chiudo per non tediarvi.Grazie mille,se continuate a rispondere mi farete davvero felice.ciao ciao
            Il vantaggio di essere intelligente è che si può
            sempre fare l'imbecille,mentre il contrario è del tutto impossibile!
            Woody Allen

            Comment


            • #7
              visto che la fiera di venezia si stà per chiudere....mi racconti qualcosa visto che tu ci sei andato ...io viste le previsioni meteo ho abortito l'idea........ma sarei curioso di aver ragguagli in merito....

              Comment


              • #8
                Non posso entrare nel merito della questione tecnica perché non posseggo un incisore, ma mi permetto di darti solo un piccolo consiglio al riguardo delle tue considerazioni sull'assistenza.

                Originalmente inviato da doubledi Visualizza messaggio
                per Roland ho un mio debole anche se sono rimasto male quando mi hanno detto che a causa di un problema di comunicazione del plotter col pc (il pc non lo vedeva proprio)dovevo cambiare la scheda madre che tra scheda,chiamata e manodopera mi sarebbe costato intorno ai 1500euro+iva quando un tecnico di mia fiducia in 2 ore mi ha risolta il problema cambiando un componente della scheda ordinatto apposta per me(pare venisse dal Giappone)costo della riparazione 150 euro!Forse il mio era un caso particolarmente strano,non so,però posso dire tranquillamente che i tecnici Roland sono stati molto gentili e sempre disponibili anche quando,in altre occasioni,li ho chiamati per alcuni dubbi o problematiche varie mentre quelli Cielle per parlarci devo fare i salti mortali.
                Purtroppo, penso che una grande azienda come Roland non possa svincolarsi dalle procedure standardizzate di riparazione, esattamente come in tutti gli altri settori accade.
                Faccio un esempio: l'altro giorno un'auto ha urtato lo specchietto retrovisore della Peugeot di mia moglie, che lo ha ritrovato penzolante.
                Il ricambio (ossia lo specchietto elettrico completo) costa ovviamente uno sproposito, quindi io l'ho smontato completamente ed ho provveduto a riparare solo il pezzo danneggiato a costo zero. La mia intraprendenza però non ha minato la stima verso l'assistenza della Peugeot, sempre efficiente, preparata e disponibile. E non penso che siano dei furfanti solo perché certi componenti sono disponibili solo come ricambi completi, anche loro devono sottostare alle leggi del mercato (costi di magazzino, formazione dei tecnici, eccetera).
                Credo che il tuo sia un caso analogo: una parte come quella scheda è abbastanza scontato che non possa essere riparata a livello di singolo componente, ma che sia prevista invece la sostituzione.
                Hai mai provato a chiedere che ti venga riparata la scheda madre di un pc?
                Il discorso è un po' lo stesso, pensaci.
                Il fatto che tu abbia trovato chi invece è stato in grado di farlo, a mio modesto parere non può essere sintomo di scarsa efficienza dell'assistenza tecnica "ufficiale": sono ben altri i parametri di giudizio.
                Andrea - Seridea s.a.s. - Torino - www.seridea.it
                Serigrafia - Ricamo - Stampa digitale a ecosolvente e UV - Applicazione a caldo di vinile, borchie, strass
                STAMPA DIGITALE DIRETTA SU ABBIGLIAMENTO

                "Non soffro mai per le mie scelte, in genere sono le sofferenze a portarmi a compiere scelte importanti che devono portarmi ad un miglioramento" Fabio Mex

                Comment

                Working...
                X