Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Targhe auto personalizzate per tuning

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Targhe auto personalizzate per tuning

    Non so chi di voi è andato al My Special Car a Rimini, ma anche quest'anno c'era qualcuno che faceva targhe per auto personalizzate, quelle da coprire l'originale quando si va ai raduni tuning.

    Io ho pensato che non ci va tanto a farle:
    - Prendere una base in lamierino o alluminio leggero, magari con i bordini già rinforzati
    - Realizzare punzoni per le lettere o disegni particolari con un egx
    - Avere una pressina anche manuale o usare un martello per impressionare la lettera sul lamierino da dietro in modo da fare un rilievo davanti.
    - applicare un fondo stampato, metallizzato, glitterato, ecc.
    - applicare le lettere o i disegni intagliati sopra il rilievo creato con il punzone.

    Che ne dite?

    Però mi chiedo: Si trovano in commercio basi già pronte con i bordini rinforzati o magari già preverniciate?

    Perchè un cliente mi ha chiesto se si potevano fare e dice che non c'è nessuno in zona che fa queste cose.

  • #2
    Non conosco nessuno che li faccia...però potresti farti aiutare da qualcuno che lavora il ferro battuto...farti creare quello che ti serve nel materiale che vuoi e poi andarlo a rifinire tu...come meglio credi..
    Silvana - GRAPHIC CREATION - Me

    Comment


    • #3
      Si, ci avevo pensato, ma se si trovano almeno le basi sarebbe già qualcosa.
      E comunque non è male come applicazione, no?

      Comment


      • #4
        targhe rollate

        qui trovi chi ti fà la bordatura a rilievo:
        http://www.anticheinsegne.it/
        http://www.macfactory.it/main.html
        ciao
        Francesco

        Comment


        • #5
          Si, li conosco anche se non ho mai comprato
          Li conoscono bene anche Tecla e Atos. Ve li ricordate ancora al Visual?

          Magari ci facciamo una pressina manuale e ci mettiamo a fare ste cose

          Comment


          • #6
            E chi se li scorda più??!?!! Dopo tutto quel monologo, ad oggi non abbiamo ancora ricevuto alcun catalogo. Poco male, se ne trovano in giro di simili a basso costo.
            ---------
            tecla- atos-greenfax-
            via f.lli grimm 40 -matera-0835386019-
            www.greenfax.it - [email protected]

            grafica - stampa grandi formati - allestimenti fieristici

            Comment


            • #7
              per quanto riguarda le targhe abbiamo deciso di farci una pressa per farle, e con l'EGX facciamo i punzoni.
              A presto novità interessanti

              Comment


              • #8
                Bene, resto in attesa dello sviluppo degli eventi.
                Ne potrebbe venir fuori una cosa che mi passa per la testa...e che volevo proporre ad un mio cliente.
                "Only two things are infinite:
                the universe and human stupidity,
                and I'm not sure about the former".

                "Due cose sono infinite:
                l'universo e la stupidità umana,
                ma non sono sicuro sulla prima".

                (Albert Einstein)

                Comment


                • #9
                  Credo di avere la soluzione!!!!

                  Caro Giorgio ti do questo compito e porterai questa applicazione giorno 6 a San Benedetto.

                  Con L'EGX prepari il kit lettere-numeri fresati con l'effetto bombratura.
                  Molto semplice, da fare con 3D Engrave.

                  Prepari una basetta con dei fori per gli allineamenti delle lettere.

                  Posizioni le lettere 3D sulla basetta.

                  Stampi su materiale estruso (0,5) con la stessa grafica della font 3D. La griglia è uguale e quindi avrai una corrispondenza stampa/3D.

                  Il materiale estruso a 200° diventa morbidissimo e quindi termoformabile. Quindi con il tuo riscaldatore ammorbidisci il materiale, lo pressi alla basetta 3D e otterrai in maniera veloce una targa personalizzata.

                  Te gusta l'aragosta?
                  Sapere, Fare, Saper Fare, Far Sapere!
                  Giovanni Re
                  Community Manager
                  ROLAND DG Mid Europe

                  Comment


                  • #10
                    ok, capo, procediamo subito.


                    PS: Ma cos'è l'estruso?

                    Comment


                    • #11
                      Originalmente inviato da GPDesign Visualizza messaggio
                      ...PS: Ma cos'è l'estruso?
                      Traduzione:
                      Estrudere = sottoporre certi materiali (metalli, leghe, resine sintetiche), che a determinate temperature diventano malleabili, all'azione di presse entro cilindri che recano a un'estremità aperture sagomate secondo il prodotto che si vuole ottenere (tubi, barre profilate, ecc.).
                      "Only two things are infinite:
                      the universe and human stupidity,
                      and I'm not sure about the former".

                      "Due cose sono infinite:
                      l'universo e la stupidità umana,
                      ma non sono sicuro sulla prima".

                      (Albert Einstein)

                      Comment


                      • #12
                        in questo caso mi sembra di capire che per estruso si intenda il pvc da 5 decimi stampabile.
                        Ma non è un po' troppo sottile?

                        Comment


                        • #13
                          Ho fatto delle prove, per vedere fino a che punto è conformabile un pvc da 5 decimi scaldato.
                          Senza uno stampo e controstampo (come in termoformatura) non è possibile dargli la forma.
                          A questo punto preferisco lavorare a freddo su un lamierino di alluminio.
                          Considerando che le targhe si potrebbero fare anche ai raduni, meglio fare qualcosa di universale e con particolari adesivi, piuttosto che stampare il personalizzato direttamente con un plotter.

                          Nel frattempo ho scoperto (forse l'acqua calda?) come ampliare l'area di lavoro dell'egx 350.

                          Comment


                          • #14
                            ciao sono anchio al lavoro e sto leggendo le tue mail visto che anche tra i miei clienti c'è qualcuno del tuning (anche se non so bene cosa sia) e ne ho appena parlato con mio papà e secondo lui anche sull'alluminio ci vuole maschio e femmina per fare un buon lavoro mi ha spiegato un pò il funzionamento comunque fammi sapere come procedono i lavori...
                            sara
                            idee... Via Marconi, 35 - oleggio (no)
                            www.ideerealizza.com

                            [SIZE="1"]SP300V - 2 PANTOGRAFI - 1 TAMPOGRAFIA (un colore)
                            STAMPANTE SUBLIMATICA (A4) - 1 LASER co2 - 1 PRESSA PER MAGLIETTE[
                            /SIZE]

                            Comment


                            • #15
                              Originalmente inviato da GPDesign Visualizza messaggio
                              Ho fatto delle prove, per vedere fino a che punto è conformabile un pvc da 5 decimi scaldato.
                              Senza uno stampo e controstampo (come in termoformatura) non è possibile dargli la forma.
                              A questo punto preferisco lavorare a freddo su un lamierino di alluminio.
                              Considerando che le targhe si potrebbero fare anche ai raduni, meglio fare qualcosa di universale e con particolari adesivi, piuttosto che stampare il personalizzato direttamente con un plotter.

                              Nel frattempo ho scoperto (forse l'acqua calda? come ampliare l'area di lavoro dell'egx 350.
                              Se posso vorrei descriverti sommariamente come ai tempi a scuola gli orafi facevano sbalzo su lamine da 0,05 mm di rame o ottone...forse potresti provarci ed il risultato non sarebbe male...tieni presente che avevano a disposizione..sicuramente non decori...pensa che i decori li creavano dal nulla solo con dei ceselli...e con il semplice disegno riportato sulla lastra...però te potresti fare così:ti realizzi ciò che è il decoro con il tuo egx...poi ti procuri un cuscino in panno abbastanza alto...poi fai il lavoro che facevano loro...ossia martello e il tuo cesello che in quel caso sarebbe il tuo basso rilievo fatto su un materiale robusto...meglio sarebbe ottone...quindi il classico realizzo dei clichè...metti sul cuscino la lastra da 0,05 mm e poi sopra il decoro e con il martello ci martelli sopra fino ad ottenere lo sbalzo sulla lamina...dove ti si andrà a formare in positivo...facendo attenzione a non sfondarlo...credo che nel giro di poche martellate otterresti il risultato.

                              Certo che si tratta di olio di gomito...
                              Buon lavoro...se ti va provaci...
                              Loro ottenevano dei bei risultati...tutto olio di gomito...
                              Se in seguito a questa prova avrai bisogno di qualche altra dritta chiedimi pure e ti dirò cosa fare...
                              Silvana - GRAPHIC CREATION - Me

                              Comment

                              Working...
                              X