Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Stampa Vetro con transfer

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Stampa Vetro con transfer

    Ciao a tutti, dovrei realizzare una targa 15x21 su vetro...l'idea è stampare su Polflex della Shockline in speculare e trasferirlo con la pressa su vetro trasparente da 3 mm. e poi accoppiarlo con vetro sabbiato...qualcuno mi sa dire (magari avendo già provato) tempi e temperatura per il trasferimento?
    Grazie...Marco

    ...targa realizzata...usato transfer Polflex 03 della Schockline...stampa al dritto e trasferimento a caldo con pressa su vetro 15x21 sp. 3 mm. ...pressione 4,5 - tempo 150 sec. - temperatura 155° ...successivo incollaggio con vetro satinato...4 fori da 5 mm. + distanziali...ciao, ciao
    Last edited by GPDesign; 28-09-2008, 11:35:03.
    La Bottega Multimediale
    Piazza Marconi, 1 - 63034 Montedinove (AP)
    0736.828848 - [email protected]

  • #2
    potresti postare un'immagine del lavoro fatto?

    Comment


    • #3
      Originalmente inviato da lampetto Visualizza messaggio
      potresti postare un'immagine del lavoro fatto?
      Sono curiosa anche io
      Il polflex lo uso solo su materiali
      metallici.

      Piera

      Comment


      • #4
        Purtroppo no...già consegnata...ne farò sicuramente un altra da tenere come campione, magari in settimana e poi la posto...la cosa da verificare col vetro o col plexi è lo spessore per un corretto trasferimento...infatti bisogna trovare la temperatura e il tempo giusto in modo che il toner trasferito sia uniforme...l'altra soluzione che ho provato sabato è stampa su plexi da 5 mm. (ma è meglio un 8 così non si imbarca) con applicazione adesivo bianco sul retro...non è male ma è da perfezionare
        La Bottega Multimediale
        Piazza Marconi, 1 - 63034 Montedinove (AP)
        0736.828848 - [email protected]

        Comment


        • #5
          Originalmente inviato da labottegamultimediale Visualizza messaggio
          Purtroppo no...già consegnata...
          Peccato: era da vedere!
          Io in genere stampo sul sabbiato e lo applico su un vetro dopodichè accoppio il vetro anteriore, ma credo che la tua soluzione risulti molto più elegante...
          Fabio

          Comment


          • #6
            Originalmente inviato da tArte Visualizza messaggio
            Peccato: era da vedere!
            Io in genere stampo sul sabbiato e lo applico su un vetro dopodichè accoppio il vetro anteriore, ma credo che la tua soluzione risulti molto più elegante...
            Fabio
            ...bè all'inizio ero un pò scettico...avevo qui un vetro e ho fatto qualche prova xkè era un pò che non lo usavo (Polflex) e gli appunti su tempi e temperatura li ho persi...ma devo dire che se vuoi creare una targa in quadricromia su plexiglass e vetro è l'ideale...la colla applicata sul vetro (ai bordi) reagisce ad una speciale illuminazione per indurire...credo ultravioletto...per il plexiglass non saprei...sapete di qualche colla che permette l'accoppiamento?
            La Bottega Multimediale
            Piazza Marconi, 1 - 63034 Montedinove (AP)
            0736.828848 - [email protected]

            Comment


            • #7
              Ciao ragazzi,

              riesumo questo vecchio post...

              sto provando a stampare con il PolFlex della Shockline su vetro, ma con scarsi risultati.

              Ecco la mia procedura:
              - Stampa al dritto
              - applicazione del foglio sul vetro
              - Pressione media (pressa manuale), 150" a 155°
              - Utilizzo della stuoia in silicone di 1 cm
              - Rimozione della pellicola a freddo

              I problemi riscontrati:
              - Durante il raffreddamento, la carta del transfer si solleva senza trasferire il colore
              - Aumentando la temperatura o i secondi, il colore sbiadisce, come se si sciogliesse
              - Non tutto il colore viene trasferito: alcune aree, soprattutto quelle più esterne, non vengono trasferite affatto.

              Ho provato a ripressare per recuperare le zone dove il colore non è stato totalmente trasferito, ma senza risultati.

              Potete darmi qualche suggerimento? Devo consegnare domani e non so come fare

              Comment


              • #8
                Dunque, per quelle poche volte che ho usato il Polflex posso dirti questo...lo spessore del materiale influisce, nel senso che avrai bisogno di più tempo...della procedura che hai elencato c'è tutto fuorchè quanto tempo sta in pressa...per uno spessore di 8 mm. i parametri che ho usato sono questi:
                Tempo: 180 secondi
                Temperatura: 155°
                Pressione: 5/5,5
                Sul piano pressa posiziona il pezzo così:
                foglio carta normale
                vetro
                transfer
                velina
                stuoia
                Distacco a freddo...ma non troppo...delicatamente (inizia da un angolo)...
                Può essere che si formi una pellicina che viene via però facilmente.
                E' importante che il calore sia distribuito uniformemente su tutta la superficie. Comunque torno a dire che i parametri variano in funzione dello spessore del materiale...facci sapere
                La Bottega Multimediale
                Piazza Marconi, 1 - 63034 Montedinove (AP)
                0736.828848 - [email protected]

                Comment


                • #9
                  Ciao,
                  grazie innanzitutto per la tua risposta. Il tempo era indicato (150").
                  Credo di aver individuato il problema, in ogni caso: la targa di cui parlo è in vetro da 10mm, ed il grosso problema è rappresentato dal fatto che, avendo il piedistallo, sono costretto a posizionarla a bordo-pressa, in modo che il piatto non venga a contatto col piedistallo.
                  Questo posizionamento credo faccia sì che durante la pressione, il piatto della pressa si inclini a causa dello spessore della targa, dando la giusta pressione alla parte superiore (più accentrata), e molto meno in quella inferiore. Dovrei (spero) risolvere posizionando degli spessori della stessa misura della targa nei quattro angoli della pressa, così da risolvere il problema-inclinazione

                  Proverò in ogni caso con i parametri che mi hai indicato. Grazie mille

                  Comment


                  • #10
                    Quando si usa un transfer, bisogna tenere presente sempre che il suo lavoro è di rilasciare ciò che e posizionato su di esso e i fattori che intervengono sono: temperatura, tempo, pressione e toner. Le variabili affinché il lavoro venga bene bisogna trovare sempre i giusti equilibri tra questi fattori.
                    Concordo con quanto detto da Marco, anche se io consiglio di non aumentare la temperatura lasciandola a 150° (non sono certo i 5° che possono alterare il risultato, ma poiché tutte le termopresse, sono dotate di termostato che regola le temperature per portare il piano alla temperatura impostata sviluppa sempre temperature più alte per poi stabilizzarsi) consiglio di agire sul tempo partendo da 150 sec. in su. Se la temperatura e quella e si usa la stuoia in silicone, il toner non si brucia e i tempi possono essere anche molto lunghi per arrivare anche a pressare per 200 sec. 250 sec. E i tempi variano in base allo spessore del supporto sia che esso sia in vetro che plexi che metallo. Un ostacolo è sicuramente dato dalla pressione non uniforme che una pressa da sul bordo se il piano superiore non si chiuda in parallelo con il piano inferiore, quindi qualora non si riesca a mettere al centro del piano bisognerebbe bilanciare dal lato opposto.
                    Un altro suggerimento voglio darvelo quando lavorate sul plexi indipendentemente dallo spessore dello stesso. Dopo aver trovato i giusti parametri e aver fatto la pressata, il plexi tende a imbarcarsi verso l’alto, per ridurre e quasi eliminare questo, quando si aprono i piani della pressa bisogna riposizionare il plexi sul piano inferiore che generalmente è in gomma (quindi si riscalda durante il trasferimento) e senza richiudere il piano superiore attendere qualche secondo (varia in base allo spessore del plexi. In questo modo appena il plexi ritorna in piano bisogna posizionarlo su di una base dritta e fredda va bene anche su di un tavolo e farlo raffreddare mettendoci sopra un peso.
                    Pasquale Greco da Lecce

                    " La sapienza è figlola dell'esperienza."

                    Leonardo da Vinci

                    Comment

                    Working...
                    X