Annuncio

Collapse
No announcement yet.

[Tutorial] Realizzazione di un decoro digitale su pareti murali

Collapse
This is a sticky topic.
X
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • [Tutorial] Realizzazione di un decoro digitale su pareti murali

    Chi arriva in Roland DG Mid Europe rimane affascinato da uno splendido affresco sul muro d’ingresso. Potete spegnere (parzialmente) la vostra curiosità visitando questa opera d’arte in maniera interattiva dal nostro Virtual Tour.


    L’idea è balenata l’anno scorso quando si lavorava per la ristrutturazione dello stabile. Grande parete, grande stampa. Tra le varie illustrazioni mi ha colpito questa scena di battaglia di Ivan Stalio, un illustratore professionista che è stato ben felice di fornirmi il file “Battaglia delle Termopili” in alta risoluzione per questa epica realizzazione.


    Preparazione e stampa

    Il primo problema era legato alla pannellizzazione. Nel posare l’affresco non potevamo usare il sistema di sovrapposizione utilizzato per le grafiche che superano il formato massimo di stampa. Da esperimenti effettuati con Giuseppe Biondi della Shockline, produttore del materiale di stampa PS Fresco e partner in questa posatura, si è deciso di usare la pannellizazione per dinamiche grafiche.
    In pratica abbiamo duplicato il file e creato delle linee guida basate sulla massima area stampabile in altezza. Su ogni pannello abbiamo selezionato una continuità grafica basata sul contrasto cancellando le parti che sarebbero state stampate nel pannello superiore.

    Questi i tre file da mandare in stampa con la pannellizazione basata sull’immagine.

    Caricato il PS Fresco di Shockline abbiamo iniziato la stampa in speculare su una Roland XC-540 a qualità standard.
    Prima di posare si è preferito incollare sul retro delle stampe una reticella adesiva per evitare le distorsioni dovute alle successive bagnature e stiramenti della stampa.

    E’ preferibile utilizzare un rullo morbido per far adesivizzare al meglio la reticella sul retro del supporto.

    Conviene rifilare il decoro (stampato con effetto specchio) al formato richiesto, a filo sul colore se possibile, e piegare a fisarmonica il telo dal lato del supporto in tnt, lasciando il lato stampato libero.
    Preparazione parete

    Il giorno prima avevamo verificate lo stato della parete, la solidità e la capacità di assorbimento. Dato che era una parete in buono stato, abbiamo proceduto alla stesura di una mano di fissativo impregnante consolidante acrilico diluito con acqua dal 100% al 300% secondo necessità.
    Per pareti non consolidate o sfarinanti è consigliabile eseguire cicli di consolidamento adeguati. Ricordatevi che una buona applicazione dipende in gran parte dalla preparazione del fondo.
    Dopo circa 3 ore dalla mano di fissativo, Cesare, il nostro imbianchino, ha preparato la parete con due mani di BIANCO ACRIL – SILOSSANICO. Ha finito alle 18:00, siamo andati a casa sicuri che l’indomani avremmo trovato una parete perfettamente asciutta e pronta per accettare l’applicazione.

    La prima operazione effettuata la mattina è stata la preparazione della miscela trasparente ACRILICO – ACRIL SILOSSANICA:
    • 1 parte di fissativo impregnante penetrante consolidante acrilico
    • 2 parti di protettivo murale acril-silossanico neutro
    • 6-9 parti di acqua per diluire la miscela
    • Agitare bene fino a perfetta diluizione.

    (es.: usare 100 cc. Fissativo, 200 cc Protettivo acril silossanico e min. 600 – max 900 cc di acqua). Per volte e soffitti usare la miscela più densa.

    A questo punto bisogna bagnare la parete con la MISCELA ACRILICO – ACRIL SILOSSANICA realizzata come sopra, dando più mani con pennello fino ad avere un velo uniforme di liquido sulla parete su cui posizionare il pezzo. Ricordarsi sempre che il prodotto lavora come decalcomania, pertanto la superficie molto bagnata ci servirà per l’eventuale removibilità e riposizionamento del decoro. E’ importante avere un cuscinetto di liquido durante l’applicazione.
    L’applicazione

    Sulla parete molto bagnata posizionare il telo con il decoro prendendo i riferimenti e posizionando il telo piegato a fisarmonica con tecnica da carta da parati leggera.


    Con una spazzola per parati stendere il telo attaccando leggermente una parte orizzontale in alto, poi con movimento uniforme e continuo spatolare per far aderire dall’alto verso il basso e poi dall’interno verso l’esterno. La spazzola dovrà essere usata asciutta. Qualora il telo faccia delle pieghe, riposizionare e ristendere con la spazzola, velocemente. Nel riposizionare per togliere le pieghe è possibile bagnare ancora la parete per aumentare la riposizionabilità. Non bagnare il retro del telo in questa fase.

    Una volta posizionato (eseguire in pochi secondi), occorre togliere velocemente l’eccesso di acqua ed aria che si è formato tra il telo e la parete. Utilizzare un rullo in gomma morbida, del tipo usato per l’applicazione di parati. Usarlo con movimenti dall’interno verso l’esterno, assicurandosi che tutta l’acqua in eccesso fuoriesca e venga espulsa.
    Battitura

    Dopo l’operazione con il rullo si dovrà bagnare abbondantemente il retro (il supporto in TNT) con un pennello o una spazzola, con la stessa soluzione usata per l’applicazione (miscela acrilico – acril silossanica diluita). A questo punto, attendere 10 – 20 minuti, il tempo che la superficie diventi leggermente appiccicosa e tamponare ripetutamente con una spazzola per far aderire perfettamente il decoro alla parete, nelle rugosità e nelle imperfezioni della parete. Per superfici difficili o volte, dopo la tamponatura passare un rullo in lana asciutto per far aderire il telo al soffitto, contrastando l’azione di gravità che può generare distacchi del telo dalla parete.

    Rimozione telo

    Attendere almeno 6 ore, meglio 12 o 24 se la temperatura è bassa e l’umidità relativa alta. Poi bagnare il telo ancorato al muro con acqua tramite pennello, rullo o nebulizzatore, aspettare qualche minuto e rimuovere il supporto tessile. Continuare a bagnare durante la rimozione per ridurre la forza di adesione del telo alla parete.

    Per pannellizzare abbiamo dovuto attendere l’asciugatura del pannello centrale per poi procedere all’applicazione dei pannelli superiori e inferiori ottimizzando il posizionamento facendo scivolare leggermente o dilatando la grafica stampata.


    Completata l’operazione si è proceduto a ritoccare a mano alcuni dettagli delle sovrapposizioni o piccole pieghe.


    Protezione

    Dopo 8 ore abbiamo protetto l’affresco digitale con il PROTETTIVO ACRIL SILOSSANICO TRASPARENTE. Si possono usare anche altri protettivi adeguati, preferibilmente di natura acrilica, silossanica o siliconica all’acqua.
    Conclusione

    E’ stata un’esperienza entusiasmante che ci ha coinvolto in prima persona. Un ringraziamento particolare a Giuseppe Biondi e a tutto lo staff della Shockline. Giuseppe è uno che ama il suo lavoro e lo dimostra mettendosi in prima linea in queste “sperimentazioni” che lasciano il segno.

    Scheda applicazione:

    Illustrazione Grafica:
    Ivan Stalio
    Stampa:
    Roland Soljet PRO III XC-540
    Supporto di stampa:

    Ps Fresco Shockline

    Sito Digidecor
    Schede prodotto PS-Fresco
    Componenti per preparazione parete:

    Last edited by Daniele Cogo; 22-07-2009, 09:45:48.
    Sapere, Fare, Saper Fare, Far Sapere!
    Giovanni Re
    Community Manager
    ROLAND DG Mid Europe

  • #2
    Grazie spettacolo....pero non mi è chiara la cosa della reticella
    Sc540 ColorRip

    Comment


    • #3
      Il supporto è dilatabile, specialmente da bagnato, dovendo lavorare in pannellizazione era indispensabile mantenere una certa uniformità nelle lunghezze. La reticella ha consentito il passaggio della miscela ed ha mantenuto inalterate le dimensioni in fare di fissaggio alla parete.

      Nella seconda pannellizzazione quando si rendeva necessario levavamo la reticella per consentire una eventuale dilatazione del foglio per farlo andare a registro con il primo già fissato.
      Sapere, Fare, Saper Fare, Far Sapere!
      Giovanni Re
      Community Manager
      ROLAND DG Mid Europe

      Comment


      • #4
        non ho ben capito che tipo di reticella usi e dove va messa di preciso, sc usa giovanni ma è meglio pannellizzare in orizzontale o in verticale, per questo tipo di lavoro.
        saluti stefanoneon
        NEON for LIFE

        Comment


        • #5
          Originalmente inviato da stefanoneon Visualizza messaggio
          sc usa giovanni ma è meglio pannellizzare in orizzontale o in verticale, per questo tipo di lavoro.
          saluti stefanoneon
          Non sono un'esperto di applicazione del fresco, ma la neurofisiologia ci dice che l'accoppiata occhio/cervello è progettata per riconoscere al meglio linee verticali. Inoltre, l'orizzontale permette di ottimizare meglio quasi sempre l'uso di materiale. D'altronde, è più scomodo da applicare.
          Non credere a chi ti dice che nella vita la fortuna non serve: probabilmente ne sta usando un po' della tua.

          Comment


          • #6
            Infatti pannellizzando in orizzontale si vede meno l'effetto della pannellizazione.

            La reticella è questo oggetto


            Che dovrà essere adesivizzata nella parte telata della stampa



            Non so dove l'ha comprata Giuseppe ma mi sembra che si trovi nei vari Brico.
            Sapere, Fare, Saper Fare, Far Sapere!
            Giovanni Re
            Community Manager
            ROLAND DG Mid Europe

            Comment


            • #7
              Originalmente inviato da giovannire Visualizza messaggio
              Non vale, anche io voglio millemila chilometri di spazio davanti al plotter per poter far scivolare le stampe...

              Veramente bella, spero di poterla vedere dal vivo.
              Last edited by Euro; 03-07-2009, 20:26:31.
              "Sii avido di ascoltare e non di parlare..."

              Comment


              • #8
                potrei sapere che profilo di stampa consigliate per il psfresco ? (sp-540V)

                Stiamo testando una bobina test, ora ho provato SG-G qualità max e unidirezionale... ma il risultato non è dei migliori... altri accorgimenti ?
                Last edited by murcino; 30-12-2009, 10:59:08.
                Mauro
                2m Pubblicità

                Comment


                • #9
                  Ciao Mauro,
                  e' da poco che intervengo sul forum ed ancora non so come fare diverse cose come ad esempio allegare al post dei file, o meglio ho allegato delle foto ed era non ho piu' disponibilita', comunque se mi mandi il tuo indirizzo mail ti allego il profilo che in shock line e' stato fatto per il tuo plotter pesa circa 3 mb
                  a presto
                  Pasquale Greco da Lecce

                  " La sapienza è figlola dell'esperienza."

                  Leonardo da Vinci

                  Comment


                  • #10
                    Originalmente inviato da pasqualegreco Visualizza messaggio
                    Ciao Mauro,
                    e' da poco che intervengo sul forum ed ancora non so come fare diverse cose come ad esempio allegare al post dei file, o meglio ho allegato delle foto ed era non ho piu' disponibilita', comunque se mi mandi il tuo indirizzo mail ti allego il profilo che in shock line e' stato fatto per il tuo plotter pesa circa 3 mb
                    a presto
                    Ciao Pasquale potresti mandare il profilo anche a me, anche io ho una
                    sp540v .
                    Acquistai tempo fa un tested di PS-Fresco ancora da provare chissà che non riesca a trovare il tempo per fare delle prove
                    Grazie
                    Ciao Rosario
                    ------------------------------------------------------------------------------------
                    L.E.SA. pubblicità
                    Pellezzano SA

                    Comment


                    • #11
                      Ciao rosario invio anche a te la mail con profilo e info, fammi sapere cosa riesci a fare con il kit.Se ti serve qualsiasi chiarimento ovviamente posta o chiamami.
                      A presto ed auguri.
                      Pasquale Greco da Lecce

                      " La sapienza è figlola dell'esperienza."

                      Leonardo da Vinci

                      Comment


                      • #12
                        Originalmente inviato da pasqualegreco Visualizza messaggio
                        Ciao rosario invio anche a te la mail con profilo e info, fammi sapere cosa riesci a fare con il kit.Se ti serve qualsiasi chiarimento ovviamente posta o chiamami.
                        A presto ed auguri.
                        ciao pasquale sono Fabio Valentino della Edicom di Quarto (NA) ... ho cambiato sede ... gradirei poter finalmente ricevere un test di PS Fresco con allegati i profili per la roland SP540V ... di seguito i miei recapiti: 081 197 15 747 - 333 16 22 132

                        Ciao e grazie !

                        Comment


                        • #13
                          Domanda: costo totale dell'operazione (materiale per la stampa, per l'applicazione e mano d'opera di maestranza)?
                          buio

                          Comment


                          • #14
                            Non posso risponderti qui'.
                            Contattami in privato.
                            Pasquale Greco da Lecce

                            " La sapienza è figlola dell'esperienza."

                            Leonardo da Vinci

                            Comment


                            • #15
                              Originalmente inviato da Xander Visualizza messaggio
                              Domanda: costo totale dell'operazione (materiale per la stampa, per l'applicazione e mano d'opera di maestranza)?
                              A conclusione del corso sul mosaico che abbiamo appena concluso a Termoli e che rifaremo in Roland giono 11 e 12 Febbraio abbiamo discusso con il gruppo su mercati, prezzi, costi, ricavi, maestranze, professionalità, praticamente è stato analizzato ogni elemento che determina il costo e naturalmente il prezzo di vendita di questa tipologia di applicazioni.

                              Come al solito i costi sono solo la punta dell'iceberg.

                              Perchè non vieni al corso di giorno 11? Dovrebbe esserci l'ultimo posto libero.
                              Da questo link la pagina d'iscrizione
                              Last edited by giovannire; 01-02-2010, 09:57:03.
                              Sapere, Fare, Saper Fare, Far Sapere!
                              Giovanni Re
                              Community Manager
                              ROLAND DG Mid Europe

                              Comment

                              Working...
                              X