Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Recupero pannelli pvc forex dopo la stampa

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Yappalo
    replied
    PosterColor, forse non hai compreso bene il mio commento.
    I pannelli li faccio recuperare al cliente: il tempo che investo per il recupero è zero. Non 15 minuti, né mezz'ora, né ore (se sono applicati su alluminio dove sappiamo che la polimerizzazione vecchia è difficilissima da portare via), ma zero secondi. Quindi è un macchinario che non userei. Né potrei farmi pagare per un recupero di pannelli anche solo 10 euro dove sarei obbligato professionalmente a mettere in conto un pannello che sia intonso, privo di ammaccature, tagli e rotture.. Il mio investimento di tempo quindi è zero, così come l'investimento in un macchinario che non serve alla mia azienda: zero.
    "Vuoi acquistare una arnese con flessometro adduttore e pialla di livellamento per misurare il pane?"
    "ma anche no, a cosa mi potrebbe servire: io vendo il pane!".

    E su questo penso siamo d'accordo: supercazzole a parte, da azienda acquisteresti una utensile che non usi? No. A meno che non possa farlo funzionare a un costo sostenibile così con quella pialla di livellamento, puoi dare una dimensione diversa al tuo pane.
    Specificato questo, hai chiesto un aiuto e mi sono messo a disposizione, cerco di darti una direzione per il tipo di cliente che sono io e che potrebbe acquistare il tuo macchinario a queste condizioni:
    - Per come ho sviluppato io la cosa, dire al cliente "se hai un pannello mi paghi solo l'adesivo" è già tanta roba.
    - Poter dire al cliente "portami il pannello, te lo recupero io e non mi dai niente" è sicuramente meglio che aggiungere "ma lo devi pulire tu", siamo d'accordo. Ma non significa che debba essere un impegno economico troppo oneroso, proprio perché io non ho costi per fare questa operazione. Non devo migliorare nulla col mio metodo, non devo performare il tempo a mia disposizione. Potrei invece migliorare qualcosa che può essere girata come cortesia (non a pagamento, per come la intendo io ovviamente) e ritorniamo alla prima considerazione dove già facendoti risparmiare il costo di un nuovo pannello, la cortesia te l'ho fatta.


    Sicuramente altri colleghi che non usano il mio metodo sapranno dare un altro valore alla tua invenzione! Buon lavoro e quando avrai il prezzo faccelo sapere così ci regoliamo!
    Last edited by Yappalo; 27-07-2019, 11:36:24.

    Leave a comment:


  • mpsinfo
    replied
    Yappalo la tua valutazione mi sembra un poco riduttiva. Considerando che comunque a spellicolare un pannello di medie grandi dimensioni A MANO ci impieghi anche 10-15 min. se è facilmente removibile altrimenti anche più di mezz'ora, diciamo un costo di circa 10/15 Euro !?...altrimenti conviene economicamente buttare il pannello (poi dipende anche da che spessore). Quindi ogni pannello risparmieresti 10 Euro e se la macchina costasse solo 100 Euro come dici tu con 10 pannelli te la saresti già ripagata. Penso che con quel prezzo se la comprerebbero anche chi non saprebbe cosa farsene giusto per il gusto di averla, non credi ?...
    E' come cercare di trovare un plotter da stampa a 100 Euro così dopo 10 stampe me lo sono pagato... invece costano 10.000 Euro e ci voglio 1.000 stampe prima di ripagarsi del costo di investimento.
    Last edited by mpsinfo; 09-06-2019, 15:54:03.

    Leave a comment:


  • Yappalo
    replied
    "Sono punti di vista io sono per una industria 4.0 dove l'operatore lavora il meno possibile e le macchine fanno il più possibile tu preferisci mettere molta manodopera e investire poco sulle macchine."
    Ad onor del vero sta proponendo di automatizzare e velocizzare i gesti di chi ha altro tipo di macchinari o di chi non può spendere i soldi di un plotter piano: non siamo tutti industrie 4.0

    Personalmente sono per il recupero dei materiali. Non si contano le volte che suggerisco di riutilizzare un pannello, a patto che lo puliscano loro. In quel modo il lavoro si riduce notevomente e si massimizzano le entrate funziona sempre per chi non è convinto di spendere tanti soldi per rifarsi un'insegna o un pannello, specialmente là dove esiste una sagome, ecc.

    Poi è ovvio che chi ha la bravura (o la fortuna) di poter utilizzare una stampa in piano tutti questi discorsi non se li fa, ci mancherebbe che si mettano a pulire un pannello adesivizzato, pulirlo con i diluenti dai residui, capire se le ammaccature e gli ingiallimenti rovinano la stampa, ecc.

    Ecco, magari sotto questo punto di vista un'adesivizzazione nasconde un pannello vecchio, mentre la stampa diretta non può. Per cui direi che con il mio modo di propormi al cliente, potrei spendere un centinaio di euro al massimo (ma solo perché non devo pulirlo io il pannello!). Dovendo spendere di più, su di me, il macchinario non avrebbe il giusto appeal, non so se mi sono spiegato..

    Se il discorso infine vogliamo legarlo al mondo delle auto, lì ci vorrebbe un automatico! Mi è capitato diverse volte di trovarmi di fronte una personalizzazione vecchissima e andare a ripulire gli sportelli dalle letterine, mi ha portato via tanto di quel tempo..

    Leave a comment:


  • andreafinistauri
    replied
    Il plotter piano stampa sia a bobina che a pannello e se hai un'industria hai carico e scarico in automatico...
    Il plotter a bobina potrà stampare anche giorno e notte ma poi ci vuole manodopera che gli sta dietro a montare e smontare pannelli.
    Sono punti di vista io sono per una industria 4.0 dove l'operatore lavora il meno possibile e le macchine fanno il più possibile tu preferisci mettere molta manodopera e investire poco sulle macchine. Purtroppo non avremo mai la stessa visione del prodotto ciò non vuol dire che io ho ragione e tu hai torto o viceversa ma semplicemente sono punti di vista.

    Leave a comment:


  • mpsinfo
    replied
    Dipende dai quantitativi che realizzi annualmente. Mi pare che pur considerando il costo del vinile e il tempo di applicazione tu non tenga conto del costo del macchinario UV rispetto ad un plotter a bobina inoltre il plotter a bobina stampa anche di notte il plotter UV no !

    Leave a comment:


  • andreafinistauri
    replied
    Se con il plotter a bobina vuoi metterti a fare concorrenza alla cartellonistica stampata su plotter piano allora si non c'è paragone.
    Il plotter a bobina va benissimo per fare vinile da wrapping etc. non è economicamente conveniente fare quel lavoro se si vuole competere con stampe su materiali tipo forex dibond o plexiglass

    Leave a comment:


  • mpsinfo
    replied
    Allora secondo il tuo discorso non dovrebbero più vendere macchine da stampa su vinile e vendere solo plotter da stampa in piano. Ma mi pare che sul mercato il discorso non sia così !?

    Leave a comment:


  • andreafinistauri
    replied
    Comprarla già fatta conviene dal punto di vista economico piuttosto che riprogettarla se il costo non è esagerato.
    Il mio discorso è semplicissimo tu non hai considerato il costo del capitale umano nel tuo calcolo altrimenti ti renderesti conto che è assolutamente più economico stampare in piano piuttosto che su pvc ed applicare anche se ci devi rimettere il costo del pannello.
    Comunque non vuol dire che la tua macchina sia inutile solamente che per chi produce non è più economico pulire un pannello per poi riadesivizzarci sopra.
    Economico lo è se non hai la macchina da stampa in piano e lavori solo con un plotter e una calandra.
    Poi dipende molto dai modi di lavorare io personalmente preferisco lavorare con i pannelli nuovi.

    Leave a comment:


  • mpsinfo
    replied
    andreafinistauri non capisco il tuo discorso. con la stampa in piano il pannello non lo recuperi (e non sei ecologico ) o meglio non ci puoi stampare sopra. L'adesivo costa 1,5 Euro a mq. il pannello di forex da 5mm. sei sui 8/9 Euro a mq. Infatti all'inizio quanto erano uscite le prime "stampa in piano" e il costo degli ink era alto, vedevi stampe dirette su pannelli da 5mm. poi sono passati al 3mm. ho visto stampe fatte addirittura sul 1mm. (che poi costa quasi quanto il 3mm.)

    Per quanto detto da Yappalo logicamente il prezzo deve essere tale che chi vede il funzionamento e il prezzo della macchina non si debba mettere in mente di replicarla visto che il tempo ed il costo sarebbe poco più basso rispetto all'acquisto. Proprio per questo volevo sapere secondo voi quanto un potenziale acquirente sarebbe disposto a spendere per un prodotto del genere senza mettersi nelle condizioni di dire me lo faccio da me. Era lo stesso discorso fatto per il fornetto delle resine che ho messo in produzione. Prezzo abbordabile senza tanti pensieri.

    Leave a comment:


  • andreafinistauri
    replied
    Con quello che costa la stampa in piano e l'adesivo quanti pannelli devo pulire per ammortizzare il costo della macchina? Dal mio punto di vista non conviene

    Leave a comment:


  • Yappalo
    replied
    Ah ok, quindi esiste e fai sondaggio. Ecco la mia risposta: Beh è una macchina che farebbe sicuramente comodo, bisogna sempre capire quanto costa.


    Ecco la mia considerazione:
    D'altro canto, come immagini e scrivi, nel momento in cui la vedo all'opera e il prezzo non mi convince, è dato certo che in qualcuno si sviluppi lo spunto per autocostruirla e in altri no. Insomma, la paura che si venga copiati è un cane che si morde la coda, non passerà mai ed è uno stallo di non poco conto ..anche perché se non si pubblicizza, non si potrà mai testare l'effettivo mercato.

    In bocca al lupo
    Last edited by Yappalo; 20-11-2018, 16:07:41.

    Leave a comment:


  • mpsinfo
    replied
    Se svelo il metodo chi mi dice che la mia idea non venga copiata ?! Stavo infatti indagando su quanto potrebbe essere interessante e quanto potrebbe valere l'idea o meglio il macchinario. Il fatto del video era per attirare maggiormente l'attenzione sull'argomento.

    Leave a comment:


  • Yappalo
    replied
    non ho capito se è una battuta e la macchina che proponi è "un montaggio video" o se veramente esiste la macchina ma non la fai vedere nel video e a 'sto punto mi chiedo "a cosa serve vedere un video in cui c'è un pannello con e senza adesivo?
    Dai, metti il macchinario in azione e solo dopo vedrai se c'è curiosità.

    a presto

    Leave a comment:


  • mpsinfo
    started a topic Recupero pannelli pvc forex dopo la stampa

    Recupero pannelli pvc forex dopo la stampa

    Salve a tutti è un po' che non frequento più il forum da quando ha avuto il declino da "interfaccia"...
    Oggi sono qui a chiedere a quanti di voi farebbe comodo poter riutilizzare i pannelli in forex che vengono stampati con la tecnica adesivo applicato.
    E' vero che il più delle volte il cliente si porta via il suo pannello e chi si è visto si è visto, ma ci sono situazioni in cui il cliente affezionato ci richiede la ristampa di una nuova immagine e vorrebbe poter recuperare il suo "vecchio" pannello. O ancora situazioni di manifestazioni di breve durata dove i pannelli vengono esposti per poche settimane.. E' sempre pur vero che la nuova stampa può essere applicata sopra quella vecchia ma alle volte l'adesivo non attacca bene soprattutto sui bordi e poi se non ha il retro grigio può anche darsi che si intraveda la stampa sottostante. Si può fare ma dopo X volte ci ritroviamo un bello strato. Con questo spirito di iniziativa ho realizzato una macchina che ripulisce da sola in autonomia i pannelli dalla pellicola in vinile che noi applichiamo con le nostre amate calandre. L'automatismo è conseguenza al fatto che inizialmente le stampe venivano tolte a mano, ma come ben capite se per recuperare 20 Euro di pannello spendo 1/2 ora o più di tempo forse non è molto conveniente. Inoltre se la stampa è stretta lo sforzo da fare è poco ma all'aumentare della larghezza il lavoro diventa difficile e pesante.
    Vi allego video così mi sapete indicare che futuro potrebbe avere una soluzione del genere.
Working...
X