Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Tenuta termosaldabile

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Tenuta termosaldabile

    Salve, questa mattina è già la terza domanda che vi faccio......sto a tremila..... ma questo forum è una mano santa, e meglio di chi utilizza le macchine per i consigli chi potrebbe esserci???
    Allora la domanda è questa:
    ho già personalizzato delle maglie, alcune anche particolari come composizione merceologica; il cliente mi chiede garaznie sulla tenuta della stampa.
    Ovviamente in alcuni casi ho usato colorprint con plastificazione per la protezione della stampa; in altri PSFILM intagliato.
    Ora mi è stato detto che il psfilm non ha bisogno di plastificazione, e infatti non l'ho palstificato, mentre ripeto il COLORPRINT si.
    Voi che dite, quanta garanzia posso dare al cliente come tenuta della stampa???
    E per quanto riguarda la pressione dei vari materiali, sono andato a dare un occhiata onestamente volante al sito della siser, ma dove sono le schede tecniche dei prodotti??
    Grazie e buon lavoro.

  • #2
    Originalmente inviato da bricoman Visualizza messaggio
    ...ma dove sono le schede tecniche dei prodotti??
    Grazie e buon lavoro.
    dici queste?
    http://siser.it/prodotti/materiali-p...le/colorprintr

    buon lavoro anche a te

    Piera
    "Non ho paura della cattiveria dei malvagi,ma del silenzio degli onesti". Martin Luther King
    "Gli amici sono importantissimi nella vita. ciao" Xander
    "Non fare mai del bene se non hai la forza di sopportare l'ingratitudine" E.Biagi

    Comment


    • #3
      Il colorprint non va plastificato. L'unica cosa e' la possibilita' che uno sbagli il lavaggio e vada oltre i 40 gradi, in questo caso i colori tengono, ma il supporto si irrigidisce. L'evolution print siser e' molto piu' sottile ma ultimamente e' irreperibile, e' piu' indicato se devi fare T-Shirt.

      Comment


      • #4
        e si pierina dico proprio queste......grazie.
        Ora le scarico e me le stampo, così magari ci saranno meno errori.

        Come il colorpirnt non va plastificato????
        I miei fornitori mi hanno venduto il protettivo per termosaldabii dicendomi che lo dovevo usare, 24h dopo la stampa, per proteggerla dai lavaggi e tu mi dici che non va plastificato.
        Ma così la stampa è più soggetta a rovinarsi....non credi???

        Comment


        • #5
          Originalmente inviato da bricoman Visualizza messaggio
          Come il colorpirnt non va plastificato????
          I miei fornitori mi hanno venduto il protettivo per termosaldabii dicendomi che lo dovevo usare, 24h dopo la stampa, per proteggerla dai lavaggi e tu mi dici che non va plastificato.
          Ma così la stampa è più soggetta a rovinarsi....non credi???
          Io uso il colorprint da diversi anni e non ho mai saputo nemmeno dell'esistenza di un protettivo specifico.
          Problemi di tenuta ai lavaggi non ne ho mai avuti.
          Però potrebbe essere interessante per applicazioni particolarmente gravose, vedi l'abbigliamento da lavoro.
          Puoi dirci qualcosa in più su questo protettivo?
          Andrea - Seridea s.a.s. - Torino - www.seridea.it
          Serigrafia - Ricamo - Stampa digitale a ecosolvente e UV - Applicazione a caldo di vinile, borchie, strass
          STAMPA DIGITALE DIRETTA SU ABBIGLIAMENTO

          "Non soffro mai per le mie scelte, in genere sono le sofferenze a portarmi a compiere scelte importanti che devono portarmi ad un miglioramento" Fabio Mex

          Comment


          • #6
            Originalmente inviato da bricoman Visualizza messaggio
            Come il colorpirnt non va plastificato????
            I miei fornitori mi hanno venduto il protettivo per termosaldabii dicendomi che lo dovevo usare, 24h dopo la stampa, per proteggerla dai lavaggi e tu mi dici che non va plastificato.
            Ma così la stampa è più soggetta a rovinarsi....non credi???
            Ma come si chiama questo protettivo?
            "Non ho paura della cattiveria dei malvagi,ma del silenzio degli onesti". Martin Luther King
            "Gli amici sono importantissimi nella vita. ciao" Xander
            "Non fare mai del bene se non hai la forza di sopportare l'ingratitudine" E.Biagi

            Comment


            • #7
              anche io nessun problema sul color print, senza protezione!
              W..aleria...la clava!

              Comment


              • #8
                Protettivo si o no?

                Anche a me nel " pacchetto" con il plotter avevano dato il protettivo per il termosaldabile, ma di fatto ce l'ho praticamente ancora integro sullo scaffale...questo perchè non ho riscontrato vantaggi evidenti nell'utilizzarlo..
                Rende più lunga e laboriosa la personalizzazione di un capo per garantire quanto? 10° - 20° in più i lavaggio? ....e contro lavaggi o stiraggi avventurosi ( a base di ammoniaca per esempio) non hanno comunque nessun potere...

                Senza considerare che più di una volta mi è capitato che le etichette con il protettivo si staccassero...perchè a temperature alte il protettivo fonde.. e a quelle indicate spesso evidentemente su alcuni tessuti isola il termosaldabile quel tanto che basta per non farlo aderire come dovrebbe....

                Comunque sul catalogo di un mio fornitore c'è un termosaldabile da stampa dato per " lavaggio a 80°" , ma non lo ancora provato...
                Alcune persone cercano la verità. Altre cercano solo di avere ragione.

                Comment


                • #9
                  Allora il nome del protettivo per il momento non lo so, devo chiedere al fornitore.
                  Sul listino viene chiamato solo PROTETTIVO PER TERMOSALDABILI.
                  Sostanzialmente è una pellicola trasparente microforata, e ripeto, per quanto mi è stato detto, lo devo necessariamente usare se voglio proteggere la stampa.
                  E' vero anche che la maggior parte delle maglie che personalizziamo sono per le aziende, quindi abiti da lavoro.
                  Per ricapitolare quindi voi non usate protettivo e la stampa si mantiene integra nei lavaggi???
                  No perchè se così fosse, oltre a risparmiare (non è che sto protettivo costi poi così poco!!!!) impiegherei meno tempo per la realizzazione del tutto.
                  Per quanto riguarda IL PROTETTIVO FONDE AD ALTE TEMPERATURE è perchè devi aspettare un pochettino 2-3 minuti dopo aver saldato l'etichetta, altrimenti viene via.
                  Vi farò sapere a breve anche il nome del protettivo.
                  Last edited by bricoman; 18-06-2009, 15:53:05.

                  Comment


                  • #10
                    Noi le cavie

                    Il metodo migliore è testare le cose di persona.
                    Io ho personalizzato tante t-shirt per me e mia moglie così che possiamo testare i lavaggi.
                    Ho t-shirt stampate con il colorprint che reggono da qualche anno, e lavaggi ne hanno fatto tanti.
                    L'importante è la temperatura del lavaggio, ma prima ancora è importantissimo cha la stampa venga fatta essiccare 24h prima di metterla in pressa.
                    Altrimenti il colore non si fissa sul materiale e quindi addio tenuta.
                    Ho clienti a cui ho stampato polo e altro abbigliamento che lavano ogni giorno e la stampa è ancora perfetta.
                    E tutto senza il protettivo... di cui a dirla tutta ignoravo l'esistenza.
                    Non si finisce mai di imparare a Comunicare.

                    Comment


                    • #11
                      Originalmente inviato da Alex Idea Grafica Visualizza messaggio
                      L'importante è la temperatura del lavaggio, ma prima ancora è importantissimo cha la stampa venga fatta essiccare 24h prima di metterla in pressa.
                      Altrimenti il colore non si fissa sul materiale e quindi addio tenuta.
                      Si, questo passaggio è fondamentale.
                      Altra cosa, sembra banale ma non lo è: anche l'application tape va messo almeno 24 ore dopo la stampa e non prima, meglio ancora subito prima del trasferimento a caldo.
                      Andrea - Seridea s.a.s. - Torino - www.seridea.it
                      Serigrafia - Ricamo - Stampa digitale a ecosolvente e UV - Applicazione a caldo di vinile, borchie, strass
                      STAMPA DIGITALE DIRETTA SU ABBIGLIAMENTO

                      "Non soffro mai per le mie scelte, in genere sono le sofferenze a portarmi a compiere scelte importanti che devono portarmi ad un miglioramento" Fabio Mex

                      Comment


                      • #12
                        VOi state dicendo che se presso il colorprint quasi appena stampato poi avrò problemi di tenuta?
                        Sc540 ColorRip

                        Comment


                        • #13
                          si, le prime volte mi è capitata una perdita di colore sulla carta da forno, applicando poco dopo la stampa.
                          lascio stagionare e non è più successo
                          W..aleria...la clava!

                          Comment


                          • #14
                            Aaaaaaaaaaaaa sulla carta, ma non nei lavaggi ?Vero?
                            Sc540 ColorRip

                            Comment


                            • #15
                              vero, ma ad ogni pressata mi toccava cambiare la carta!
                              W..aleria...la clava!

                              Comment

                              Working...
                              X