Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Dal 2D al 3D

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Dal 2D al 3D

    Ne abbiamo parlato nella discussione legata al corso di incisoria.

    Inizio a mettere degli elementi su questa discussione in modo da poterla aplicare con voi.

    Iniziamo con un Articolo che ho scritto per la rivista computer arts..."Chi ha paura del 3D?"
    Sapere, Fare, Saper Fare, Far Sapere!
    Giovanni Re
    Community Manager
    ROLAND DG Mid Europe

  • #2
    scusandomi per il ritardo di soli 7 gg. causa febbre, ecco un piccolo report

    Il Corso inerente l’incisione e la realizzazione di prodotti finiti pensati e progettati in 2D per essere realizzati in 3D è stata una vera sorpresa, sotto svariati aspetti.
    La prima sorpresa è stata l’affluenza e la partecipazione al corso di un numero così alto di aziende, provenienti dalle più svariate località italiane. Abbiamo ritrovato vecchie conoscenze con le quali abbiamo subito ristabilito il feeling creatosi sul forum ed al Visual, dove si è creata l’occasione per conoscerci personalmente. Tra le nuove/vecchie conoscenze c’è Renzo Anselmi con il suo fido accompagnatore, devo dire che ci ha sorpresi, c’aspettavamo una persona più distaccata o meglio meno socievole, invece sorpresa delle sorprese a chiacchiera e simpatia non lo batte nessuno; davvero una piacevole scoperta. Poi i nomi di sempre, Claudio Zenesi (complimenti per la merenda),Gb Design (con la sua valigetta di succo d’uva che a dire dei bevitori era ottimo) , Image print (Antonello (con la sua febbrona) e Maria), Leo con lo staff pipponline e Vuerregrafica, poi tantissime altre nuove e semi nuove conoscenze. Subito si è notata l’eterogeneità della provenienza del gruppo partecipante al corso e anche le opinioni a riguardo degli strumenti di comunicazione che man mano la Roland ci sta mettendo a disposizione.
    La formazione è stata condotta a 4 mani e i contenuti che i ns relatori (Giuseppe Ponzanetti, Sergio De Angelis, Giovanni Re e Silvio Galati) ci hanno prodotto si sono rivelati realmente importanti, pur essendo una quantità enorme da immagazzinare, (colpa anche delle ore di viaggio).
    C’è stata illustrata la differenza fra varie tipologie di utensili, il loro uso relativo ai vari materiali, le differenti lavorazioni (a graffio con diamante, basso rilievo, incisioni con utensili conici, fresatura, realizzazione di stampi…), una panoramica sulle tipologie di materiali, prove dal vero sugli incisori, realizzazioni artistiche su materiali poveri personalizzati con acidatura chimica manuale, utilizzo di vari software per la realizzazione del prodotto finito.
    L’esperimento emozionante realizzato in tempo reale con il collegamento on line durante alcuni momenti delle lezioni, ha entusiasmato gli animi di alcuni. Al termine foto di gruppo e , udite udite, rilascio attestati.
    È stato strano ma interessante aver seguito la lezione con tanti docenti diversi, oltretutto con metodologie didattiche differenti. Alcuni di noi, ormai veterani di un certo tipo di formazione apparentemente “poco inquadrata in schemi progettuali”, ha avuto paradossalmente difficoltà iniziali a seguire un filo logico proprio dei docenti, ma è bastato poco per ritrovarsi tutti a metà strada. In realtà la difficoltà era data dal diverso filo logico che alcuni tenevano ma è bastato adeguarsi, ed il gioco è fatto. Soddisfazione a fine corso, anche alcuni dei più rigidi si sono sciolti ed hanno iniziato ad appassionarsi alla ns. realtà, dico ns. perché tra stampatori ed incisori ho personalmente riscontrato una lieve differenza di forma mentis, nel rispetto delle proprie professionalità tentando da entrambi i lati di avvicinarsi gli uni altri altri per capire le difficoltà reciproche.
    In poche parole, grazie roland per questa nuova avventura.
    ---------
    tecla- atos-greenfax-
    via f.lli grimm 40 -matera-0835386019-
    www.greenfax.it - [email protected]

    grafica - stampa grandi formati - allestimenti fieristici

    Comment

    Working...
    X