Annuncio

Collapse
No announcement yet.

font in base alla distanza dai cartelli

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • font in base alla distanza dai cartelli

    Qualcuno conosce la regola per capire quanto far grande un font in base alla distanza dei cartelli dall'utente
    esempio telone da leggere da 150 metri, quanto devo far grandi i font e di conseguenza grafica e telone
    grazie in anticipo
    Cristiano
    Duplex
    centro stampa digitale
    CAGLIARI
    www.duplexcopy.it

    roland xj640 + altri

  • #2
    puoi tenere conto dell'angolo di acuità visiva dell'occhio...

    per farla semplice puoi fare una stampa piccola e vedere da che distanza riesci a leggerla ...e poi moltiplichi le misure proporzionalmente...

    Potresti anche fare una cosa simpatica stampandoti un ottotipo...tipo questo..

    http://www.picheo.it/ottot.htm
    Last edited by Franz; 25-07-2008, 14:32:32.
    Alcune persone cercano la verità. Altre cercano solo di avere ragione.

    Comment


    • #3
      Originalmente inviato da lillo Visualizza messaggio
      Qualcuno conosce la regola per capire quanto far grande un font in base alla distanza dei cartelli dall'utente
      esempio telone da leggere da 150 metri, quanto devo far grandi i font e di conseguenza grafica e telone
      grazie in anticipo
      Cristiano
      Ecco due tabelle.
      Ciao e buon lavoro
      Attached Files
      Romeo
      Professionista per passione

      Comment


      • #4
        Originalmente inviato da macchia Visualizza messaggio
        Ecco due tabelle.
        Ciao e buon lavoro
        Queste me le salvo, grazie.
        Andrea - Seridea s.a.s. - Torino - www.seridea.it
        Serigrafia - Ricamo - Stampa digitale a ecosolvente e UV - Applicazione a caldo di vinile, borchie, strass
        STAMPA DIGITALE DIRETTA SU ABBIGLIAMENTO

        "Non soffro mai per le mie scelte, in genere sono le sofferenze a portarmi a compiere scelte importanti che devono portarmi ad un miglioramento" Fabio Mex

        Comment


        • #5
          interessante, me li salvo pure io.
          A volte si vedono per strada manifesti illeggibili e non vorrei che qualcuno mi mandasse accidenti per lo stesso errore

          Comment


          • #6
            quelle tabelle sono del nostro codice della strada, possono essere utili ma non prevedono nulla al di fuori di: scritte nere su fondo bianco per "alfabeti normali e alfabeti stretti" (sempre di alfabeti pubblicati sullo stesso codice) la valenza di queste tabelle può esserci utile ad esempio per un Helvetica medium o demibold ma non per un Edwardian script o per un Ballon light e sopratutto le variabili dipendono dai colori. Per assurdo, una scritta gialla su fondo bianco si "fonde" anche da molto vicino come invece una scritta rossa su fondo verde "vibra".
            Un trucco, faccio una bozza a colori ed una nero su bianco, quella a colori la trasformo in scala di grigio, le due bozze (delle stesse dimensioni) tento di leggerle allontanandomi, metto un segno al suolo quando non distinguo più la bozza in grigio, e continuo ad allontanarmi finchè non distinguo le lettere di quella in bianco e nero, con un piccolo calcolo riesco a sapere la percentuale di differenza di leggibilità tra le due. è un espediente che mi sono inventato io, nulla di scientifico, ma raramente ho promesso al cliente che la mia insegna si sarebbe vista da .......... metri
            ciao

            Comment


            • #7
              io sono miope e astigmatico, quindi non mi fido dei miei occhi

              Comment


              • #8
                Originalmente inviato da GPDesign Visualizza messaggio
                io sono miope e astigmatico, quindi non mi fido dei miei occhi
                Fai leggere le cose ad una persona che non sia tu.
                Accertati che sia sana, almeno nella vista, e che sia di tua fiducia, se hai concorrenti accertati che non sia imparentata con loro. Ecco risolto.

                Comment


                • #9
                  io aggiungerei che deve abitare oltre i 100 km di distanza così risolvi tutti iproblemi.
                  saluti stefanoneon
                  NEON for LIFE

                  Comment


                  • #10
                    Originalmente inviato da tratto Visualizza messaggio
                    quelle tabelle sono del nostro codice della strada, possono essere utili ma non prevedono nulla al di fuori di: scritte nere su fondo bianco per "alfabeti normali e alfabeti stretti" (sempre di alfabeti pubblicati sullo stesso codice) la valenza di queste tabelle può esserci utile ad esempio per un Helvetica medium o demibold ma non per un Edwardian script o per un Ballon light e sopratutto le variabili dipendono dai colori. Per assurdo, una scritta gialla su fondo bianco si "fonde" anche da molto vicino come invece una scritta rossa su fondo verde "vibra".
                    Un trucco, faccio una bozza a colori ed una nero su bianco, quella a colori la trasformo in scala di grigio, le due bozze (delle stesse dimensioni) tento di leggerle allontanandomi, metto un segno al suolo quando non distinguo più la bozza in grigio, e continuo ad allontanarmi finchè non distinguo le lettere di quella in bianco e nero, con un piccolo calcolo riesco a sapere la percentuale di differenza di leggibilità tra le due. è un espediente che mi sono inventato io, nulla di scientifico, ma raramente ho promesso al cliente che la mia insegna si sarebbe vista da .......... metri
                    ciao
                    ma la formula^????
                    Duplex
                    centro stampa digitale
                    CAGLIARI
                    www.duplexcopy.it

                    roland xj640 + altri

                    Comment


                    • #11
                      a 150 mt almeno 20cm di altezza per caratteri "normali"
                      Ciao
                      Romeo
                      Professionista per passione

                      Comment

                      Working...
                      X