Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Stampare un immagine mantenendo la qualità..

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Stampare un immagine mantenendo la qualità..

    Come da oggetto dovrei stampare su canvas due foto , una è La madonna col bambino e una è il Pantocratore, sono tele che verranno esposte nel Duomo di Empoli ma le immagini che mi hanno fornito non sono delle migliori, sono circa 450x550..
    Cosa è meglio fare? Impaginare su Corel Draw, esportarle in TIFF e poi ingrandirle con VersaWorks oppure ingrandirle già su CorelDraw ed esportarle già a dimensione..
    Esiste qualche trucco per migliorarle?
    Ci tengo a fare bella figura!..
    Grazie in anticipo..
    A buon rendere
    Marco
    _________________
    E ora... Pubblicità! Via Ponzano, 297 - 50053 EMPOLI (FI) Tel & Fax 0571.1825205
    http://www.eorapubblicita.it - [email protected]
    Roland XC-540 Roland EGX-350 Canon CLC4040 Summa S75D Calandra GBC Titan Artic 1064 Wft

  • #2
    Ciao!

    Allora... per quello che riguarda il metodo di interpolazione, considera che quello di photoshop chiamato Bicubico, che poi è quello che usa (può usare!) il VW in fase di RIP, è generalmente il modo migliore per calcolare quello che manca nell'immagine a livello di definizione... naturalmente è solo un calcolo matematico e nulla può garantirti un buon risultato se non una buona foto di partenza.

    Esiste il Photozoom, programma apposta che utilizza un sistema da loro indicato come migliore del Bicubico, lo Spline; ti posso assicurare però che la differenza tra i due metodi non è così tanta, soprattutto varia molto da originale a originale...

    Quello che non hai detto è quanto viene ingrandita la foto... e non ho capito il 450x550 è in pixel
    In ogni attività la passione toglie gran parte della difficoltà. Erasmo da Rotterdam
    PS: letto sulla scrivania di un caro amico e collega...


    Galli Service RIMINI
    Servizi di Copisteria e Stampa Digitale

    www.galliservice.com

    ROLAND SP-540V

    Comment


    • #3
      Certo che su tela non è che si vedono differenze grandi di pixel

      Comment


      • #4
        Giusto, scusatemi.. L'immagine in questione misura 20cm x 20cm e dev'essere stampata 100cm x 120cm..
        Se vado a Ridefinisci su CorelDraw mi dice però 72dpi.. un po' pochini..
        che ne dite?!

        Grazie per ora
        Marco
        _________________
        E ora... Pubblicità! Via Ponzano, 297 - 50053 EMPOLI (FI) Tel & Fax 0571.1825205
        http://www.eorapubblicita.it - [email protected]
        Roland XC-540 Roland EGX-350 Canon CLC4040 Summa S75D Calandra GBC Titan Artic 1064 Wft

        Comment


        • #5
          Che è un bell'ingrandimento... io lascerei fare a Versaworks, o al massimo io lavorerei in Photoshop che non so se tu hai; ingrandirei il tutto sfruttando il Bicubico del programma e poi contrasterei un pelino e aggiungerei appena appena un po' di disturbo (grana) sotto.

          Conta che come dice Giorgio la tela maschera molto i difetti... io di solito nel dubbio faccio una strisciata a grandezza reale di prova.

          Hola! Facci sapere...
          In ogni attività la passione toglie gran parte della difficoltà. Erasmo da Rotterdam
          PS: letto sulla scrivania di un caro amico e collega...


          Galli Service RIMINI
          Servizi di Copisteria e Stampa Digitale

          www.galliservice.com

          ROLAND SP-540V

          Comment


          • #6
            Ciao!! Nel vecchio forum era stata fatta una discussione simile.

            Si diceva di ricampionare l'immagine con photoshop di un 10% alla volta, fino a che raggiungi le dimensioni che ti servono. In alcuni casi mi sono trovato molto bene!!

            Altrimenti prova ad utilizzare http://www.rsizr.com

            Anche questo è un ottimo sito!!
            Davide Boggian
            35040 Urbana (PD)
            Cell. 3921564089
            E-mail: [email protected]
            www.hvartigrafiche.it



            Comment


            • #7
              Se i pixel non ci sono, non ci sono.
              Qualsiasi algoritmo di ridimensionamento non darà dei risultati ottimali.
              Rsizr serve per "tagliare" o meglio ridistribuire gli ingombri delle immagini non è consigliabile utilizzarlo per un ingrandimento.

              Può essere di aiuto lo schema presentato nella ricetta per la creazione del file per la stampa digitale. Ma non ti risolverà il problema.
              • Soluzione 1: Dire al cliente che quell'immagine non va bene
              • Soluzione 2: Applicare il ridimensionamento e serie di filtri artistici per ripulire e modificare l'immagine non facendo vedere i pixelloni.
              • Soluzione 3: Stampare lo stesso (a discapito della vostra professionalità)
              Sapere, Fare, Saper Fare, Far Sapere!
              Giovanni Re
              Community Manager
              ROLAND DG Mid Europe

              Comment


              • #8
                di solito io procedo sempre con la soluzione 1 e 2 in sequenza...

                Certo poi ci sono i clienti particolari... con i quali ti ammazzi magari per delle ore per farli capire il problema... con quelli è uno strazio !!!
                Mauro
                2m Pubblicità

                Comment


                • #9
                  Provare a stampare l'immagine 1/1 e poi riselezionarla non può essere una buona soluzione?

                  Ciao

                  Comment


                  • #10
                    Originalmente inviato da giovannire Visualizza messaggio
                    Se i pixel non ci sono, non ci sono.
                    Qualsiasi algoritmo di ridimensionamento non darà dei risultati ottimali.
                    Rsizr serve per "tagliare" o meglio ridistribuire gli ingombri delle immagini non è consigliabile utilizzarlo per un ingrandimento.

                    Può essere di aiuto lo schema presentato nella ricetta per la creazione del file per la stampa digitale. Ma non ti risolverà il problema.
                    • Soluzione 1: Dire al cliente che quell'immagine non va bene
                    • Soluzione 2: Applicare il ridimensionamento e serie di filtri artistici per ripulire e modificare l'immagine non facendo vedere i pixelloni.
                    • Soluzione 3: Stampare lo stesso (a discapito della vostra professionalità)
                    Ciao,
                    ho letto il Tuo Trionfo di File in Salsa Digitale.
                    Al punto 4 viene consigliato di lasciare lo spazio colore della bitmap in RGB evitando qualsiasi conversione in CMYK.
                    Perchè?
                    Serve solo a ridurre il peso del file?
                    Al mio rip di stampa invio solo file cmyk che ho elaborato con corel o photoshop.
                    Ciao.
                    www.multigrafic.it
                    La differenza tra un uomo ed un bambino è nel prezzo dei loro giocattoli
                    .

                    Comment


                    • #11
                      Originalmente inviato da mastersun Visualizza messaggio
                      Provare a stampare l'immagine 1/1 e poi riselezionarla non può essere una buona soluzione?

                      Ciao
                      assolutamente NO... in quel modo si perderebbero solo "informazioni" (in questo caso pixel) tra il passaggio su carta e la ri-digitalizzazione...
                      Mauro
                      2m Pubblicità

                      Comment


                      • #12
                        Ciao Fabio,
                        quello del peso è il minore delle positività lasciando il file in RGB.

                        Lo spazio colore RGB è in ogni caso maggiore di uno spazio colore CMYK. Quando tu converti in quadricromia, quale spazio colore (profilo) stai utilizzando?

                        Tutti i RIP accettano in ingresso sia CMYK che RGB, l'importante che il profilo di uscita ne tenga conto.

                        Apro un thread su tutorial e iniziamo questa interessante discussione.
                        Sapere, Fare, Saper Fare, Far Sapere!
                        Giovanni Re
                        Community Manager
                        ROLAND DG Mid Europe

                        Comment


                        • #13
                          Originalmente inviato da giovannire Visualizza messaggio
                          Ciao Fabio,
                          quello del peso è il minore delle positività lasciando il file in RGB.

                          Lo spazio colore RGB è in ogni caso maggiore di uno spazio colore CMYK. Quando tu converti in quadricromia, quale spazio colore (profilo) stai utilizzando?

                          Tutti i RIP accettano in ingresso sia CMYK che RGB, l'importante che il profilo di uscita ne tenga conto.

                          Apro un thread su tutorial e iniziamo questa interessante discussione.
                          Ciao.
                          io come profilo cmyk utilizzo il Coated FOGRA27(ISO 12647-2:2004) e come rgb l'Adobe RGB(1998). (vedi allegato)
                          Li ho impostati sia in CorelX3 che in PhotoshopCS2 e nel rip di stampa.
                          In questa maniera vedo i colori molto simili sia in corel che adobe, lasciando corel con le impostazioni predefinite i colori sono sballati (rosso che sembra arancio, blu che tende al viola, foto importate che si vedono molto diverse rispetto a photoshop, ecc...).
                          Quando devo convertire un'immagine che in alcuni punti supera il 300% di colore allora imposto un profilo manuale (se devo stampare su carta blueback lo ritengo obbligatorio).
                          Possiedo un monitor lcd Dell 3007 WFP-HC (2560x1600) che ho calibrato con un Spyder2Pro della Colorvision e finora non ho avuto problemi di corrispondenze di colore.
                          Preferisco lavorare ed inviare file in CMYK al rip di stampa (photoprintDX 5.0 della scanvec) dato che collaboro con un litografia e quindi ho uniformato il flusso di lavoro.
                          Perchè non apri una discussione ufficiale oltre che sui profili colore anche sugli intenti di rendering.
                          Ciao
                          Attached Files
                          www.multigrafic.it
                          La differenza tra un uomo ed un bambino è nel prezzo dei loro giocattoli
                          .

                          Comment


                          • #14
                            @ Marco

                            Se per caso riesci a venire in chat oppure anche da qui, visto che cliccando sul mio nome puoi inviarmi una mail, vorrei che mi inviassi il file. Così ti faccio vedere che operazione farei io per mascherare al meglio i difetti.

                            Sempre se tu vuoi eh... oggi ho tempo!

                            @ Fabio

                            Vieni che ne discutiamo anche qui...

                            http://www.rolandforum.com/showthrea...ted=1#post1331
                            In ogni attività la passione toglie gran parte della difficoltà. Erasmo da Rotterdam
                            PS: letto sulla scrivania di un caro amico e collega...


                            Galli Service RIMINI
                            Servizi di Copisteria e Stampa Digitale

                            www.galliservice.com

                            ROLAND SP-540V

                            Comment


                            • #15
                              Puoi ingrandire l' immagine da photopaint, aggiungergli un effetto blur, e dargli un ulteriore effetto "disturbo" (opzione "Aggiungi disturbo", se non erro, non ho il programma in casa). Almeno è quel che ho fatto io per alcune immagini tipo affresco, ed il risultato non mi è dispiaciuto.......

                              Comment

                              Working...
                              X